Fumettilandia

Cinegatto

PAGINA 69#78

Eccomi nuovamente qui readers,
è infatti arrivato il momento di scoprire l'autore, anzi le autrici perchè oggi sono due, ospiti della Rubrica di Pagina 69.
Pagina 69

Se sei un autore emergente e vorresti anche tu il tuo spazio nella Pagina 69 pui inviarmi il tuo materiale a gattolibraio@libero.it

Autore Emergente se ti sei appena sintonizzato sul mio blog, il giovedì è dedicato a te quindi scegli come vuoi avere un po' di visibilità (segnalazione o pagina 69) e invia un email a gattolibraio@libero.it con il libro 

Sia per la pagina 69 che per la segnalazione dovrai inviarmi il seguente materiale:
- Libro da segnalare
- Piccolo estratto a piacere del libro
- Biografia
- Foto autore/autrice o qualcosa che vi rappresenti

Avviso: Tutte le email sprovviste di questo materiale non saranno neanche prese in considerazione

Ricordo che la rubrica è stata ideata da Ornella di Peccati di Penna.
 
LE TRAME DI BEA - M.BOZZOLAN & A. NOZZA

Genere: Narrativa
Prezzo:
€ 12,00 (€ 5,99 ebook)
Editore: Scatole Parlanti
Pagine: 126
Pubblicazione: Maggio 2017

Cosa può succedere al matrimonio della tua migliore amica, che ha come location un castello da favola nel Bergamasco? Beatrice, per tutti Bea, si ritrova svenuta per terra dopo aver visto un salice piangente nel meraviglioso giardino del maniero. Da quel momento in poi la vita di Bea, semplice e ordinaria, prende un'altra piega, avventurosa e magica. Fondamentale sarà l'incontro con Andrea, il nipote del principe Edgard proprietario del castello, con il quale la giovane intraprenderà un'appassionante ricerca storica su un misterioso dipinto collocato nella stanza degli amori infelici. In un'atmosfera sognante, tra il naturale e il soprannaturale, verrà alla luce una verità in cui la storia è la vera protagonista. Senza dimenticare il grande amore.

ESTRATTO

In questo momento tutto il fascino che la storia ha per me irrompe furioso nel mio essere, ovvero la storia è sui libri ma è anche presente, noi siamo storia o almeno la conseguenza di avvenimenti accaduti prima di noi.
Noi siamo qui come continuazione della storia. "La storia siamo noi" come dice la famosa canzone e qui ne senti proprio il vero del significato.

Qui vivevano persone che vestivano, parlavano e persino mangiavano diversamente da noi, eppure qui oggi ci siamo noi perché qualcuno ha conservato tutto questo pur evolvendosi e chi ha fatto questi dipinti sperava in cuor suo che qualcuno quattrocento anni dopo potesse ammirarli.
Quante cose facciamo e quante rimarranno nel tempo? Noi in particolare viviamo in un presente dove tutto è fugace tutto è distruggibile, tutto ha vita breve. Abbiamo più tecnologia di qualsiasi altra epoca ma questo fa sì che tutto sia sorpassato velocemente.
Anche la fama è molto veloce e pochi sono i personaggi che sopravvivono veramente alla storia.
Qui invece abbiamo qualcosa che non è diventato famoso nei libri e probabilmente non sono artisti passati alla storia ma ancora oggi, con le loro opere, ci trasmetterci emozioni.
Mi guardo in giro incuriosita i vari dipinti di questi amori infelici, Andrea mi tiene ancora per mano e non so se è per questo piccolo contatto o se per l’ambiente in sé ma sono un po’ frastornata dalle emozioni.

Ecco allora la triste Tisbe che tiene tra le braccia il suo Priamo morente e alle spalle la belva feroce con il velo intriso di sangue.
 Nella seconda parete il nostro Orfeo che, nel tunnel degli inferi si dispera per essersi voltato e la sua Euridice che viene portata via.
Sul muro di fronte un mare scuro con una finestra e una candela spenta e il nostro Leandro disteso su una spiaggia con Ero che, in lontananza, lo cerca e lo chiama.
Infine arriviamo al dipinto inspiegato. Un salice piangente molto simile a quello del giardino del castello, un ruscello che scorre vicino e un ragazzo disteso sotto con la ragazza accanto.
Guardo Andrea e vedo che anche lui è girato verso di me come in cerca di una mia reazione. Ma io mi volto verso il dipinto e delle domande cominciano a formarsi nella mia testolina.

MARA BOZZOLAN

Mara Bozzolan nata a Desio il (MB), il 10/02/1976. Trasferita per amore nel 2005 a Cavernago (BG), mamma di due bambine e impiegata.
Ho lavorato a Milano nell’ufficio risorse umane di una grande azienda ma dopo la nascita della seconda figlia mi sono ritagliata un part time vicino a casa.
Autori preferiti: Alice Basso, Sveva Casati Modigliani, Agatha Christie, anche se più che per autori le mie scelte ( eccezion fatta per Alice Basso) sono influenzate dal genere, in particolare sia per film che per la letteratura adoro le storie tratte dalla realtà.

                                                       ANNALISA NOZZA

Annalisa Nozza nata a Calcinate (BG), il 03/04/1976. Residente da sempre a Cavernago (BG), sposata e mamma di tre figlie.
Ho lavorato come modellista ma dopo la nascita delle due gemelle ho deciso di “fare” la mamma a tempo pieno.
Adoro leggere è il mio passatempo preferito anche se di tempo on ce n’è mai abbastanza. I miei autori preferiti sono: Alice Basso, Anna Premoli e Alessandro D’Avenia. Insomma libri storie d’amore e di vita attuale e … non esco mai di casa senza un libro in borsa.
Allora che cosa ve ne sembra? Vi ho incuriosito? Correte ad acquistarlo...


Nessun commento

Powered by Blogger.