Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE AUTORI EMERGENTI: LA RAGAZZA NEL BOSCO DI CARMEN WEIZ

Hola Gattolettori,
come ogni giovedì ecco qui la recensione della nostra carissima Simon che oggi ci parla di una storia molto particolare.

La ragazza nel bosco
di Carmen Weiz
                                                      

Genere: Romance
Editore: Edizioni Quest
Prezzo: € 14,82 (ebook € 2,99)
Pagine: 377
Uscita: 2 Aprile 2018

È un triste scherzo del destino quello che catapulta Anna, giovane ragazza brasiliana, in una realtà più grande di lei. Spinta dal desiderio di fare del bene, si ritrova schiava della tratta di esseri umani, in mano ad aguzzini senza pietà, pronti a venderla al miglior offerente.
Solo la sua astuzia le permetterà di fuggire, aiutata dall’ufficiale svizzero Thomas Graff, uomo dal cuore di ghiaccio e da un passato che non riesce a lasciarsi alle spalle. Uno scontro tra due diverse culture che farà volare scintille!
Questa è la storia di Anna, ingiustamente vittima come tante altre donne. Tra intrighi, tradimenti, crimini e giochi del destino una giovane donna lotterà per la sua libertà e per l'amore.
Primo volume autoconclusivo delle Swiss Stories, consigliato ad un pubblico adulto.
RECENSIONE

Vidi, come in un film a lenta ripresa, i suoi capelli che svolazzavano al vento, le sue braccia protese in avanti nel disperato, inutile tentativo di aggrapparsi a qualcosa, mentre il suo profilo scompariva nel burrone. Il mio cuore si fermò in quel momento e un brivido mi percorse la schiena. Proprio sotto di lei, il fiume raggiungeva tutta la sua potenza prima di precipitare nella cascata. Le sue urla accompagnarono la caduta, fino a svanire tra il ruomore dell'acqua...
L'ufficiale Graff, quasi ogni mattina, corre tra i boschi svizzeri, ed è proprio in una di queste mattine che assiste ad un crimine: una ragazza viene lanciata come un fagotto da un dirupo.
Grazie a lui miracolosamente si salva, da qua l'ufficiale inizia la sua scoperta di Anna, la sua avventura con Anna, il suo tormento per Anna.

Lei è bellissima, ingenua ma provocante, pura ma sfacciata, curiosa ma timida. Un mix che manda in tilt Thomas Graff e il suo mondo metodico.
Anna, di origine italiana, è nata e cresciuta in Brasile, ed è qui che inizia la sua brutta avventura nel traffico di esseri umani, nel luogo più sicuro e fidato, un luogo che dovrebbe proteggerla da ogni pericolo, da qui parte l'insidia, nella comunità religiosa di Santa Rosa, in cui Anna vive da quando è ragazzina.

La conoscenza con Anna rimette in discussione tutta la vita dell'ufficiale Graff, introverso e rigido, suscettibile e scostante, chiuso nel guscio che si è cotruito addosso, a causa di un passato difficile. Un'attrazione bollente che scoppia tra i due e alla quale Thomas vuole resistere, trattenuto da paure, e barriere insormontabili...

Il mio braccio passò attorno alla sua schiena per avvicinarlo ancora più a me, quando se ne accorse, si staccò con la stessa fierezza con cui era arrivato. "Basta Anna! Questa è una pazzia, non voglio." Avevo il respiro affannato e le gambe non mi sorreggevano e lui andò via come se niente fosse accaduto...
Solo quando Thomas capirà quanto grande sia l'amore di Anna, quando la vedrà rischiare la vita per lui, quando rischierà di perderla, si lascerà andare e si scioglierà al calore di lei.

Le nostre anime di sono trovate. Rimani con me, sarò per sempre tuo...

La ragazza nel bosco è una lettura piacevole, godibile, con una scrittura facile e scorrevole.
Forse mi sarebbe piaciuto che la storia e i personaggi mi sorprendessero un po' di più, a volte infatti li ho trovati troppo prevedibili ma ammetto di averne letti molti di questo genere... così come è intuibile il meccanismo: lo stereotipo dell'uomo bello, impossibile e muscoloso e la bellissima ragazza in pericolo, li ho trovati un po' leziosi, tant'è che questo è il tipo di romance che consiglio a tutti ogni tanto di leggere. Si intuisce comunque che l'autrice si è impegnata molto e dal momento che questo è un esordio, sicuramente i suoi prossimi lavori, acquisteranno più mordente. La base infatti è buona, le scene erotiche funzionano, come del resto funziona il POV.
Sicuramente avrei approfondito anche il tema del traffico di essere umani.

Consigliato a persone che vogliano passare un po di tempo piacevolmente con una buona dose di condimento piccante!!



Nessun commento

Powered by Blogger.