Fumettilandia

Cinegatto

GRAPHIC NOVEL: PAOLO BORSELLINO. UNA STORIA DA RACCONTARE DI MARCO SONSERI E GIANLUCA DORETTO

Buongiorno readers,
oggi voglio iniziare la giornata ricordando una figura molto importante della storia politica italiana.
Vi parlerò infatti di una graphic novel dedicata a Paolo Borsellino.


Paolo Borsellino
Una storia da raccontare
di Marco Sonseri - Gianluca Doretto


Genere: Graphic Novel
Editore: Renoir Comics
Prezzo: € 19,90
LINK acquisto QUI

Tutti conoscono Paolo Borsellino, il magistrato che insieme a Giovanni Falcone ha combattuto a lungo la mafia, uno degli artefici del maxiprocesso di Palermo e per questo assassinato in via D'Amelio insieme alla sua scorta. Questo graphic novel esplora i lati meno noti della sua vicenda, come la militanza politica giovanile, l'amicizia con i colleghi e gli ostacoli che la sua opera di giustizia si è trovato più volte sul cammino. Un fumetto per ricordare uno dei più grandi uomini dell'Italia Repubblicana, morto servendo lo Stato mentre cercava di far trionfare la legge sull'ingiustizia.
RECENSIONE

Paolo Borsellino, figura simbolica e induscussa nella lotta contro la mafia. Un uomo riservato, semplice, spesso schivo a causa della sua timidezza, che ha però contribuito a migliorare l'Italia.
Un uomo che fino all'ultimo ha creduto nel sistema, ha creduto nella possibilità di sconfiggere un danno collaterale come quello della corruzione ma che alla fine proprio questo, ha contribuito a fargli perdere la vita.

Grazie alle splendide tavole di questa meravigliosa graphic novel di Marco Sonseri e Gian Luca Doretto, verranno ripercorsi gli anni della lotta alla mafia che Paolo Borsellino, insieme a Giovanni Falcone e ad altri magistrati, hanno portato avanti per anni.

Attraverso la sua narrazione Marco Sonseri ci mostra una figura inedita rispetto a quella che eravamo abituati a vedere in tv. Borsellino viene infatti raccontato attraverso il rapporto che ha con la famiglia, gli amici e i colleghi. Conosciamo così una persona dai principi solidi, una persona capace e coraggiosa ma al tempo stesso fragile e consapevole della realtà.

Per un decennio dal '81 al '91 Paolo Borsellino, insieme ad altri magistrati tra cui Giovanni Falcone, ha portato avanti la sua missione contro lo strapotere della Mafia, prima come semplice collaboratore del Giudice Rocco Chinnici, famoso per aver istituito il pool antimafia e poi come uno dei maggiori protagonisti del primo grande processo a Cosa nostra: il Maxiprocesso di Palermo.

Purtroppo però dopo il maxiprocesso che ha visto tra i protagonisti il pentito Buscetta, il pool antimafia viene smantellato. La mafia però si sa... non dimentica e dopo l'attentato del 23 maggio 1992 sull'autostrada di Capaci, che ha tolto la vita di Giovanni Falcone, Borsellino sa di essere il prossimo.
Così il 24 giugno 1992 dopo un anno dalla morte del suo amico, Paolo Borsellino viene fatto saltare in aria insieme alla sua scorta.

È bello morire per ciò in cui si crede; chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola.
La Renoir comics ci regala così un prodotto veramente sorprendente che permette di ricordare, anche per chi non ha vissuto quegli anni, una figura storica importante e d'impatto. Prettamente disegnato in bianco e nero, le tavole hanno la capicità di farci entrare nel vivo della storia, rendendo il tutto quasi un fatto di cronaca recente.

Perchè leggere Paolo Borsellino. Una storia da raccontare? Perché grazie alla narrazione e alle tavole, potrete approfondire una delle temetatiche italiane più spinose e controverse della nostra storia: la mafia.
Tra l'altro continuo ad essere del parere che a volte, un fumetto, una graphic novel, possano raccontare e arrivare più velocemente al cuore di un giovane che magari di suo non andrà mai a spulciare la storia politica Italiana, proprio per questo motivo, mi sento di consigliare la lettura di Paolo Borsellino. Una storia da raccontare ad un pubblico giovanile.


Storia: 10/10
Disegni: 9/10



 

Nessun commento

Powered by Blogger.