Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: NON LEGGERAI DI ANTONELLA CILENTO

Buongiorno readers,
grazie ad un'iniziativa molto carina della Giunti Editore, che ha lanciato la collana ARYA,  l’acronimo di Autori Romanzi Young Adult, ho avuto il piacere di leggere una storia molto carina...
Prima di lasciarvi alla recensione, una domanda: Per leggere quale romanzo avreste sfidato qualunque legge, qualunque veto, qualunque proibizione?

Non leggerai
di Antonella Cilento
                                                      

Genere: Narrativa
Editore: Giunti
Prezzo: € 14,00 (ebook 8,99)
Pagine: 208
Uscita: 24 Aprile 2019

In tutti i Mondi Occidentali la lettura non interessa più: scomparsi editori e giornali, un Decalogo governativo vieta la letteratura. Le lezioni in aula si tengono in video, gli studenti nelle Scuole Riassunto consegnano compiti filmati con il cellulare. È a Napoli, in una di queste scuole, che Help Sommella, sedicenne tatuata e ribelle, stringe amicizia con una nuova e timida compagna, Farenàit Lopez. Un giorno, Farenàit - che ha una passione per i volti dei morti, doppiamente scandalosa poiché il Decalogo vieta anche di vedere i propri parenti deceduti - ruba una cassa da morto insieme ad Help per spiare un vero cadavere ma, a sorpresa, scoprono che la cassa è piena di romanzi. Con passione crescente iniziano a leggere in segreto, peccato che una gang di giovanissimi camorristi le scopra... Amore, lettura e pericolose avventure s'intrecciano in un romanzo potente e veloce che insinua un sospetto: forse la vera trasgressione è leggere e scegliere da soli il proprio destino?
RECENSIONE

In una Napoli distopica, un Decalogo governativo NON LEGGERAI, sancito dal Mondo Occidentale, ha vietato i libri e la lettura a tutti i cittadini perchè a quanto pare, leggere, è un attentato alla Libertà di Ignoranza.
La lettura infatti produce idee e le idee in questo mondo così atipico, sono il male!
Sono cresciuta senza la mia mamma a causa dei libri e del suo errore. Perchè lei credeva che lottare per un'idea fosse importante. E invece le idee sono il male! Non ve lo dirò mai abbastanza: voi non dovete avere idee! Ormai, i libri sono estinti e questo rischio non lo correte più, ma a ogni angolo, a ogni svolta un'idea è in aguato!Vi sembrerà piccola, ingenua, insignificante... Un'innocua trasgressione, una passioncella...
La tecnologia è all'ordine del giorno, quella sì che mantiene le persone ma soprattutto gli studenti, ignoranti. Le lezioni in aula si tengono in video e i compiti vengono semplicemente consegnati con il cellulare.
Tutto passa per WastTime un social network dove a quanto pare, oltre che avvisare i genitori sulle malefatte dei figli, si possono anche tenere sedute dallo psicologo.

Nella Scuola Riassunto della Pino Daniele però, arriva una nuova studentessa a portare un po' di scompiglio, Farenàit Lopez, una ragazza timida, introversa ma molto particolare che ama i funerali e i volti dei morti. Poteva secondo voi non stringere amicizia con l'altra scapestrata della scuola, Help Scomella?
Tra le due infatti l'intesa è immediata e per sancire la loro amicizia, hanno pensato bene di rubare una macchina con all'interno una cassa da morto, vederne uno da vicino sarebbe veramente il massimo ma invece che un cadavere, all'interno della cassa, trovano un mucchio di libri.


Immaginate quindi lo stupore di queste ragazze che non hanno mai visto un libro in vita loro, ma il passo dal trovarli a diventare delle accanite lettrici, è veramente molto breve. Iniziano così a perdersi in amori impossibili e avventure strabilianti ma durante uno dei loro incontri in grotta, luogo in cui hanno nascoso i libri, Farenàit e Help vengono scoperte da una giovane gang di camorristi.
Il potere dei libri però ancora una volta dimostra di essere immenso e così anche Mariano, il figlio del Boss, viene rapito da queste letture pericolose...e non solo.

Non leggerai di Antonella Cilento nonostante l'incertezza iniziale, alla fine si è rivelato un libro divertente e dalla storia rocambolesca, in cui sulla scia di Ladra di Libri e Fahrenheit 451, è riuscita a tenermi incollata fino alla fine.
Lo stile dell'autrice è diretto, frizzante e divertente e in un attimo vi ritroverete nei quartieri napoletani in cui la distopia e la realtà Campana, si intrecciano inesorabilmente.
Attraverso le pagine di questo libro poi, vengono trattati temi molto importanti, come l'amiciza, l'amore, la famiglia e la diversità.

Se amate i libri e  non riuscite ad immaginare un'esistenza senza di loro... vi consiglio assolutamente NON LEGGERAI, perchè infondo... la lettura e la verità non muoiono mai.

La vita è fatta dei ricordi che tieni dentro, sono fotografie che non puoi condividere con nessuno ma che non invecchiano mai...

2 commenti

Powered by Blogger.