RECENSIONE: È QUESTO AMORE? - A TWISTED TALE

Buongiorno readers,
ritorna un nuovo libro della collana realizzata grazie alla collaborazione gra la Giunti Editore e la Disney, in cui i classici Disney rivivono in una versione inedita, ricca di mistero, emozione e avventura. Storie che evidenziano soprattutto lo spessore emotivo dei protagonisti, portandone alla luce anche i lati più nascosti della loro personalità. E se Cenerentola non avesse mai provato la scarpetta? Scopriamolo grazie a questo fantastico volume.


È questo amore?
A Twisted Tale

                                                      

Genere:
Fantasy
Editore: Giunti - Disney Libri
Prezzo: € 14,00 (ebook 8,99)
Pagine: 400
Uscita: 1 settembre 2021

Un romanzo originale che rivisita uno dei più famosi classici Disney, raccontandone una versione alternativa e inattesa. Nel suo punto saliente, la storia ha un'evoluzione diversa da quella raccontata nel film, i protagonisti si trovano ad affrontare prove difficili e coinvolgenti. Cenerentola non è riuscita a provare la scarpetta di cristallo e non ha potuto dimostrare di essere lei la misteriosa fanciulla capace di rapire il cuore del principe al ballo. Ma dopo una serata così, non può più sopportare di tornare alla vita di sempre e di subire ancora le angherie della matrigna e delle sorellastre. Ora può contare solo sulle proprie forze per cambiare il destino suo e del regno. Anche se vive a palazzo e non è più sottomessa alla matrigna e alle sorellastre, ancora tanti sono i malvagi che la circondano e che mettono in pericolo addirittura il regno... Età di lettura: da 10 anni.
RECENSIONE

Grazie a questa nuova uscita, potremo nuovamente immergerci all'interno di uno dei classici più belli che la Disney abbia mai fatto: Cenerentola. Ma se questa volta Cenerentola non avesse mai provato la scarpetta di cristallo? Come faranno lei e il principe Charles a conoscersi? 

La storia di È questo amore? inizia proprio da uno dei punti salienti del romanzo, dopo aver ballato con il principe, allo scoccare della mezzanotte, Cenerentola scappa perdendo una scarpetta di cristallo.
Il giorno dopo ad ogni ragazza in età da marito viene fatta provare la scarpetta di cristallo ma nessuna sembra essere la principessa scomparsa. Il Granduca arriva finalmente nei pressi della casa di Cenerentola, ma la matrigna, che ha intuito tutto, chiude la ragazza all'interno della sua stanza. Questa volta non ci sono i topini ad aiutarla e quando il Granduca lascia l'abitazione, Cenerentola è l'unica a non aver provato la scarpetta. La matrigna e le sorellastre scoprono che Cenerentola è in possesso dell'altra scarpetta e per questo l'accusano di essere una ladra e la vendono ad un trafficante di ragazze.

Da questo momento in poi, la storia cambia completamente, Cenerentola infatti riesce a scappare dal contrabbandiere e fortunatamente, grazie ad una nuova amica e a Tobia, il suo tenerissimo cane, trova un lavoro all'interno del palazzo diventando, la cameriera personale della complicatissima Genevive, la sorella del Re.
Dopo qualche fraintendimento e un secondo ballo, Cenerentola viene finalmente riconosciuta dal Principe che conferma la sua intenzioni di volerla sposare nonostante sia a conoscenza delle sue origini. Il Granduca, che se ben ricordate, nel cartone Disney era una persona noisa ma allo stesso tempo innocua e piacevole, qui è un vero e proprio manipolatore, pronto ad architettare ogni tipo di intrigo pur di avere più consensi da parte del Re e la corte.
Immaginate quindi il momento in cui viene a conoscenza della volontà del Principe, ovvero che è intenzionato a sposare una cameriera piuttosto che una vera nobile.
La felicità di Cenerentola viene nuovamente messa in pericolo, il Granduca infatti non vuole assolutamente rinunciare alla sua potenza, cosa che potrebbe accadere con la salita al trono del Principe insieme ad una popolana.
 
Nel mentre vi state chiedendo che fine abbia fatto la fata madrina in questa storia? Non vi preoccupate Smemorina è sempre presente ma la magia è stata bandita dal Regno di Aurelais già da tempo e la fata questa volta deve lasciare che il destino faccia il suo corso senza il suo aiuto...
Riuscirà Cenerentola a coronare il sogno di sposarsi con il Principe e rendere nuovamente libere le fate?


I sogni son desideri
Di felicità
Nel sonno non hai pensieri
Ti esprimi con sincerità
Se hai fede chissà che un giorno
La sorte non ti arriderà
Tu sogna e spera fermamente
Dimentica il presente
E il sogno realtà diverrà
 
 
Pur essendo una versione completamente diversa da quella a cui siamo abituati, il libro è riuscito lo stesso ad affascinarmi e a coinvolgermi durante tutta la lettura. È sicuramente un adattamento più drammatico e meno fiabesco dell'originale, qui infatti non vedrete Cenerentola parlare con i topini o gli uccellini ma questo, da modo di valorizzare temi importanti come la morte, il rispetto, la libertà e i diritti umani, cosa che con il lato "fantasy", un po' si perde.
 
Naturalmente anche in questo caso il bene trionferà sul male, ma finalmente si ha la sensazione di assistere ad un epilogo più veritiero, più reale, in cui i nostri protagonisti oltre a dover fare i conti con la propria coscienza, dovranno rimboccarsi le maniche per costruire il loro lieto fine.


Nessun commento

Powered by Blogger.