GRAPHIC NOVEL: TRAME LIBERE. CINQUE STORIE SU LEE MILLER DI ELEONORA ANTONIONI

Buongiorno Gattolettori,
siete pronti a conoscere la storia travagliata di una grandissima fotografa? Allora ecco a voi Lee Miller.



Trame Libere
Cinque storie su Lee Miller
di Eleonora Antonioni


Genere:
Graphic Novel
Editore: Sinnos
Prezzo: € 15,00
LINK acquisto QUI
 
Chi era Lee Miller? Tante vite in una sola donna, tanti talenti in uno spirito libero, tra molti amori e molto coraggio: il suo impegno come inviata di guerra durante il secondo conflitto mondiale è tra i momenti più alti della sua vita, messa a rischio per testimoniare l'orrore del nazismo. Una donna che stupisce con le sue scelte sempre controcorrente, spiazzanti, difficili, ma tutte legate dalla continua ricerca di conoscenza e di vita.
RECENSIONE

 

Non smetterò mai di ringraziare il mondo delle graphic novel, che in questi anni, mi ha permesso di conoscere personaggi veramente incredibili, coraggiosi e battaglieri come quello di cui vi andrò a parlare ora.
Grazie a Sinnos Editrice infatti questa volta ho fatto la conoscenza di una figura femminile davvero singolare che sicuramente, per chi ne ha mai sentito parlare... se la ricorderà più come modella e volto di Vouge negli anni '30, che come fotografa di guerra e sto parlando di Lee Miller.

Fin da adolescente Lee Miller è stata una vera e propria cavalla pazza, non amava rispettare le regole e le etichette e proprio per questo motivo, è stata cacciata più di una volta da scuole diverse. Alla fine la sua bellezza e la sua sfrontatezza, l'hanno portata, ancora giovanissima, da Poughkeepsie a Parigi dove qui, tra feste, bistrot e grandi artisti, sembrava aver trovato finalmente il suo posto nel mondo.

Il soggiorno però durò un anno e quando fu costretta a ritornare a casa, cadde in depressione, forse questo posto le ricordava la violenza subita all'età di sette anni, tra l'altro, l'autore della violenza, non fu mai chiara, alcuni sospettarano del padre a causa delle foto fatte alla figlia che la ritraevano nuda, altri di un marinaio di passaggio.
Probabilmente fu questo a portarla ad avere un rapporto quasi malato con gli uomini. Si sposò infatti diverse volte ma mai riuscì a mantenere integro un rapporto fino all'arrivo di Roland Penrose da cui ebbe anche l'unico figlio.
 
Il Nazismo ormai stava cavalcando l'Europa e Lee, che scoprì la sua passione per la fotografia grazie all'artista e fotografo surrealista Man Ray, era diventata sempre più desiderosa di contribuire alla lotta contro il Nazismo, per questo divenne una corrispondente di guerra e una fotoreporter, documentando il bombardamento strategico del Regno Unito nel corso della guerra lampo portata avanti dalla Germania nazista.

In questo bellissimo fumetto biografico avrete così modo di conoscere la storia di una donna veramente molto interessante e affascinante che ha dovuto combattere tutta una vita oltre che con i mostri del passato, anche per per i pregiudizi a causa della sua bellezza.
Se amate la fotografia e le figure di donne forti, non potete assolutamente farvi scappare Trame Libere. Cinque storie su Lee Miller di Eleonora Antonioni.

Nessun commento

Powered by Blogger.