Fumettilandia

Cinegatto

CINEGATTO: GHOSTBUSTERS LEGACY: SU SKY SONO TORNATI GLI ACCHIAPPAFANTASMI

Ghostbusters: Legacy, film diretto da Jason Reitman, è il terzo capitolo dell'omonima saga, inaugurata nel 1984 con la regia di Ivan Reitman ed è disponibile su Sky Cinema. 


Scheda Film



Gli acchiappafantasmi tornano in una nuova avventura che vede protagonista una piccola famiglia, formata da Callie (Carrie Coon) e dai suoi due figli, Phoebe (Mckenna Grace) e Trevor (Finn Wolfhard). Dopo essere rimasti senza un soldo, i tre si trasferiscono a Summerville in una fattoria isolata e macabra, ereditata dopo la morte del nonno. Nella cittadina iniziano a manifestarsi strani fenomeni: piccole scosse fanno tremare la terra, ma non sono collegabili a nessun movimento sismico.
Un giorno Phoebe trova nascosto in salotto uno strano marchingegno e decide di portalo a scuola, causando l'entusiasmo del suo insegnante, Mr. Grooberson (Paul Rudd). L'uomo le rivela che il macchinario è una copia perfetta di una trappola per fantasmi e, convinto che i sismi siano riconducibili ad attività paranormali, racconta a Phoebe di come New York, invasa negli anni '80 dagli spiriti, sia stata messa in salvo da un team di acchiappafantasmi. Ma la trappola non è affatto una copia e Trevor e Phoebe, seguendo le orme di un passato a loro sconosciuto fino a quel momento, si improvviseranno cacciatori di fantasmi per salvare la cittadina di Summerville dalla sua anomala attività sismica.

GHOSTBUSTERS LEGACY: SU SKY SONO TORNATI GLI ACCHIAPPAFANTASMI

Jason Reitman non è solo il regista del nuovo capitolo di Ghostbusters, ma è anche il figlio di Ivan Reitman - colui che diede inizio alla saga degli acchiappafantasmi, che è ormai un cult - ed è anche un figlio dei fine anni Settanta. Questi pochi dati bastano a entrare in empatia con un uomo che era un ragazzino negli anni Ottanta, che è cresciuto impregnato di cinema e film cult, che ha ripreso un titolo come Ghostbusters con l'aspirazione non di proseguirlo ma di rendergli omaggio. 




Come sempre, se non avete visto il film e vi piacciono le sorprese, non continuate la lettura!



Il film è dedicato a Harold Ramis, attore deceduto nel 2014 che interpretava Egon Spengler nei primi due film della serie. Non più quattro ma tre acchiappafantasmi, ed effettivamente è un piccolo colpo vedere il quartetto spezzato. Egon Spengler (Harold Ramis), Ray Stantz (Dan Aykroyd), Peter Venkman (Bill Murray) e Winston Zeddemore (Ernie Hudson) sono i quattro acchiappafantasmi che hanno contribuito a costruire la storia del cinema comico interpretando i loro personaggi nel primo Ghostbusters che, ancora oggi, è considerata tra i primi trenta miglior film del genere.  Non solo comico, ma con un tocco di horror, di fantascienza e di azione che ha creato un cocktail indimenticabile. Non un compito facile, dunque, quello che si era prefissato Jason Reitman: si tratta di continuare un pezzo della storia dopo quasi quarant'anni, senza uno dei protagonisti e con una schiera di fan pronti ad applaudire o distruggere il film. Il risultato, però, è buono. Ghostbusters: Legacy rispetta il suo antenato, percepisce bene il peso che porta sulle spalle e non calpesta mai, neanche per un secondo, il film tanto amato da tutti. Gli attori sono stati bravi, in particolare Mckenna Grace e Logan Kim, i due più piccoli del cast; e il ritorno sulla scena in versione acchiappafantasmi di Murray, Hudson e Aykroyd è da lacrimuccia nostalgica. 






Scena vincitrice: la rivolta dei marshmallow. I piccoli omini deliziosi e morbidissimi aggrediscono Mr. Grooberson al supermercato, in una scena semplicemente adorabile! Restate fino alla fine, c'è qualcosa da vedere anche nel post-credit...!





Nessun commento

Powered by Blogger.