Fumettilandia

Cinegatto

IL TRONO DI PELLICOLE: EL DIA DE LOS MUERTOS: COCO!

Per el dìa de los muertos non possiamo che ricordare uno dei capolavori cinematografici Pixar che rappresenta al meglio questa festività: Coco! Uscito nel 2017 con la regia di Lee Unkrich e Adrian Molina, co-realizzato da Disney e Pixar, Coco è uno di quei capolavori d'animazione che non si dimenticano. Questo perché viaggia all'unisono tra musica, parole, sentimenti e ricordi.  



EL DIA DE LOS MUERTOS: COCO!

"Uniremo con le note il cuore e le anime", dice una canzone presente nel film; e proprio questa frase racchiude l'intero significato del lungometraggio. I legami profondi, quelli che vanno oltre la morte, che si costruiscono giorno dopo giorno nel corso della vita, che toccano il cuore e l'anima, e che spesso diventano eterni grazie alla musica e al suo linguaggio universale che supera i confini del tempo e dello spazio. Non ci sarebbe Coco senza la sua musica, né una dimensione di eternità senza di essa. 



Ambientato in Messico, nella cittadina di Santa Cecilia, il concetto di famiglia diviene ancora più forte, fino a raggiungere quasi una sacralità intoccabile. Miguel Rivera è il più piccolo della famiglia, è figlio di generazioni di calzolai che non amano la musica, per loro causa dell'abbandono da parte del marito di Imelda (trisavola di Miguel) in favore di una carriera da musicista. Da quel giorno la musica fu bandita in casa Rivera, ma Miguel ama suonare la chitarra. Si esercita di nascosto con uno strumento improvvisato, seguendo alla lettera dei vecchi vhs del suo mito Ernesto de la Cruz, rimpianto cantante e musicista scomparso da anni. Nel tradizionale dìa de los muertos viene celebrato il ricordo delle persone care scomparse, preparate delle offerte e sparsi sulle vie di casa dei petali di Cempasuchil (fiori di un arancione acceso realmente usati nella tradizione messicana) per indicare ai defunti la strada del ritorno. Miguel, a seguito di una discussione con la sua famiglia causata proprio dalla passione del ragazzo per la musica, si ritrova protagonista di un'avventura nel mondo dei morti. Conoscere il passato per capire il presente, per sapere chi siamo: questo è quello che succede a Miguel, intrappolato nel mondo dei morti, coloro che non sono stati dimenticati, e che per una notte possono attraversare il ponte ricoperto di foglie che li porta indietro dai loro cari. Chi è stato dimenticato, però, non può più tornare indietro, e pian piano è costretto a svanire. 



Il ricordo, l'amore, la passione sono i temi principali del film. Il giorno dei morti celebra tutto questo, e ci ricorda che quando il corpo non ci sarà più, la persona cara resterà in vita attraverso l'amore e il ricordo di chi l'ha amata e l'amerà per sempre. E la sua presenza si farà sentire, al di là di ciò in cui crediamo, perché va oltre le nostre convinzioni. C'è e si sente, ci guarda crescere e andare avanti con la nostra vita, ci protegge e ci sussurra all'orecchio quando siamo sconfortati o quando siamo felici, per prendere parte a tutto ciò che ci accade. La festa dei morti che si svolge in Messico è una vera e propria celebrazione della vita, piena di colori, di musica, di maschere, di offerte e di cibo. Non c'è spazio per la tristezza, né in vita né dopo. E noi dobbiamo davvero imparare dalla cultura messicana e da quanto ci mostra Coco, perché per quanto la mancanza di una persona si fa e si farà sentire sempre, i momenti passati insieme sono molto più forti del tempo, tanto da permetterci quel legame eterno che solo noi possiamo sentire, ognuno nel suo modo speciale. La musica e tutto ciò che parla all'anima sono la strada giusta per toccare con mano questo legame infinito e indissolubile, capace di prendere varie forme e di adattarsi nel tempo e nello spazio, in attesa di poter riabbracciare chi non c'è più. E tutto questo, Coco lo dice nella canzone più bella del film, che voglio ricordare: 


Ripensa a me

Non dimenticarlo mai

Ricordami

Dovunque tu sarai

Lo sai che devi fare se

Non sono insieme a te

Ascolta la canzone e tu

Sarai vicino a me

Ricordami

Ora devo andare via

Ripensa a me

Sentendo questa melodia

Uniremo con le note il cuore e le anime

Il tuo amore rimarrà

Sempre per me

Que nuestra canción no deje de latir

Solo con tu amor yo puedo existir

Recuérdame

Que nuestra canción no deje de latir

Solo con tu amor yo puedo

Recuérdame

Si en tu mente vivo estoy

Recuérdame

Mis sueños yo te doy

Te llevo en mi corazón y te acompañaré

Unidos en nuestra canción

Contigo ahí estaré

Recuérdame

Si solo crees estar

Recuérdame

Y mi cantar te irá a abrazar

Aún en la distancia nunca vayas a olvidar

Que yo contigo siempre voy

Recuérdame

Chiudi gli occhi, ascolta questa musica

E il nostro amore non si spegnerà

Chiudi gli occhi, ascolta questa musica

E il nostro amore non si spegnerà

Chiudi gli occhi, ascolta questa musica

E il nostro amore non si spegnerà

Ricordami

Se non sarò più qui

Ricordami

Lasciami vivere così

Uniremo con le note il cuore e le anime

Il tuo amore rimarrà

Sempre per me

Sempre per me

(Que nuestra canción no deje de latir)

(Solo con tu amor yo puedo existir)

Ricordami



                                    


1 commento

  1. Beh sì, un piccolo capolavoro, che meriterebbe ogni anno una visione ;)

    RispondiElimina

Powered by Blogger.