Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: NON SPRECARE IL TEMPO, NON SPRECARE L'AMORE DI ANN NAPOLITANO

Una storia commovente, dolorosa e drammatica. Delle vite spezzate ma anche una verità sorpredente. Questo è quello che troverete nel nuovo libro di Ann Napolitano, Non sprecare il tempo, non sprecare l'amore.


Non sprecare il tempo, non sprecare l'amore
di Ann Napolitano
 
                                                      
Genere: Narrativa
Prezzo: € 19,00 (ebook 9,99)
Editore: Mondadori
Uscita: 18 Maggio 2020

È una mattina d'estate quando Edward Adler, dodici anni, suo fratello e i suoi genitori partono dall'aeroporto di Newark per raggiungere Los Angeles, dove li attende una nuova vita. Tra i 187 passeggeri ci sono una giovane promessa di Wall Street, una ragazza che ha appena scoperto di essere incinta, un veterano di ritorno dall'Afghanistan, un anziano tycoon della finanza e una donna che sta scappando da un marito opprimente. Le loro vite, come spesso capita in queste occasioni, iniziano a entrare in contatto.
Ma il volo su cui viaggiano non arriverà mai a destinazione e il piccolo Edward sarà l'unico sopravvissuto al disastro.
"Caro Edward…" Iniziano così le e-mail e le lettere che persone da tutto il paese inviano all'indirizzo dei suoi zii, dove "il ragazzo miracolato" - come lo definisce la stampa - è andato ad abitare. La sua storia cattura l'interesse di un'intera nazione mentre Edward combatte per stare al mondo senza la sua famiglia. Una parte di lui è rimasta in cielo, con i suoi compagni di viaggio.
RECENSIONE

Il mio primo impatto con questo libro è stato veramente drammatico... amo tantissimo viaggiare, non potete neanche capire quanto ma allo stesso tempo ho una vera e propria fobia per gli aerei. Ogni volta che ci salgo mi infliggo una violenza e per tutto il volo non faccio che pensare che da un momento all'altro, l'aereo possa precipitare. Il perché di tutta questa solfa iniziale? Il libro inizia proprio con un aereo che precipita e anche se è semplicemente un libro, non ho potuto fare a meno di immedesimarmi in un passeggero e vivere quegli ultimi attimi di terrore.

Tra quei 187 passeggeri che hanno perso la vita, c'è una ragazza che ha appena scoperto di essere incinta, un veterano di ritorno dall'Afghanistan, un magnate della finanza, una bellissima hostess e la famiglia di Edward Adler, l'unico superstiti del volo 2977 diretto a Los Angels.
Edward è miracolosamente sopravvissuto al disastro aereo mentre sua madre, suo padre e suo fratello Jordan sono morti.

Edward viene affidato agli zii, unici parenti in vita del ragazzo, ma il ragazzo distrutto dal dolore e dalla perdita, non prova nessuno interesse per la sua nuova vita. E mentre Edward combatte per stare al mondo senza la sua famiglia e suo fratello, l'intera nazione è interessata alla sua storia. Passano gli anni e Edward continua a vivere nella sua malinconia e nello status di "ragazzo fortunato" e la sua unica amica è Shay, un adolescente forte, viva e problematica.

Non c'è nessuna ragione per quello che ti è successo, Eddie. Avresti potuto morire, solo che non sei morto. È stata una fortuna cieca. Non sei l'eletto. Il che significa, davvero, che puoi fare quello che vuoi.
Ma sarà proprio grazie a Shay che Edward troverà la forza di aprire dei borsoni con all'interno lettere indirizzate a lui e spedite da tutto il paese. Lettere scritte da altre persone che, come lui, hanno perso qualcuno di importante su quel volo ma che si agrappano con il cuore e la mente all'unico superstite.
In parallelo poi seguiremo anche la storia dei passeggeri e attraverso loro, vivremo il "volo" fino a quel fatidico momento quando sogni, speranze, desideri, verranno infranti a causa di quel terribile incidente.

Edward pensa alla storia che si sta già snodando, non lineare e aggrovigliata, tra lui e Shay. E la storia che continua a vibrare tra Mahira e suo fratello, anche se Jordan è morto. Ascolta il leggero fruscio del respiro di Shay e dice: "Sarebbe stato meglio, secondo me, se mi avessi mostrato tutto fin dall'inizio. Penso che sia importante... vedere tutti quelli che sono morti. Sono importanti quanto te e quanto me, e io voglio ricordarli.
Non sprecare il tempo, non sprecare l'amore, è stata veramente una bellissima lettura, è vero, molto drammatica e commovente, ma allo stesso tempo l'ho trovata un contenitore enorme di speranza e sogni. Quante volte infatti causa il tempo, la timidezza o la fretta, rimandiamo cose più o meno importanti? O quante volte vogliamo chiamare qualcuno e poi: "vabbè lo farò dopo"? Certo non voglio angosciarvi dicendovi che magari quella potrebbe essere la vostra ultima occasione di sentirli o incontrarli ma grazie a questo libro e soprattutto, a quello che è accaduto in questi ultimi mesi, ho capito che noi sprechiamo veramente troppo tempo in futilità ma che solo davanti alla tragedia, ci fermiamo e riflettiamo.
"Forse sono in dormiveglia" pensa. È sensibile alla presenza di Shay accanto a lui. Le molecole di lei si mescolano con le sue; non è solo se stesso; è fatto anche di Shay. Il che significa che è composto da tutti colo che ha toccato nella vita, tutti coloro a cui ha stretto la mano, che ha abbracciato, a cui ha dato un cinque. Significa che dentro di sé ha molecole dei suoi genitori, di Jordan e di tutti gli altri passeggeri dell'aereo.
Perchè leggere Non sprecare il tempo, non sprecare l'amore? Perchè sì, è una storia commovente, dolorosa e drammatica fatta di vite spezzate e sogni infranti ma è anche testimone di una verità sorprendente: "La vita va vissuta e goduta fino in fondo, non sprecare il tempo e non sprecare l'amore..."

2 commenti

  1. La trama è molto interessante e profonda e noyo anche dei personaggi ben delineati e intriganti. Mi farebbe sicuramente piacere leggere questo libro. Lo andrò a cercare la prossima volta che vado in libreria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Woman, sì ti assicuro che è stata una lettura veramente speciale e meravigliosa :-)

      Elimina

Powered by Blogger.