Fumettilandia

Cinegatto

PROGETTO INFANZIA: LA STREGA, LA BAMBINA E IL LUPO DI JEAN LEROY E MATTHIUE MAUDET

Buon pomeriggio mamme e papà,
eccoci qui con l'appuntamento dedicato ai piccoli lettori, La strega, la bambina e il  lupo, affronterà due temi molto attuali e importanti: la diversità e la famiglia!



La Strega, la bamnina e il lupo
di Jean Leroy - Matthieu Maudet


Editore:
Superbaba
Prezzo: € 7,50
Uscita: 21 ottobre 2022

Nel folto del bosco, una vecchia strega stringe un patto con un venerabile lupo: lui procurerà il cibo, lei lo cucinerà. L’accordo fa piacere soprattutto alla figlia della strega, una bambina che la megera aveva trovato in un cestino abbandonato, anni prima, mentre cercava dei funghi velenosi. Adesso la bambina è cresciuta: adora ascoltare le storie del lupo e andare a spasso nel bosco. Ma i pericoli sono sempre in agguato! Per fortuna non solo la strega, ma anche il lupo adesso veglia su di lei. E la famiglia si ingrandisce! Età di lettura: da 6 anni.
RecensionE

 
Un libro con una copertina importante. Un testo che cerca di affrontare una tematica attuale:
Che cos’è la normalità?

Nel folto del bosco vive una strega con sua figlia, una bambina trovata all'interno di un cestino abbandonato nel bosco. Per sopravvivere, la strega stringe un patto con un vecchio Lupo, lui procurerà del cibo alla strega e alla bambina e lei cucinerà per lui. Cosa c'è di normale in questa storia?
 
Un libro che rompe il concetto di famiglia introducendo una novità: “La strega, la bambina e il lupo" entità completamente diverse tra loro, sono diventate prima per necessità e poi per amore, una famiglia.
Le famiglie sono diverse e diversificate. Non esistono famiglie giuste ma famiglie che amano e cercano di trovare un equilibrio anche se le persone all'interno di esse, sono differenti ed è così che una strega e un lupo, metteranno da parte le loro divergenze per occuparsi della bambina.

I bambini acquistano sicurezza quando intorno a loro fluttua amore. Compito della scuola è accogliere ogni piccolo uomo senza nessun tipo di pregiudizio.
La Diversità non è altro che la possibilità di acquisire sempre più conoscenze utile a formare il proprio bagaglio culturale.
Picasso dipingeva gli uomini di blu, Pollock creava le due opere schizzando colore e Monet amava disegnare all’aperto. A volte rompere degli schemi preesistenti è faticoso ma porta a risultati inaspettati.

Nessun commento

Powered by Blogger.