Fumettilandia

Cinegatto

FUMETTILANDIA: TSUBAKI-CHO LONELY PLANET DI MIKA YAMAMORI

Buongiorno Gattolettori,
finalmente si è conclusa una serie manga molto carina iniziata qualche anno fa, se volete scoprire di che sto parlando vi basta proseguire la lettura del post.



Tsubaki-chou Lonely Planet
di Makoto Shinkai
                                  
 

Genere: Shoujo
Editore:
Edizioni Star Comics
Pagine: 176
Prezzo: € 4,30

Fumi Oono è una ragazza di sedici anni che un giorno, a causa dei debiti contratti dal padre, si trova costretta ad andarsene di casa e a trovarsi un lavoro. Finisce così per fare la domestica fissa a casa di Akatsuki Kibikino, uno scrittore solitario dallo sguardo minaccioso e dai modi scortesi... Riuscirà ad adattarsi alla convivenza con lui e al nuovo quartiere?! Fumi ha deciso di soffocare i suoi sentimenti per Akatsuki... ma lui vanifica tutti i suoi sforzi dandole un abbraccio! Con il cuore ancora in subbuglio, la ragazza si ritrova nel bel mezzo delle vacanze estive, coinvolta in un viaggio a Kyoto con lo stesso Akatsuki e Goro. Come se non bastasse, un contrattempo improvviso costringe quest'ultimo a rientrare a Tokyo, e Fumi resta sola con il maestro!
RECENSIONE


Se ben ricordate nella prima recensione non capivo come mai avessi scelto di leggere Tsubaki-cho Lonely Planet perchè diciamocelo, le copertine di questo manga non è che facciano impazzire così tanto... ma probabilmente sono dotata di antennine speciali per captare le belle storie.
Come ho letto le prime dieci tavole infatti, ho capito subito che questo Shojo mi avrebbe sicuramente regalato tante gioie e così è stato. Ma prima di lasciarvi le mie considerazioni finali, facciamo un piccolo recap.


Questa è la storia di Fumi Oono, orfana di madre e con un padre che invece di occuparsi della figlia, non fa che accumulare debiti.
In piena difficoltà economica quindi, si vedrà costretta a lasciare la sua amata casa per accettare un posto come domestica fissa presso l'abitazione di Akatsuki Kibikino, un misterioso scrittore solitario.
Fumi ha solo sedici anni eppure egregiamente si prende cura della casa e del maestro.
 
Dopo un primo inizio un po' rocambolesco per la nostra Fumi, finalmente la ragazza si è abituata alla presenza del taciturno Maestro, imparando così a convivere sia con lui che nel nuovo quartiere. Giorno dopo giorno grazie al suo ottimismo e al suo entusiasmo (ricordo che Fumi ha perso la mamma da piccola e si è dovuta sempre sobbarcare dei mille problemi quotidiani) riesce finalmente a guadagnarsi un piccolo posto nel cuore del Maestro. La stessa Fumi però si rende conto che il rapporto che lo lega a lui, non è più quello fra una collaboratrice domestica e il suo datore di lavoro, ma i suoi sentimenti stanno andando oltre.

D'altro canto anche il maestro sembra non essere per niente indifferente a Fumi, anzi... solo che anche per lui non è semplice e le sue storie passate in cui non è mai riuscito ad esternare i propri sentimenti, di certo non lo aiutano.
Per fortuna a dare una spintarella alla coppia ci sarà Goru che con i suoi divertentissimi escamotage, riuscirà a far aprire gli occhi ad Akatsuki.

Ovviamente le dinamiche amorose giapponesi sono sempre molto divertenti, si passa infatti dal giorno alla notte ad essere fidanzati senza però essersi mai dati un abbraccio o figuriamoci un bacio...

A mettere un po' di pepe in più in questa carinissima storia ci saranno anche dei nuovi arrivi che sia per Fumi che per Akatsuki, diventeranno fonte di gelosia. Sarà proprio questo a chiarire la portata dei sentimenti di entrambi?

Dopo aver concluso l'intera serie, sono 14 volumi, rimango del parere che questo è un manga veramente carino ed emozionante, certo a lungo andare i continui sproloqui e dubbi amletici di Fumi stancano e sinceramente mi sarei aspettata un qualcosa di più sul finale... Abbiamo penato talmente tanto infatti per vederli felicemente insieme che l'autrice ha deciso di liquidare la loro storia in pochissime pagine e concentrarsi invece sul lieto fine di altri personaggi!


E' un manga leggero che si legge con rapidità grazie anche alle tavole semplici e leggibili... non sono infatti piene di mille dialoghi, sotto dialoghi o pensieri dell'autrice.
I tratti dei disegni, morbidi, chiari, puliti e d'impatto, sono il punto di forza che danno quel tocco in più di armonia al manga. E' una storia dolce, piacevole, non siamo assolutamente in presenza di un Istant Love ma di un corteggiamento lungo, pronto a farvi sospirare.

I disegni, ancora una volta, mi sono sembrati adeguati alla storia... morbidi, semplici, diretti e d'impatto insomma, nonostante non ci troviamo in presenza di un manga complicato, Mika Yamamori ha confermata di essere una grandissima Mangaka, e se anche voi siete amanti degli Shojo, non potete assolutamente perdervi questa bellissima storia d'amore.

Storia: 8/10
Disegni: 10/10

2 commenti

  1. Ho trovato questo manga davvero tanto carino, ma sono contento che me l'abbia prestato un'amica: è quel genere di storia che trovo adorabile e mi fa piacere leggere, ma che poi non desidero tenere "a lungo termine" nella libreria :)
    Anche se i disegni mi sono piaciuti così tanto che sono stata a lungo in dubbio se prenderlo anche io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero molto carino, dolce e tenero ma anche abbastanza scontato. Mi è piaciuto leggerlo e ho trovato i disegni incantevoli ma sicuramente non è da collezione

      Elimina

Powered by Blogger.