Fumettilandia

Cinegatto

CINEGATTO: FAST&FURIOUS 9 VERSO... L'INFINITO E OLTRE?

Disponibile su Sky Cinema il nono film della saga Fast&Furious, diretto da Justin Lin, con Vin Diesel, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson, Chris Bridges, John Cena.


Scheda Film



Fast&Furious 9, il film diretto da Justin Lin, è il nono capitolo del franchise action Fast&Furious.
Nel film, ambientato a distanza di quattro anni dai fatti precedentemente narrati, vediamo Dominic Toretto (Vin Diesel) profondamente cambiato, che trascorre una vita serena e rilassata lontano da pericoli e inseguimenti, insieme a Letty (Michelle Rodriguez) e suo figlio Brian. Ma le cose sono destinate a cambiare quando fa ritorno sulla scena suo fratello minore Jakob (John Cena), alleato con Cipher (Charlize Theron). L'hacker era stata arrestata da Mr. Nobody (Kurt Russell) e sta per essere trasferita tramite aereo in prigione, ma viene liberata dal dirottamento messo in atto dallo stesso Jakob e da Otto (Thue Ersted Rasmussen), decisi a impossessarsi del Progetto Aries, un programma di armi che, una volta riunificato, consente di controllare tutti i computer del mondo e i sistemi più avanzati.
Jakob, oltre a essere un audace pilota, è uno scaltro assassino e un ladro che sta organizzando un complotto a livello mondiale. Dom riunirà ancora una volta la sua squadra e dovrà fare così i conti con il proprio passato, finora lasciato in sospeso.


FAST&FURIOUS 9 VERSO... L'INFINITO E OLTRE?

Era il lontano 2001 quando Dominic Toretto entrava per la prima volta nelle nostre vite. Corse sfrenate, inseguimenti della polizia, il visino di Paul Walker nei panni di Brian O'Conner. Come siamo finiti nello spazio? Ci sono stati dei capitoli spettacolari, personalmente ho gradito particolarmente il settimo, in cui diamo l'addio anche a Paul/Brian, in un commovente finale che poteva chiudere la saga. Invece no, continuiamo. Il rischio, come in tutti i film e telefilm che si protraggono a oltranza, è quello di avere meno idee, scenari e situazioni già viste, attori appesantiti dall'età e trame che si trascinano malamente pur di raccontare qualcosa. Tutto questo è in F&F 9: gli attori - per carità, sempre bravissimi e bellissimi - hanno vent'anni in più, così come i loro personaggi, e questo si vede tanto considerando il genere di cui stiamo parlando; la trama funziona, ma non entusiasma; le corse e l'adrenalina di un tempo vivono nei ricordi, ma sugli scenari gli autori hanno ben pensato di spingersi oltre pur di stupire, portando un'automobile nello spazio. Non riesco a passare sopra questa cosa, mi dispiace. Un'automobile nello spazio. 




Abbandonate le leggi della fisica e della realtà, il film segue le tracce di un tempo, ma non raggiunge i livelli dei suoi predecessori. La scelta bizzarra di girare le scene ambientate negli anni '90 utilizzando una grana e una fotografia vintage mi lascia perplessa quasi quanto lo spazio: trattandosi di un evento accaduto e mostrato al pubblico per fare chiarezza, quindi girato come una premessa che si stava realmente svolgendo sotto i nostri occhi, perché mai la scena dovrebbe avere dei filtri vintage? Non eravamo sgranati e scoloriti negli anni '80. Comunque. 




Sono una fan della saga e di conseguenza ho visto anche il nono capitolo, cosa che consiglio di fare a tutti gli amanti di F&F. Perché va visto, perché apre a un possibile nuovo film. Per godervelo, consiglio guardarlo e basta, senza pensare - come me - all'impossibilità di tutto ciò che accade. Buona visione!






1 commento

Powered by Blogger.