Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: QUESTE GIOIE VIOLENTE DI CHLOE GONG

Buongiorno readers,
siete pronti a rivivere in chiave moderna uno dei classici più belli della storia? Allora mettetevi comodi che è arrivato il momento di catapultarci a Shangai.

 


Queste gioie violente
di Chloe Gong
                                                     

Genere:
Retelling
Editore: Mondadori
Prezzo: € 20,90 (ebook 10,99)
Pagine: 340
Uscita: 10 maggio 2022
 

Corre l'anno 1926 e a Shanghai, scintillante come non mai, si respira un'aria di dissolutezza. Una faida sanguinosa tra due gang nemiche tinge di rosso le strade, lasciando la città inerme nella morsa del caos. Al centro di tutto c'è la diciottenne Juliette Cai che, dopo un passato lontano dagli affari di famiglia, ha deciso ora di prenderne in mano le redini e assumere il ruolo che le spetta di diritto nella Gang Scarlatta, un'organizzazione di criminali completamente al di sopra della legge. Ma non sono gli unici a voler imporre il proprio controllo sulla città. A contendere il loro potere, infatti, ci sono i Fiori Bianchi, nemici da generazioni. E dietro ogni loro mossa, c'è il loro rampollo, Roma Montagov, il primo amore di Juliette… ma anche il primo ad averla tradita. Quando gli affiliati di entrambe le gang iniziano a mostrare segni di instabilità, che culminano in suicidi cruenti, si diffondono strane voci. Si parla di contagio, di follia, di mostri nascosti nell'ombra. A mano a mano che le morti si accumulano, Juliette e Roma sono costretti a mettere da parte le armi – e il rancore che provano l'una per l'altro – e a iniziare a collaborare. Se non riusciranno a fermare il caos che sta sconvolgendo la loro gente e Shanghai, non resterà più nulla su cui esercitare il loro dominio. In questa originalissima rivisitazione del classico di Shakespeare, Chloe Gong conduce i lettori in un viaggio avventuroso e commovente durante il quale violenza e passione si mescolano nei destini dei giovani protagonisti.
RECENSIONE

 

Amanti dei Retelling ne abbiamo? Se la risposta è affermativa, allora non potete assolutamente perdervi la magia di questa fantastica storia dedicata ad uno dei drammaturgi inglesi più famosi al mondo, William Shakspeare.
E già lettori miei perché il libro Queste gioie violente, non è altro che uno dei classici più famosi di Shakspeare, rivisitato in chiave moderna, ancora non avete capito di chi sto parlando? Ma dai che abbiamo sbavato anche con la trasposizione cinematografica che vedeva un giovanissimo Leonardo Di Caprio nei panni di Romeo, ebbene si sto parlando di Romeo e Giulietta, ma andiamo con ordine...

È il 1926 quando una Shangai apparentemente brillante e ricca, viene completamente dilaniata da una faida sanguinosa. A contendersi infatti il potere sul dominio della città ci sono due bande, da una parte la sanguinolenta Gang Scarlatta con a capo la diciottenne Juliette Cai e dall'altra Roma Montagov, controlla i Fiori Bianchi.

Fino a qui sembra la solita lotta di potere tra due bande se non fosse che Jiuliette e Roma in passato hanno avuto una storia e a quanto pare, oltre ad essere stato il suo primo amore, Roma è anche colui che ha spezzato il cuore di Jiuliette, sarà per questo che ha deciso di sterminare la sua gang? Chissà... fatto sta che a volte per il bene della propria gente, bisogna anche saper scendere a patti con il nemico. Così quando in entrambe la gang, sembra essere scoppiata un'epidemia di follia con una quantità elevata di morti violente e inspiegabili, i due ragazzi sono costretti a collaborare insieme per capire o meglio scoprire cosa sita accadendo all'interno della loro Shangai.È vero che la città è stata invasa da mostri nascosti nell'ombra che portano alla follia? La tregua tra le due gang è l'unica soluzione per poterlo scoprire.

Ecco quindi che in questo bellissimo romanzo di Chloe Gong, avremo modo di conoscere un' eroina non tradizionale, Juliette, e un protagonista maschile, Roma, fuori dal comune che in pochissimo tempo, sapranno conquistarci, attraverso la loro tenacia, vulnerabilità, determinazione, sensibilità e perché no anche crudeltà.

È la prima volta che mi sono ritrovata a leggere qualcosa di Chloe Gong, tra l'altro non mi vergogno a dirlo ma fino ad oggi, non sapevo neanche chi fosse, eppure ho trovato la sua scrittura così precisa, diretta, piacevole e coinvolgente, tanto da far breccia nel mio cuore già dai primi capitoli. Queste gioie violente, è senza ombra di dubbio, una lettura al cardiopalma, il ritmo del romanzo infatti cambia continuamente d'intensità aumentando o diminuendo il ritmo a seconda delle necessità.
 
Ho apprezzato moltissimo anche il wordbuilding non è semplice trovare storie ambientate nel Sol Levante, solitamente infatti ci ritroviamo o in America o in Inghilterra, quindi immaginare le vie di una ipotetica Shangai mi ha divertito molto.
 
In conclusione che altro dire se non quello di invitarvi a leggere Queste gioie violente? Avete bisogno di altre motivazioni? Personalmente mi sono lasciata convincere all'indicazione di... Romeo e Giulietta poi, fate voi...

Nessun commento

Powered by Blogger.