Fumettilandia

Cinegatto

CINEGATTO: SHAZAM!

Diretto da David F. Sandberg, il supereroe per caso sbarca sui nostri schermi direttamente dall’idea originale della DC Comics, in un film prodotto da Warner Bros., DC Entertainment e New Line Cinema. Si tratta del settimo film del DC Extended Universe (DCEU), scritto da Henry Gayden e interpretato da Zachary Levi e Asher Angel nei “doppi panni” del protagonista.

Scheda Film

Shazam! è un film del 2019 diretto da David F. Sandberg.
Basata sul personaggio di Shazam della DC Comics, la pellicola è prodotta da Warner Bros., DC Entertainment e New Line Cinema e distribuita dalla stessa Warner; è il settimo film del DC Extended Universe (DCEU). Scritto da Henry Gayden, il film è interpretato da Zachary Levi, Mark Strong, Asher Angel, Jack Dylan Grazer e Djimon Hounsou.

Shazam!, è un film del 2019 diretto da David F. Sandberg. Billy Batson (Asher Angel) è un quindicenne rimasto orfano che vive a Philadelphia con la famiglia Vasquez. Non ha un bel rapporto con loro, fatta eccezione per Freddy (Jack Dylan Grazer), un ragazzo disabile con cui stringe amicizia.
Un giorno, mentre scappa dai bulli che stavano infastidendo Freddy e che lui provoca per farsi inseguire, viene teletrasportato in un'altra dimensione, un luogo magico chiamato Roccia dell'Eternità, dove incontra un mago, Shazam, che gli dona i suoi poteri al fine di sconfiggere il cattivo Dr. Thaddeus Sivana (Mark Strong) a capo dei Sette Peccati Capitali.
Ritornato nella dimensione terrestre, Billy racconta all'amico l'accaduto e i due, elettrizzati, iniziano a scoprire di cosa sia capace il ragazzino con i nuovi poteri: gli basta prononciare la parola Shazam! per trasformarsi in un supereroe adulto (Zachary Levi) con abilità straordinarie. Per Billy la situazione è estremamente divertente e inizia così a passare le giornate adoperando i suoi nuovi poteri, ma Freddy ritiene che un supereroe debba comportarsi diversamente, difendendo i deboli dai cattivi.
L'aver messo in bella mostra di cosa è capace Billy attira l'interesse di Silvana che lo attacca; il ragazzo scopre così che c'è qualcuno in grado di batterlo e fugge. Silvana decide allora di rapire la famiglia di Freddy per stanare Billy, che cade nella trappola e viene riportato alla Roccia dell'Eternità, dove il cattivo vuole impadronirsi di suoi poteri usando il bastone del mago.
Il supereroe scopre che anche Silvana, quando era un ragazzino, era stato messo alla prova dal mago Shazam e aveva fallito, rimanendo ossessionato dall'occasione persa per tutta la vita, fin quando decide di vendicarsi. Billy abbraccia così la sua missione, e ricordando le parole del vecchio stregone, mette a disposizione dei suoi fratelli e sorelle i suoi poteri, affinché lo aiutino a sconfiggere i cattivi.
alita - ANGELO DELLA BATTAGLIA

Nel 1974 il piccolo Thaddeus Sivana è in macchina con il padre e il fratello maggiore. Improvvisamente, si ritrova alla Roccia dell'Eternità, tempio abitato dal mago Shazam, l'ultimo del Consiglio dei Sette Maghi, da tempo alla ricerca di un successore puro di cuore in grado di prevalere sui Sette Peccati Capitali imprigionati dentro statue. Quando i peccati tentano Thaddeus, Shazam riporta indietro il ragazzo giudicandolo non adatto. Sconvolto, il bambino distrae il padre alla guida provocando un incidente. Diversi anni dopo Thaddeus è alla ricerca di quel mondo fantastico che vuole assolutamente ritrovare, ossessionato e allo stesso tempo arrabbiato per essere stato illuso e poi scartato. Il padre non l’ha mai perdonato per l’incidente che gli costò l’uso delle gambe, così Thaddeus è un antagonista costruito con un cocktail bilanciato di carattere tendente al male e sentimenti negativi repressi.


Questo è ciò che fa di lui il cattivo della storia, colui che si scontra con Billy Batson, il ragazzo scelto dal mago per diventare il nuovo Shazam, un supereroe con la saggezza di Salomone, la forza di Ercole, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio: gli basta gridare “Shazam!” per trasformarsi da ragazzino a supereroe. Ma risulta naturale chiedersi quanto sia cattivo il primo e quanto davvero puro di cuore il secondo, anch’egli con una storia di abbandono da parte dei genitori. Cresciuto tra famiglie adottive diverse dalle quali è sempre scappato per cercare quella mamma il cui volto è ancora chiaro nella memoria, Billy è convinto di trovare la pace desiderata tra le braccia della donna che non l’ha mai cercato.


È una convinzione che fa di lui un treno che corre verso la meta, che non si ferma per vedere se intorno ha già di meglio. Dritto verso una destinazione, senza mai concedersi il lusso di fermarsi, di coltivare amicizie né di lasciarsi andare. È dunque un puro di cuore al 100%, così come Thaddeus è un cattivo? La mia risposta sarebbe “e chi lo è?”; vuoi per traumi regressi, vuoi per carattere o per la corazza indossata, l’essere umano ha sempre una percentuale a volte bilanciata a volte no di bontà e di cattiveria. Non ci sono giustificazioni per le azioni cattive, ma Shazam! sembra chiederci se effettivamente si tratti di natura insita in noi o meno. Del resto parliamo di un ragazzino distaccato e scottato che diventa un supereroe, improvvisamente super forte, super veloce, super elettrico, super seguito e pieno di amici. Trova ciò che cerca in ciò da cui è da sempre fuggito.


Ma come gran parte delle persone farebbe di fronte a dei poteri così, si lascia prendere molto la mano: l’attenzione piace, ma distrae dallo scopo principale, ovvero di proteggere gli altri dal male, soprattutto quando si ha tanta possibilità di riuscita come nel suo caso. Si dice che ogni essere umano abbia dentro di sé almeno uno dei sette peccati, Billy non può essere escluso. La differenza è nella coscienza di ognuno di noi nel perseguire il giusto. Forse è questo che fa un puro di cuore, o almeno chi si avvicina ad esserlo. L’ironia è molto forte in questo film che si spera abbia un sequel, perché gli ingredienti per funzionare ci sono tutti. La DC sforna un supereroe divertente e atipico, anche rispetto ai precedenti fumetti e film visti, lasciandosi alle spalle un universo dark sia nella scelta fotografica che nei dialoghi. Un aspirante Superman, un ragazzino impacciato nel corpo di un adulto alla Big style, con un risultato piacevole che intrattiene per due ore.



Che altro dire, Buona visione!


4 commenti

Powered by Blogger.