Fumettilandia

Cinegatto

FUMETTILANDIA: DEAD ENDIA. LA PROVA DELL'OSSERVATORE DI HAMISH STEELE

Salve Gattolettori,
Amate i fumetti con degli sfondi soprannatuali? Allora non potete assolutamente perdervi il primo Dead Endia.



Dead Endia
La prova dell'osservatore
di Hamish Steele
 


Genere: Fumetto
Editore:Franco Cosimo Panini
Prezzo: € 9,90
 
Una commedia horror a fumetti che racconta le avventure di Barney, Norma e del magico cane parlante Pugsley, che si destreggiano tra il lavoro estivo nella casa degli spiriti al luna park e la lotta contro le forze soprannaturali che vi si annidano. Tra magia, amore, incantesimi, paradossi temporali e creature da incubo, Hamish Steele ha realizzato un fumetto che è allo stesso tempo una commedia romantica, una struggente storia d'amicizia, una satira della cultura pop e un inno all'inclusività.
RECENSIONE

Sicuramente questo di Hamish Steele non è il solito fumetto che mi ritrovo a leggere spesso perché anche se non si direbbe sono una romanticona e per questo preferisco di gran lunga gli shojo ma Dead Endia. La prova dell'osservatore è riuscito ad incuriosirmi già dalle prime pagine.
 
Me lo dico sempre, ogni tanto bisogna uscire dalla propria comfort zone solo così si ha la possibilità di scoprire nuovi generi. Quindi posso dirvi che ho apprezzato tutto di questo fumetto, la storia, i personaggi, i contenuti e la parte narrativa, però... e dico però, alcuni passaggi mi hanno lasciato con un po' di perplessità e per questo ho voluto usare la formla dei 5 motivi  positivi e negativi.
 
5 Motivi per cui questo fumetto dovrebbe essere letto:

1. Partiamo subito dai disegni, il tratto di Hamish Steele è molto semplice ma d'impatto. I disegni sono ricchi di dettagli ed è proprio questo a rendere i personaggi interessanti e coinvolgenti.
2. La storia l'ho trovata molto interessante alla fine oltre al filo fantasy, misterioso, si parlà di diversità, intesa si nel senso culturare che di sesso.
3. Ho apprezzato tanto la forma del fumetto ma soprattutto la realizzazione a colori. In bianco e nero secondo me, non avrebbe reso così bene.
4. Il wordbuilding l'ho trovato eccezionale soprattutto grazie alla rappresentazione grafica. Figo l'ascensore che fa da tramite tra il nostro mondo e quello divino
5. La narrazione è molto coinvolgente tanto che, visto il finale, spero esca presto un secondo libro.

Le 5 motivazioni per cui questo fumetto mi ha lasciato qualche perplessità:


1. I salti temporali non mi hanno fatto impazzire. Troppi cambi improvvisi che spesso mi hanno fatto perdere qualche passaggio... diciamo che tutto è diventato chiaro nei capitoli finali.
2. Da che Norma mi era sembrata la protagonista principale a che ha fatto poco e niente, probabilmente visto sempre il finale, sarà la protagonista del prossimo.
3. La spiegazione finale è stata un po' troppo articolata, alcuni passaggi infatti li ho trovati un pochino assurdi....
4. Avrei sfruttato ancora di più il Wordbuiling per dare alla storia quel pizzico di mistery pauroso.
5. Avrei tanto gradito un prologo narrativo senza fumetti tanto per introdurre il lettore alla storia.
 

 

Nessun commento

Powered by Blogger.