Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE AUTORI EMERGENTI: TUTTI GLI AMORI IMPERFETTI DI GRAZIA GIRONELLA

Buongiorno Gattolettori,
eccoci qui con un'altra lettura della nostra Simon. Oggi ci parlerà di un libro scritto da Grazia Gironella, Tutti gli amori imperfetti.


Tutti gli amori imperfetti
di Grazia Gironella



Genere:
Narrativa
Prezzo:
€ 14,20 (ebook € 2,99)
Editore: Self Publishing
Pagine: 303
Pubblicazione: 15 luglio 2020

Viola arranca in una vita che non la soddisfa, con amici che non sono più tali. Ha bisogno di ritrovare se stessa, dopo l’episodio destabilizzante avvenuto con Corinna, sua amica d’infanzia. Mac è un ragazzo introverso, in guerra con la famiglia, disposto a compiere scelte difficili per rispettare i valori in cui crede.

Il loro è più uno scontro che un incontro, finché non compare Jamila, una ragazza di origini marocchine fuggita di casa, che si nasconde in un capanno alla foce del fiume.

Viola e Marco, sempre più coinvolti in una situazione che va oltre le loro possibilità, per aiutarla corrono dei rischi imprevisti. Perché ad amare si impara, ma non c’è niente di più pericoloso dell’amore.

RECENSIONE

Adolescere - Crescere
Alere - Nutrire

È difficile essere adolescenti, complessi e bombardati da continui impulsi, stimoli, costrizioni...
Difficili i rapporti con i genitori, complessi i rapporti con gli insegnanti, gli amici, con l'altro sesso, un ribollire di emozioni, indecisioni, di cose non dette per paura di non essere capiti, per paura di essere imperfetti. 
 
Viola:

È un brutto periodo. Mi capita troppo spesso che i mei pensieri vadano in una direzione e il mio cuore nell'altra...

Marco:

 

Vedo le ragazze osservarmi come se non riuscissero a inserirmi nei loro schemi mentali. Non esco la sera, non vado in discoteca, non mi vesto alla moda, non ascolto trap o dubstep. Non ho amici. Parlo poco. A che specie appartengo? Non la stessa loro, questo è certo. Chi se ne frega.

Ancora non lo sanno ma Viola e Marco si capiscono, sono sulla stessa lunghezza d'onda, due spiriti affini che attraggono come una calamita, quando lo capiranno saranno abbagliati da questa verità.
Viola timida, apparentemente scialba, si fa trascinare dalla sua amica Cori in azioni che stridono con la sua indole, come il ricatto ad uno dei loro professori, probabilmente per paura di deludere le aspettative della sua amica, del suo gruppo, paura di rimanere sola.

 

Marco non ha paura di tutto questo, stà vivendo un difficile rapporto con i suoi genitori, ma è determinato, ha le sue idee che pur di sembrare uno "sfigato" porta avanti con grande forza d'animo, nasconde la sua vulnerabilità dietro il perenne sarcasmo.

 

E qui entra in gioco il terzo elemento: Jamila. Nata il Italia. Origini Marocchine. Incinta. Una storia, quella di Jamila, nel vivere quotidiano, lontana da noi, allo stesso tempo vicina a noi.
È questa storia ad unirli, Viola e Marco.

 

Non l'avevo mai sentita ridacchiare. Voglio illudermi che anche lei sia completamente, assurdamente, felice, e che i suoi fantasmi si siano sciolti nella pioggia...

Con questo racconto l'autrice ci fà entrare nel mondo confuso, smarrito, più "in bilico", quello dell'adolescenza, ma potenzialmente pieno di forza, intensità e slancio.
Lo racconta in modo sentito, coinvolto, modalità che fa partecipare il lettore, vengono affrontati tanti temi. Il bullismo, rapporti familiari, rapporti con la scuola e con i professori, la diversità, l'integrazione, l'omosessualità, alcuni lasciati un po' in sospeso, solo sfiorati, e poi la battaglia animalista, tema enorme di cui non si parla mai abbastanza, sofferenza e orrore perpetrati senza fine... peccato non sia stato sviluppato questo tema!

 

Brillante la figura del prof. Orlando, all'apparenza formale e inflessibile ma in realtà pronto ad ascoltare, comprendere e aiutare, senza voler essere a tutti i costi amico, ma semplicemente educatore.
Sicuramente un libro da cui trarre fuori tanti argomenti di riflessione e discussione.
Consigliato ai ragazzi, perché vedete cari ragazzi, una cosa emergente da questa storia, è che quelli ritenuti, dagli altri, più scialbi, diversi, "sfigati", sono quelli cad avere una potente e ardita forza interiore, da usare quando più ce n'è bisogno con generosità e coraggio.

Nessun commento

Powered by Blogger.