Fumettilandia

Cinegatto

GRAPHIC NOVEL: STANLEY GREENE. UNA VITA A FUOCO DI JD MORVAN

Buongiorno Gattolettori,
oggi voglio iniziare subito la giornata con una bellissima graphic novel "capolavoro" che, grazie all'interessantissima storia, ha saputo catturarmi ed emozionarmi fino all'ultima tavola. Anche questa volta devo ringraziare la Becco Giallo per questa splendida scoperta.



Stanley Greene
Una vita a fuoco
di JD Morvan - Tristan Fillaire



Genere:
Graphic Novel
Editore: Becco Giallo
Prezzo: € 21,00
LINK acquisto QUI

Folgorato in giovane età dalle immagini di Stanley Greene, in particolare dai suoi reportage nell’est dopo la caduta del muro di Berlino, JD Morvan ci racconta la vita di un grande fotografo ― insignito, tra gli altri, di cinque premi World Press Photo, del premio W. Eugene Smith e del premio Visa d’Or alla carriera al Festival di Perpignan. Che siano a colori o in bianco e nero, le immagini di Stanley Greene svelano una realtà aspra, dalla Cecenia alla Siria, esprimendo tutta la sua soggettività di fronte alla violenza del mondo. Riecheggiando quelle fotografie, Tristan Fillaire inventa per questa sua prima opera uno stile realista ed espressivo, in grado di restituire appieno la grandezza di un uomo e della sua epoca.
RECENSIONE

Da amante della fotografia non potevo assolutamente perdermi questo fantastica graphic novel scritta da JD Morvan e illustrata da Tristan Fillaire.
Tavole brevi ma incisive, vi daranno l'opportunità di conoscere un grandissimo fotograto, Stanley Greene diventato famoso grazie a quei scatti che sono diventati il simbolo di una rivolta, una liberazione o una tragedia.

Chi è Stanley Greene? È stato un fotoreporter statunitense, interessato all'ambito sociale e alla difesa dei diritti umani, vincitore di numerosi premi e conosciuto anche con l’appellativo di “pantera nera del fotogiornalismo. Per Green fotografare non era semplicemente assicurarsi uno scoop per incassare il più possibile, per lui fotografare, voleva dire raccontare la verità, forse proprio per questo più volte è tornato nei campi di guerra rischiando anche la vita.


Grazie ai disegni, semplice ma d'impatto, di Tristan Fillaire, e quel pizzico di ironia nella narrazione di Jd Morvan, ho avuto modo di tuffarmi all'interno di una storia vera, coinvolgente, commovente e di vera ammirazione. Tra l'altro la scelta di riportare anche qualche foto vera di Greene all'interno delle pagine, tra un fumetto e l'altro, l'ho trovata veramente geniale. Fotografie scattate in guerra, o semplicemente immagini che hanno immortalato un momento importantissimo della storia mondiale. Storie di uomini che hanno dovuto combattere per essere presi in considerazioni dalle convenzioni sociali o raziali. 
 
 
Perchè leggere Stanley Greene. Una vita a fuoco? Perchè vi convincerò solo con queste semplici parole...
 

Cos'ho imparato da tutte queste storie di amore, odio, sofferenza e guerra?... Che siamo imperfetti, che non impariamo dai nostri errori.
Devi dire che una cosa è marcia, quando la vedi. È questo il nostro ruolo di messaggeri. Non lo facciamo per i soldi o per la gloria, adesso non sarei ppovero come Giobbe.

Rinnovo i miei complimenti alla Casa Editrice che continua a sfornare sempre più storie di qualità e di rilevanza.

Nessun commento

Powered by Blogger.