Fumettilandia

Cinegatto

PAGINA 69 #31

Buon pomeriggio readers,
come tutti i giovedì è arrivato il momento di presentarvi l'autore ospite della pagina 69. Eccomi qui con, "Il trono del narratore" di Paolo Fumagalli.

Pagina 69

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
IL TRONO DEL NARRATORE - PAOLO FUMAGALLI

Genere: Fantasy
Prezzo:
€ 15,00 (4,99 € ebook)
Editore: EKT Edikit
Pagine: 284
Pubblicazione: Giugno 2019

Arrivavano ogni anno, come foglie portate dal vento, lungo le ampie vie maestre, le strette strade di campagna, i sentieri tracciati in mezzo ai boschi. L'equinozio d'autunno era il loro richiamo, il segnale che indicava il momento di mettersi in cammino. Anche questa volta i bardi giungono puntuali alla riunione annuale. Ergobir Limpidacqua, metà umano e metà elfo, prende posto sul Trono del Narratore e comincia a raccontare la prima leggenda dell'autunno. Alla sua narrazione seguono quelle di altri cantastorie. Avventure fantastiche, vicende magiche e bizzarre, intrecciate le une alle altre a formare un'unica storia. Miti che risalgono fino all'origine del mondo, che parlano di solitari inventori di divinità, di città abitate da giocatori d'azzardo, di oggetti fatati e cacciatori di draghi. Luoghi meravigliosi e personaggi fiabeschi.

ESTRATTO

 


Una torcia passò sotto l’arcata e avanzò nella sala, guidando un corteo composto da uomini e donne seminudi, che tutti durante la giornata avevano potuto ammirare alla fiera ma che nessuno aveva comprato a causa del loro alto prezzo. Erano gli schiavi più belli disponibili in città e adesso camminavano lentamente uno vicino all’altro, indos¬sando soltanto dei perizomi di pelle, sostenendo sulle spalle e con le braccia una sorta di pedana ornata da punte metalliche. Su quel disco di legno si ergeva una statua alta quasi due metri, simile a un incrocio tra un comune essere umano e un rettile, che teneva in una mano un bastone da passeggio e nell’altra un mucchietto di monete d’oro e che era seguito da un cane magro a pelo lungo.
«Passavergo» disse a bassa voce Esmilla, osservando la scultura giallastra che rappresentava la strana creatura e il suo cane.
«Il principe errante?» domandò Campanula, che durante i suoi anni di viaggi aveva sentito parlare di una divinità che aveva ab¬bandonato la condizione di nobile e tutte le responsabilità che essa comportava per dedicarsi a una vita di vagabondaggi.
«Proprio lui.»
«E chi sarebbe?» chiese Calianna in un sussurro, avvicinandosi più che poteva alle compagne per non farsi sentire dai presenti.
La prestigiatrice si chinò verso di lei, per parlarle all’orecchio nonostante il risuonare della marcia trionfale, e disse: «Un dio che non ha veri e propri templi né gerarchie di sacerdoti al suo servi¬zio. Non si sa da dove provenga, se sia sceso dalla montagna sacra degli dei oppure se sia spuntato da qualche altro posto. Molti lo considerano pazzo, ma i vagabondi, i mercanti più avventurosi e disonesti e alcuni ladri lo adorano come loro protettore.»
PAOLO FUMAGALLI

Paolo Fumagalli si è laureato in Lettere con una tesi sull’uso simbolico dei colori nelle poesie di Aldo Palazzeschi. Nel corso degli anni ha scritto romanzi e racconti, diversi per generi e atmosfere, ma tutti accomunati dall’intento di far riflettere senza annoiare. I suoi testi si basano spesso sulla difesa della fantasia e della natura. I suoi testi si basano spesso sulla difesa della fantasia e della natura e rivelano il fascino provato nei confronti di leggende e folklore, suoi grandi amori insieme al cinema e alla musica.
Ha vinto diversi concorsi per storie brevi e alcuni suoi racconti sono stati inseriti nelle antologie di autori vari “Fate – Storie di terra, fuoco, acqua e vento”, “I mondi del fantasy V” e “Ritorno a Dunwich 2”.
Ha pubblicato le raccolte di racconti “La pietra filosofale” e “Foglie morte” e i romanzi  “Fuoco e veleno”, “Scaccianeve”, “La strada verso Bosco Autunno”, “Bucaneve nel Regno Sotterraneo”, “La terra promessa” e “Il museo delle esperienze meravigliose”.


Pagina Facebook dedicata all'autore:
https://www.facebook.com/paolofumagalliautore/

Pagina Instagram:

 
Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Qui potete trovare il link d'acquisto.



Nessun commento

Powered by Blogger.