Fumettilandia

Cinegatto

PAGINA 69 #19

Buon pomeriggio readers,
come tutti i giovedì è arrivato il momento di presentarvi l'autore ospite della pagina 69. Oggi ecco qui un Fantasy, "Brave. Signora dei Draghi" di Chiara Mineo.

Pagina 69

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
BRAVE. SIGNORA DEI DRAGHI - CHIARA MINEO

Genere: Fantasy Storico
Serie: Neubourg Series 
Prezzo:
€ 11,44 (ebook € 0,99)
Editore: Self Publishing
Pagine: 392

Brave ha diciotto anni, è fragile e indifesa. Esiliata dalla sua terra è costretta a fuggire dalle grinfie del Carceriere finché non incontra Dragos, il re vichingo di Neubourg. Brave non può sfuggirgli, è destinata ad essere sua: adesso appartiene al suo popolo. Per la prima volta, vicino a Dragos, sente di poter ascoltare il suo cuore, ma il passato cercherà di dividerli. Una crudele legge si frappone tra lei e il re: per i vichinghi l’amore è solo una debolezza. Brave dovrà imparare ad essere forte e coraggiosa; dovrà affrontare il passato e salvare il suo amore. Perché lei è la Signora dei Draghi e i draghi reclamano il suo sangue.

«No!» gridò ancora Brave, ribellandosi.
«Ferma!» ringhiò lui. L’agguantò per i capelli e la costrinse in ginocchio.
Poi, fissandola dritto negli occhi dorati, le disse: «Questo è il regno di Neubourg e queste sono le sue leggi.»
E la marchiò per sempre.

ESTRATTO


«O forse ero io distratto» sussurrò Dragos, senza lasciarla andare, il pollice che le massaggiava dolcemente l’interno del polso. La stretta era ferrea, ma a Brave non importava. Si sentì incatenata a lui. «Non dovresti. Il re non dovrebbe distrarsi.» Il verde dei suoi occhi si stagliava contro il tramonto, luminosi e disarmanti. Il verde si fondeva al rosso e all’arancio; la carnagione scura richiamava le tonalità dell’oro e del bronzo. «No, non dovrebbe…» mormorò Dragos. 

Posò una mano sul suo viso, la guancia calda contro il palmo della mano. Si perse nell’oro dei suoi occhi, colmi di profondi segreti, desideroso di conoscere ogni cosa di lei. «E cosa distrae il re?» domandò Brave in un seducente sussurro. Si lasciò andare a quel fugace contatto, rari momenti che il re concedeva. Lentamente, i visi si erano incontrati, fino a sfiorare il naso dell’altro, attratti da un dolce e primordiale richiamo. «Tu» mormorò Dragos, appena udibile. 

Ma Brave lo sentì chiaramente, quasi avesse urlato quella minuscola parola. Le labbra si sfiorarono, si cercarono in una lenta carezza. I respiri si intrecciarono tra loro, le labbra di lui erano morbide contro le sue screpolate. Si aggrappò alla pelliccia d’orso, trascinata via da quella corrente brusca, selvaggia, mentre la pressione delle sue labbra cambiava ritmo, più insistente e travolgente. Dragos le passò una mano dietro la nuca, attrasse la sua testa più vicino, dissetandosi del suo squisito sapore. Era così piccola e minuta, un concentrato di ribellione e coraggio, un vulcano di emozioni forti e incontrollate come il mare in tempesta.


Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Qui potete trovare il link d'acquisto.







Nessun commento

Powered by Blogger.