Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: SANGUE DEL MIO SANGUE DI ROBERTA DE FALCO

Buon pomeriggio readers,
finalmente ritornano a farsi vedere sul mio blog i thriller e finalmente arrivano anche le belle giornate... era ora che il solesi affacciasse anche su Roma...
Con questo thriller però lasciamo la capitale per trasferirsci al nord...

Sangue del mio sangue
di Roberta De Falco
                                                      

Genere: Thriller
Editore: Piemme
Prezzo: € 17,90 ebook 9,99
Pagine: 280
Uscita: 14 Maggio 2019

Un cadavere completamente carbonizzato al volante di un'auto, anch'essa bruciata; nell'abitacolo nulla si distingue dal nero assoluto se non fosse per un particolare, un piccolo e luminoso diamante all'orecchio della vittima, unico indizio per poter risalire alla sua identità. Tutto fa pensare a un incidente finito in tragedia, ma il commissario Elettra Morin, il concorso appena vinto e una gran voglia di dimostrare a se stessa e alla squadra della Mobile di Monfalcone di essere all'altezza, non è disposta a credere alle verità troppo scontate. Quando poi, a poche centinaia di metri, viene ritrovato un uomo nudo, ferito, che fugge da un'auto mezza sfasciata, e tutti pensano di avere in mano il colpevole, Elettra capisce di dover andare oltre le apparenze. La targa dell'auto la porta a un'antica villa patrizia circondata da un suggestivo giardino invaso da rovi. Il proprietario, un anziano collezionista d'arte, e il figlio, legato sentimentalmente alla vittima, restano sconcertati dalla morte della ragazza che fa riaffiorare il dolore per le tante tragedie a cui hanno dovuto assistere tra quelle mura bellissime e infernali. Dissotterrando il passato e cercando di svelare il presente, Elettra scoprirà che la villa nasconde molto più di quanto i superstiti vogliano raccontare. E che il richiamo del sangue è più forte di qualunque arma.
RECENSIONE

Un cadavere carbonizzato viene ritrovato al volante di un'auto completamente bruciata.
Riconoscere il cadavere è quasi impossibile ma grazie ad un orecchino di smeraldo e a due anelli, la vittima viene identificata come Teresa Kupnick, la pseudo ragazza di Federico Donda, il figlio di un anziano collezionista d'arte, proprietario di un'antica villa patrizia. A pochi chilometri dal cadavedere viene ritrovato, ferito, anche Ahmed Choukri un giovane marocchino, cresciuto proprio con Federico Donda.

Di primo acchitto, il caso sembra già essere stato risolto... ma non è dello stesso avviso Elettra Morin, da poco la nuova responsabile della Mobile di Monfalcone. In quanto donna, il suo arrivo non ha suscitato grandi consensi tra i colleghi uomini, ma forse proprio questo caso, che a quanto pare, è più ingarbugliato di quello che sembra, le permetterà di dimostrare ciò che vale veramente.
Il nostro commissario però non è solo alle prese con un caso complicato e misterioso, che da prima pur considerato un semplice incidente d'auto, da subito si è trasformata in una indagine sanguinolenta, ma dovrà anche imparare a gestire la sua nuova vita privata. Cresciuta in un orfanotrofio e da una famiglia affidataria infatti, Elettra si ritroverà a dover fare i conti anche con i suoi veri genitori.

Riuscirà il commissario Morini a dimostrare a se stessa e alla squadra della Mobile di Monfalcone di essere all'altezza del suo nuovo incarico?

Sangue del mio sangue è stata una piacevole lettura che mi ha tenuta compagnia durante un viaggio in treno.
Il thriller nonostante sia particolarmente articolato e ingarbugliato non è sicuramente uno di quei libri che ti lasciano a bocca aperta, ma la scrittura di Roberta De Falco è stata così coinvolgente e intrigante che mi ha comunque tenuta incollata fino alla fine.
Ambientato in Italia, più precisamente a Trieste, ho avuto quasi la sensazione di seguire una di quelle fiction poliziesche che tanto amo, talmente ne ho apprezzato lo stile e la scelta narrativa.

Tra avvenimenti passati e quelli presenti, vi ritroverete così coinvolti in un intreccio ben congeniato che solo verso la fine, avrete la possibilità di rimettere ogni tassello del puzzle al proprio posto e scoprire la verità.
Tra l'altro spero che questo non sia il primo e l'ultimo libro che vede come protagonista il commissario Morini, perchè ormai sono troppo curiosa di vedere come si evolveranno le storie di alcuni personaggi, in primi proprio quella tra Elettra e Valerio Gargiulo un ex collega della stessa Morini.


Nessun commento

Powered by Blogger.