Fumettilandia

Cinegatto

IL TRONO DI PELLICOLE: FAVORITI E POSSIBILI SORPRESE DEGLI OSCAR 2022

La 94esima edizione degli Academy Awards si avvicina: nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 in Italia potremo assistere in diretta alla cerimonia di premiazione. Diamo un'occhiata alle nominations, ai favoriti in ogni categoria e alle possibili sorprese. 



FAVORITI E POSSIBILI SORPRESE DEGLI OSCAR 2022

MIGLIOR FILM 

Belfast
I Segni del cuore - Coda
Don't Look Up
Drive My Car
Dune
Una famiglia vincente - King Richard
Licorice Pizza
La fiera delle illusioni - Nightmare Alley
Il potere del cane
West Side Story

Il potere del cane è il film diretto da Jane Campion e disponibile su Netflix che più di tutti sembra prossimo alla vittoria dell'Oscar per il Miglior Film. Senza troppi meriti, il film non ha mai convinto pienamente pubblico e critica, ed è per questo che nelle ultime ore si fa spazio un altro titolo che potrebbe ambire al premio, ovvero I segni del cuore - Coda
(di cui parliamo qui: https://www.ilsalottodelgattolibraio.it/2022/03/cinegatto-coda-il-film-che-elimina-le.html). Ma non possiamo non notare che il film non ha una nomination alla regia - e di solito il Miglior Film porta a casa anche Miglior Regia o, quantomeno, ha la sua nomination in entrambe le categorie - e che si tratta di un remake di un film francese. L'Academy premierà dunque un film con queste caratteristiche? Tra gli altri titoli non sembrano esserci rivali, tranne che in Belfast, un film che a mio parere avrebbe tutte le carte in regola per vincere i premi maggiori. 





MIGLIOR REGIA

Kenneth Branagh per Belfast
Ryusuke Hamaguchi per Drive My Car
Paul Thomas Anderson per Licorice Pizza
Jane Campion per Il potere del cane
Steven Spielberg per West Side Story

Ancora Jane Campion tra i favoriti, ma questa volta in lotta contro Steven Spielberg. Questi i due registi che, secondo i pronostici, sarebbero i favoriti nella categoria di Miglior Regia. Ancora una volta siamo davanti a un remake (West Side Story), ma se dobbiamo soffermarci puramente sul lavoro del regista, Spielberg è come sempre impeccabile. Anche qui, però, peccato per Kenneth Branagh!





MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Jessica Chastain per Gli occhi di Tammy Faye
Olivia Colman per La figlia oscura
Penelope Cruz per Madres Paralelas
Nicole Kidman per Being the Ricardos
Kirsten Stewart per Spencer

Non sembrano esserci rivali per Jessica Chastain, acclamata per Gli occhi di Tammy Faye. Anche se la performance di Kirsten Stewart in Spencer non è da meno, e la Coppa Volpi assegnata a Penelope Cruz per Madres Paralelas resta un premio da non sottovalutare. 





MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Javier Bardem per Being the Ricardos
Benedict Cumberbatch per Il potere del cane
Andrew Garfield per Tick, Tick... Boom!
Will Smith per Una famiglia vincente - King Richard
Denzel Washington per The Tragedy of Macbeth

Will Smith, reduce di una stagione di premiazioni grazie al suo ruolo in King Richard, è dato per sicuro vincitore. Ogni tanto, qualche voce si alza anche per Andrew Garfield in Tick, Tick...Boom! e per la sua eccellente performance nel musical. 





MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Ciaran Hinds per Belfast
Troy Kotsur per I Segni del cuore - Coda
Jesse Plemons per Il potere del cane
J.K. Simmons per Being the Ricardos
Kodi Smit-McPhee per Il potere del cane

Nessun rivale per Troy Kotsur e il suo Frank in Coda, in cui  il padre sordo della protagonista. Unico vincitore!





MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Jesse Buckley in La figlia oscura
Ariana DeBose in West Side Story
Judi Dench in Belfast
Kirsten Dunst in Il potere del cane
Aunjanue Ellis in Una Famiglia vincente - King Richard

Anche in questo caso non sembrano esserci rivali per Ariana DeBose, la cui interpretazione nel musical West Side Story oscura anche i due protagonisti. Un mix di allegria, colori e musica tutti racchiusi nell'ottima performance della DeBose.





MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

Belfast
Don't Look Up
Una famiglia vincente - King Richard
Licorice Pizza
La persona peggiore del mondo

Qualche dubbio tra Don't Look Up e Licorice Pizza, ma a mio parere il primo dovrebbe vincere senza dubbio. Semplicemente perché Don't Look Up è geniale, e purtroppo è stato abbastanza snobbato nelle altre categorie. Davvero un ottimo film che meriterebbe almeno la statuetta come Miglior Sceneggiatura Originale.
Ve ne abbiamo parlato qui: https://www.ilsalottodelgattolibraio.it/2022/01/cinegatto-dont-look-up-linabilita-di.html





MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

Coda
Drive My Car
Dune
La figlia oscura
Il potere del cane

Grande dubbio in questa categoria. La lotta è sicuramente tra Il potere del cane e Coda, ma anche Drive My Car non è da sottovalutare. C'è abbastanza incertezza su chi vincerà l'Oscar per la Migliore Sceneggiatura Non Originale! 





MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

Drive My Car
Flee
È stata la mano di Dio
Lunana: a Yak in the Classroom
La persona peggiore del mondo

Nessun dubbio invece per chi si porterà a casa la statuetta per il Miglior Film Internazionale: tutti parlano del giapponese Drive My Car, e la gara sembrerebbe praticamente chiusa!





MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE

Encanto
Flee
Luca
I Mitchell contro le macchine
Raya e l'ultimo drago

Anche qui Oscar assicurato a Encanto per il Miglior Film d'Animazione. La Disney-Pixar è onnipresente in questa categoria ogni anno, e anche nel 2022 partecipa con tre titoli su cinque!





MIGLIOR MONTAGGIO

Don't Look Up
Dune
Una famiglia vincente - King Richard
Il potere del cane
Tick, Tick... Boom

Dune dovrebbe vincere come Miglior Montaggio, ma altri due titoli sarebbero, a mio avviso, da non sottovalutare: Don't Look Up e Tick, Tick...Boom! Entrambi hanno un ritmo scandito, veloce, fondamentale per la costruzione dell'intero film. In questi due casi, il montaggio è un elemento fondamentale, forse ancor di più nel musical. Ed è per questo che la gara potrebbe essere ancora aperta.





MIGLIOR SCENOGRAFIA

Dune
Nightmare Alley
Il potere del cane
The Tragedy of Macbeth
West Side Story

Dune è ancora una volta il favorito. Ma penso che Nightmare Alley, il film di Guillermo del Toro, potrebbe dare del filo da torcere con la sua scenografia ben curata e affascinante, accentuata dalla fotografia spoglia e cruda, dalle atmosfere quasi spente, che vengono risaltate proprio dalla scenografia. 





MIGLIOR FOTOGRAFIA

Dune
Nightmare Alley
Il potere del cane
The Tragedy of Macbeth
West Side Story

Il potere del cane ha un'ottima fotografia e per questo è il titolo che vincerà l'Oscar in questa categoria. I cinque film presenti hanno una fotografia molto curata, che ho apprezzato in particolare in West Side Story





MIGLIORI COSTUMI

Cruella
Cyrano
Dune
La fiera delle illusioni - Nightmare Alley
West Side Story

No story, Cruella wins. Cruella è fatto di costumi, l'essenza del film ruota intorno al mondo della moda e alle varie e diversissime personalità dei protagonisti che vengono raccontate anche attraverso le scelte degli abiti. 





MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURE

Coming 2 America
Cruella
Dune
Gli occhi di Tammy Faye
House of Gucci

Titolo favorito ai pronostici è Gli occhi di Tammy Faye, che sembra non avere rivali neanche in House of Gucci





MIGLIORI EFFETTI VISIVI 

Dune
Free Guy
No Time to Die
Shang Chi e la leggenda dei dieci anelli
Spider-Man: No Way Home

Favorito Dune, ma ben tre i titoli Disney presenti, e vorrei dire che era ora. Spider-Man: No Way Home e Shang Chi sono due titoli Marvel che entrano prepotentemente (e giustamente) tra i nominati per i Migliori Effetti Visivi. Terzo titolo disneyiano è Free Guy - presente infatti su Disney+, per chi se lo fosse perso - e anche il titolo che spererei vincesse questo Oscar. Perché non esiste Free Guy senza gli effetti visivi, non esiste il mondo curatissimo in cui Guy e tutti i giocatori prendono parte alla storia. Come per Cruella e i suoi vestiti, Free Guy si racconta attraverso i suoi effetti visivi. 





MIGLIOR SONORO

Belfast
Dune
No Time To Die
Il potere del cane
West Side Story

Lotta tra Dune e No Time To Die, che sembrerebbe ancora aperta. 





MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

Don't Look Up
Dune
Encanto
Madres parallelas
Il potere del cane

Dune ancora una volta favorito. Le musiche di Hans Zimmer, infatti, hanno un fascino lontano che richiama al film omonimo originale. 





MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

"Be Alive" - King Richard
"Dos Oruguitas" - Encanto
"Down to Joy" - Belfats
"NO Time To Die" - No Time To Die

Ce la farà il nostro eroe a portare a casa l'Oscar come Miglior Canzone Originale? "No Time To Die" è la canzone cantata da Billie Eilish e presente nel film. 





MIGLIOR DOCUMENTARIO

Ascension
Attica
Flee
Summer of Soul
Writing with Fire

Ahmir Khalib Thompson in arte Questlove, conosciuto al pubblico italiano come musicista dei Roots nello show serale The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, è in realtà un artista navigatissimo in America. E il suo documentario, che traccia un saggio della cultura black e della lotta di liberazione di un intero popolo, è meritatamente favoritissimo. 





MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO

Audible
Lead Me Home
The Queen of Basketball
Three Songs for Benazir
When We Were Bullies

Descritto come un piccolo Coda, il cortometraggio è un documentario che racconta la storia di un ragazzo sordo nella comunità del Maryland. 






MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Ala Kachuu - Take and Run
The Dress
The Long Goodbye
On My Mind
Please Hold

Please Hold di KD Davilla è uno spunto di riflessione sul sistema penale americano. Mateo, un ragazzo latinoamericano che viene arrestato senza spiegazione da un drone della polizia, viene rinchiuso in una prigione completamente automatizzata, senza possibilità di ricorso. Capirà presto di trovarsi davanti a una falla del sistema, ma come uscirne?






MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D'ANIMAZIONE

Affairs of the art
Bestia
Boxballet
Robin Robin
The Windshield Wiper

Direttamente da Netflix, il cartone animato in stop motion favorito in questa categoria. 






                                    

Nessun commento

Powered by Blogger.