Fumettilandia

Cinegatto

GATTO TV: THE CROWN

Oggi parleremo di una serie che ha qualcosa di diverso da ogni altra, non tanto perché racconta il regno della regina Elisabetta II, quanto per il taglio che viene dato alla narrazione. È lo stesso titolo ad anticiparci come l’accento venga posto sulla corona, l’unica immortale e degna di sopravvivere nei secoli. Il fatto che ora appartenga alla famiglia Windsor dimostra che i rivolgimenti storici (leggasi l’abdicazione di Edoardo VIII) sono stati dettati dall’alto perché così doveva essere. 



Scheda Serie TV

La vita della regina Elisabetta II dagli anni Quaranta ai tempi moderni. Con il passare dei decenni, si rivelano intrighi personali, storie d'amore e rivalità politiche che hanno giocato un ruolo importante in alcuni eventi chiave del XX secolo.
RECENSIONE
 
Ammantare la monarchia inglese di un crisma religioso ci ricorda quanto essa sia strettamente legata alla chiesa anglicana: la regina Elisabetta è anche il capo della chiesa, infatti, e non mancano sequenze a evidenziare questo aspetto quantomeno unico nel suo genere. Dunque, lo show svela i retroscena della famiglia più chiacchierata d’Europa, ma tenendo sempre al centro la corona, in nome della quale la regina compie ogni scelta di vita, non solo di regno. 
 
The Crown è in grado di ricreare un’atmosfera alla Downton Abbey, impossibile da ignorare per gli amanti del genere. Una serie in costume, quindi, che attraversa quasi un secolo di monarchia inglese, con i suoi scandali, i suoi amori, le crisi politiche e diplomatiche, inclusi episodi poco edificanti che farebbero tremare le famiglie più solide. Il tutto è reso godibile e appassionante da un cast di livello, che si rinnova ogni due anni per dare la misura del tempo che scorre. Per novembre è attesa la quarta stagione di un progetto che vede sin dalla sua creazione un totale di sei stagioni da dieci episodi ciascuna. Un disegno preciso e coerente per rispecchiare il valore intrinseco e immutabile della corona, che ne esce un po’ ammaccata, ma sempre splendente.

Infine, il tanto atteso appuntamento con le curiosità:


  1. The Crown è una delle serie tv più costose di tutti i tempi, con i suoi cinque milioni di sterline messi a budget per ogni episodio.
  2. Lo zio di Helena Bonham-Carter, Mark Bonham-Carter, frequentò brevemente la principessa Margaret, personaggio che Helena porta in scena a partire dalla terza stagione.
  3. John Lithgow (Sir Winston Churchill) è l’unico attore americano a interpretare un personaggio inglese nella serie. Per prepararsi al ruolo è stato affiancato da un coach, arrivando a inserire del cotone nelle narici per replicare il timbro nasale del Primo Ministro. Inoltre, per non far notare l’altezza dell’attore, l’iconica porta nera del numero 10 di Downing Street è stata realizzata in scala maggiore, per rendere la somiglianza con Churchill più realistica.
  4. La regina Elisabetta II ha gli occhi azzurri come Clare Foy, la prima attrice a rappresentarla nello show. Quando questa ha passato il testimone a Olivia Colman, sono stati fatti dei test con le lenti a contatto azzurre per coprire gli occhi marroni dell’attrice, ma è stato stabilito che condizionavano negativamente la sua performance. È stato anche testato il cambiamento di colore in postproduzione, ma anche in questo caso la produzione non è rimasta soddisfatta del risultato, che rendeva l’attrice troppo finta. Si è quindi deciso di accettare l’errore di continuità.
  5. La nipote della regina Elisabetta, la principessa Eugenia, si professa una grandissima fan della serie. 

 

Nessun commento

Powered by Blogger.