Fumettilandia

Cinegatto

LIBERAMENTE MAMMA: CHE COSA È LA SCUOLA?

Buongiorno Gattolettori,
l'arrivo di settembre spalanca le porte delle scuole e, se i servizi educativi hanno già dato il benvenuto ai più piccoli, la campanella suonerà oggi per la maggior parte degli studenti italiani.
Il salotto del gatto libraio augura a tutte le bambine e i bambini, a tutte le ragazze e i ragazzi, a tutte le insegnanti e gli insegnanti, a tutte le collaboratrici e ai collaboratori scolastici un sereno anno e - pur non prediligendo libri a tema - lo fa con un potente albo pubblicato da Terre di Mezzo: Che cos'è la suola, di Luca Tortolini con le illustrazioni inconfondibili di Marco Somà.



Che cosa è la scuola?
di Eliana Albanese
 

                                
CHE COSA È LA SCUOLA?

 

Venendo da due anni scolastici a dir poco tremendi (che hanno visto la brusca interruzione delle lezioni a marzo 2020 e loro la ripresa a singhiozzo in quello successivo) l' albo ha suscitato grande commozione durante la sua presentazione lo scorso anno al Flip festival, il primo Festival della letteratura indipendente di Pomigliano D'Arco. Studenti, docenti e genitori campani sono stati tra i più penalizzati in quel periodo, privati di qualsiasi forma di normalità, di qualsiasi possibilità di contatto, uniti solo da uno schermo con tutti i limiti ed i problemi del caso. 

 

 

Con la pandemia, la necessità di una revisione del sistema scolastico si è manifestata in tutta la sua urgenza e la letteratura per l'infanzia ha raccolto la sfida invitando a riflettere, come in questo caso, su che cos'è la scuola. O su che cosa dovrebbe essere. Non possiamo che raccontarlo se non con le parole della quarta di copertina:


La scuola è uno spazio aperto anche quando è al chiuso.
È un luogo pieno di parole e idee,
dove bambine e bambini di tutti i tipi 
si scambiano i pensieri, le penne, la merenda, 
e qualche volta anche gli abbracci.
Dove le maestre e i maestri insegnano
a immaginare, a sbagliare, a vivere.
È un tesoro prezioso, da proteggere e amare.
 

Chi si appresta a varcare le soglie dei cancelli scolastici quest'anno lo faranno portandosi addosso le cicatrici di questi anni passati ma con la consapevolezza che bisogna prendersi cura del sistema scolastico per imparare a prendersi cura del mondo.
Buona scuola a tutt*!

Nessun commento

Powered by Blogger.