Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: VITO IL GATTO BIONICO DI CLAUDIA FACHINETTI, SILVIA GOTTARDI E LINDA RONZONI

Buon pomeriggio readers,
eccomi qui con un altro libro che questa volta per protagonista ha un bellisismo e super gattone rosso proprio come il mio Ares.

Vito il gatto Bionico
di Claudia Fachinetti - Silvia Gottardi - Linda Ronzoni
                                                 

Genere: Narrativa
Prezzo: € 16,50 (ebook € 7,99)
Editore: Il Battello a vapore
Uscita: 10 novembre 2020

I gatti hanno molte vite, si sa, e Vito non fa eccezione. È stato un micio randagio in Sicilia, un gatto di montagna in Trentino e il boss del quartiere a Milano. Poi un incidente ha stravolto tutto e adesso è addirittura un gatto bionico! Non è sempre facile stare sui "trampoli", si procede lentamente, un passo alla volta, ma Vito è ancora un provetto cacciatore e un gran giocherellone e può sempre contare sull'amore e l'aiuto delle sue mamme, Silvia e Linda, e sull'amicizia della piccola Amelie e del suo cagnolino Ragù. Una nuova avventura stava iniziando per Vito. Questa volta, però, non era il mondo attorno a lui a essere cambiato, ma lui. Era sempre Vito, certo, sempre un gatto, ma un gatto speciale, unico: era un gatto bionico! La vera storia di Vito, gatto dalle molte vite e dalle zampe bioniche. Età di lettura: da 9 anni.
RECENSIONE

 

Se avete voglia di piangere ma anche di sorridere, ecco qui un bellissimo libro a posta per voi. Certo dovete essere amanti degli animali, soprattutto di quei fantastici felini, così misteriosi, imprevedibili, comunicativi e amorevoli, chiamati gatti ma credetemi, anche se non vi piacciano, conoscere Vito vi farà sicuramente cambiare idea.

 


Come tutti i gatti, Vito ha scelto i suoi padroni, e mentre Alfredo e Eleonora stavano trascorrendo le proprie vacanze in Sicilia, ecco che ritornando a casa, in Trentino, si ritrovano con un bagaglio in più miagolante. Ci vuole molto poco affinchè, da randagio di San Vito lo Capo, Vito diventi un esperto gatto di montagna. Purtroppo una brutta malattia, spegne la vita della sua padrona, Eleonora, e Vito è costretto a trasferirsi a Milano da Silvia, la figlia di Alfredo e Eleonora. Da questo momento, per Vito inizia una nuova vita tra i quartieri Milanesi insieme alle sue due mamme, Silvia e Linda.

 

 

Vito è un gatto intelligente, un cacciatore, un esploratore e ben presto si fa volere bene anche dai vicini soprattutto da Amelie una bambina, vivace, dolce e intelligente, nonchè la voce narrante del libro.
Amelie ci racconta così la storia di Vito, le avventure e le scorribande di questo splendido gattone, finchè un giorno, un brutto incidente, non mette in serio pericolo la sua vita.
Vito infatti, a causa dell'incidente, perde tutte e due le zampe posteriori, il bollettino medico, proprio per questo motivo, non è molto favorevole, come può infatti un gatto sopravvivere senza le due zampe posteriori? Ma un veterinario molto coraggioso, Massimo Petazzoni, decide di rischiare tutto montandogli due protesi al posto delle zampe. Riuscirà questo splendido gattone ad adattarsi alle sue nuove zampe bioniche?

 

A volte le vite degli individui si assomigliano e i destini si avvicinano, si incrociano, tanto da dipendere l'uno da quello dell'altro.

Claudia Fachinetti con la sua dolcezza e il suo amore per i gatti, percepibile durante tutta la narrazione, ci racconta la storia di Vito il gatto bionico, una storia, lettori miei, vera, e che oltre a darci la possibilità di conoscerlo, ci permette di "incontrare" quei personaggi, seppur di contorno alla storia di Vito, che si sono rivelati delle presenze fondamentali nella sua vita.
 

È una storia dolce, commovente ma anche molto divertente, nonostante il dolore e la tragedia infatti, l'autrice ci trasmette la gioia della vita, Vito è vivo, e anche se ha subito un doppio impianto di protesi alle zampe posteriori, è ritornato il gattone bello e dolce di sempre.


Nessun commento

Powered by Blogger.