Fumettilandia

Cinegatto

FUMETTILANDIA: PERFECT WORLD DI RIE ARUGA (FINE SERIE)

Hola readers,
per le tenerone ecco qui un manga adatto a tutte le età... Una storia che parla di amore, di difficoltà ma soprattutto di disabilità. Esce oggi il 12° volume che completa questa fantastica serie.



Perfect World
di Rie Aruga


Genere: Manga
Editore: Star Comics
Prezzo: € 4,90
LINK acquisto QUI

Tsugumi Kawana (26 anni) lavora in un'azienda che si occupa di interior design. Durante una serata insieme allo staff di uno studio di architettura con cui collabora, incontra Itsuki Ayukawa, suo ex compagno delle superiori nonché primo amore. Nel rivederlo, la ragazza sente il cuore che le batte all'impazzata, ma scopre anche che ora Itsuki non può più camminare. In un primo momento Tsugumi pensa che sarebbe impossibile avere una relazione con lui, poi però...
RECENSIONE

Andare ad una vecchia rimpatriata scolastica e ritrovare il vostro primo amore? In quante hanno sempre sognato di vivere almeno una volta questa scena da film?
Tsugumi Kawana la nostra protagonista, ha avuto proprio questa fortuna, anche se non si è tratta di una vera e propria rimpatriata... Tsugumi infatti lavora per un'azienda di interior design e durante una serata organizzata insieme allo staff di uno studio di architettura con cui solitamente collaborano, ha incontrato Itsuki Ayukawa, un ex compagno delle superiori nonchè il suo primo grande amore.


Come in tutti i film d'amore che si rispettano, alla vista di Itsuki, il cuore di Tsugumi inizia a battere nuovamente, Itsuki infatti è diventato ancora più bello di prima ma a fine serata, la ragazza rimane sconvolta da un particolare: Itsuki è seduto su una sedie a rottelle, il ragazzo infatti è paralizzato dalla vita in giù e non può camminare.
La notizia però non sembra sconvolgere più di tanto Tsugumi e i due, un po' per lavoro e un po' per semplice complicità, iniziano a frequentarsi.
 
Tsugumi alla fine dichiara il suo amore a Itsuki ma il ragazzo, conoscendo i sacrifici che comporterebbero stare con una persona delle sue condizioni, cerca in tutti i modi di allontanarsi da lei.
Tra alti e bassi, lacrime e risate, i due, nonostante la disabilità, riusciranno a realizzare tutti i loro sogni, quali? Per saperlo vi basterà leggere Perfect World


In questi dodici fumetti veniamo infatti finalmente catapultati in un modo abbastanza sconosciuto come quello della disabilità. Indubbiamente i due ragazzi si amano, sono attratti l'uno dall'altra, ma entrambi sono consapevoli che anche una semplice passeggiata, può diventare un gesto stancante e impegnativo.
Tsugumi fa del suo meglio per conoscere la disabilità, tutti i problemi e le malattie che essa può causare, come le ulcere da decubito, ma non sempre l'amore è in grado di far fronte a tutti questi problemi.

Sinceramente non pensavo che mi sarei così appassionata a questa serie tanto da aspettare con ansia l'uscita degli altri volumi. Mi sono ritrovata tra le mani una storia emozionante e colma di empatia e anche se in alcuni casi volevo uccidere la protagonista per la sua troppa emotività, piano piano l'intensità del manga è riuscito a farmi venire il groppo in gola anche a me.
Perfect World merita sicuramente tutta la Vostra attenzione soprattutto perché parla di un tema molto attuale come la diversità e tutti quegli impedimenti causati dalle barriere architettoniche. Alla fine vi ritroverete a seguire con amore una famiglia che fai i conti con la sedie a rotelle.

I disegni li ho trovati veramente belli e anche se il tratto è molto morbido e semplice,  mi hanno dato l'impressione che l'autrice, Rie Aruga, abbia voluto sensibilizzare attraverso le sue tavole, questo grande problema delle barriere architettoniche.

A questo punto non mi resta che augurare, a tutti gli amanti dei manga, la lettura di questa bellissima serie, piena di sentimenti e spunti di riflessione "A volte il destino ci mette a dura prova, ma il mondo è stato amabile nei nostri confronti. Questo nostro caro... e amato mondo"




Storia: 10/10
Disegni: 8/10


Nessun commento

Powered by Blogger.