Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE AUTORI EMERGENTI: PANDEMONIUM DI SALVATORE DE CHIARA

Buongiorno Gattolettori,
eccoci qui con un'altra lettura della nostra Simon. Oggi ci parlerà di un libro scritto da Salvatore De Chiara: Pandemonium

Pandemonium
di Salvatore De Chiara


Genere: Narrativa
Prezzo:
€ 10,40 (ebook 3,00)
Editore: Self Publishing
Pagine: 128
Pubblicazione: 14 giugno 2017

Dodici giorni, dodici mesi, un intero anno.Un viaggio nella vita di Luigi, giovane ed introverso chitarrista che segue un obiettivo ben preciso nella sua vita, ovvero vivere di musica. Luigi è sarcastico nei confronti delle sue vicissitudini e della folta schiera di persone che riempie il suo quotidiano. Spesso subisce passivamente angherie e momenti difficili, ma lungo le sue esperienze non farà altro che crescere, e forse concretizzare il suo sogno. Commedia grottesca e amara, Pandemonium è un racconto di formazione in puro stile slice of life, nonché uno sguardo sincero sulle realtà giovanili attuali, vittime della confusione e in perenne ricerca d’amore e riconoscimento.
RECENSIONE

Luigi ha dei sogni, obiettivi, illusioni, ha degli amici, bevute serali, un amore non corrisposto. Luigi è un ragazzo che compra libri, si informa, si incuriosisce, suona la sua chitarra. Ma "le cose possono cambiare e mutare, o semplicemente evolversi", e Luigi crescendo si allontana dalle persone di cui non ha particolarmente stima o per cui non prova un sufficente affetto, preferisce pochi ma buoni e diventa più schivo e selettivo.
.. Ero caduto nella solita trappola della "serata mista", dove diverse comitive di conoscenti si uniscono per un unico e potente Magma. Alla fine, nessuno o quasi si sarebbe ricordato dei nomi degli umani conosciuti da poco e lo scambio di numeri di telefono sarebbe stato puro segnale di un latente "non-ti-conosco-bene-ma-mi-attizzi-e-spero-di-sentirti-presto".
Luigi ricerca la vera amicizia, un amore, desideroso di un progetto futuro che lo soddisfi. Si laurea, insegue il sogno di entrare in un'accademia di musica e dura sarà la sua esclusione.
Luigi è amareggiato, non sa che strada prendere, cosa fare, come scegliere, come raggiungere il suo sogno: diventare musicista.

In questo smarrimento, in un lampo, tutto si trasforma e un incontro, grazie ad una di quelle poche amicizie tenute care, probabilmente gli cambierà la vita.
Un racconto piacevole, scorrevole senza intoppi, anche se a tratti ho avuto l'impressione che non decollasse, mi sono ritrovata ad aspettare che accadesse Il-Quel-Qualcosa.

È stato questo a non coinvolgermi. Mi è piaciuto come l'autore ha disegnato il rapporto con i genitori, divertente, scanzonato, complice, rispettoso, come tenera e luminosa la presenza di Lara, luce in un momento di buio.
Giustissime le riflessioni sul mondo degli artisti: lavoro o hobby?
E sul senso profondo del "fare un regalo". Davvero tanti i pensieri che escono dalla testa di questo ragazzo, consigliato a giovani in cerca di una strada.


Nessun commento

Powered by Blogger.