LE ACCHIAPPA VIP... ARISA


Una voce inconfondibile. Cantante, attrice e doppiatrice italiana. Diventata popolare nel 2009, al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il singolo Sincerità, aggiudicandosi la vittoria. Ecco qui Arisa.

LE ACCHIAPPAVIP... ARISA


Ciao Arisa, benvenuta nel blog Il salotto del gatto libraio.
Iniziamo subito con una domanda personale, quanto la tua vita e le tue esperienze, hanno influito o continuano a influire sulla tua musica?

Ciao Gattona, io sono cresciuta ascoltando musica, i miei genitori l’hanno sempre inclusa nella nostra quotidianità e per me è stato sempre normale cantare, naturale, liberatorio. È la mia passione più grande, mi serve ad aprire i rubinetti della mia anima, a lasciarmi andare, ad essere felice.

Qual è il concerto che ricordi con più emozione e perché?
Il concerto di Arisa per me è sempre un momento molto emozionante, soprattutto durante l’estate scorsa ci sono stati eventi memorabili in alcune splendide piazze del sud, in particolare ricordo la data del 2O agosto, giorno del mio compleanno, a Ceglie Messapica (BR) C’arano i miei genitori, il mio fan club e la piazza gremita, tutti cantavano le mie canzoni così forte che mi sembrava di essere allo stadio. Lí ho sentito l’amore addosso, è stato bellissimo. Grazie infinite a tutti.

In cosa vorresti cimentarti di totalmente diverso da ciò che fai?
Mi piacerebbe continuare a dipingere e a scrivere libri, ma io ho talenti stazionari. Faccio delle cose in maniera intensa per un periodo, poi lascio stare e può darsi che io lasci stare per sempre. Solo la musica mi tiene stretta. Chissà perché (?)

A proposito di cimentarsi in altro... sei apparsa in ben cinque film, se nella tua vita non ci fosse la musica, ti vedresti come attrice?
Si, sarebbe interessante. Ma una vita senza la musica io non me la immagino proprio. Sapessi quanto mi manca il nostro concerto. 

Con quali artisti ti piacerebbe collaborare?
Io troverei stimolante crollaborare con tutti i miei colleghi, in America non si fanno distinzioni di età o di repertorio, la contaminazione è tutto, qui in Italia sembra di essere in India, spero che cambi. È molto noioso.

Quali sono state le tue influenze musicali? Tutt'ora c'è un'artista italiano o straniero che in un modo o nell'altro continua a influenzare il tuo modo di vedere la musica?


Io sono cresciuta con le canzoni di Little Tony, Gianni Morandi, Celentano, Caterina Caselli, Rita Pavone, PFM, Mina, Vanoni, Dic Dic.. non male, vero? Quando poi sono cresciuta ancora un po’, abbastanza da poter scegliere, ho continuato ad ascoltare comunque la musica che piaceva ai miei genitori, ma ci ho aggiunto un pò di Funky con James Brown e di soul e di gospel di R&B: Aretha Franklin, Etta James, Nina Simone, fino ad arrivare alla disco Music anni 70’. Mi piacevano tanto i Bee Jees e Donna Summer, Gloria Gaynor, Giorgio Moroder. Poi Stevie Wonder, Mariah Carey, MICHAEL JACKSON, e gli 883. Dido, Carmen Consoli, Giorgia, Elisa... etc.
Adesso ascolto ossessivamente Calcutta, mi piace cantargli sopra, mi ricorda un po’ Vasco. Non è mai scontato, tanto profondo e facile da cantare. 

Piccola curiosità: Chi si occupa del tuo look così ricercato e fuori dal comune, una fashion stylist personale o sei tu l'artefice di tutto?
Del mio look direi a dir poco comodo e casuale me ne occupo io.

Hai partecipato al programma "Cantante Mascherato"... come hai vissuto questa esperienza? Cantare con la maschera ti ha permesso di esprimere qualcosa di nuovo?
Si, mi ha dato molta libertà, tipo coperta di Linus, sono riuscita a cantare il doppio, a sciogliermi nei movimenti il triplo. Poi Milli è super Top. È stato tra le altre cose un grande, grande piacere.

Altro piccolo giochino: La canzone a cui ti senti più legata e perchè, cosa volevi trasmettere al tuo pubblico? Pensi che sia stato recepito correttamente
Guardando il cielo, Sanremo 2016, in cui parlo della mia fede profonda nell’universo e nel miracolo della vita

Cosa c'è nel futuro di Arisa?
Spero gioia di vivere e salute per tutti, per i miei cari e per me.
ARISA

Arisa, pseudonimo di Rosalba Pippa (Genova, 20 agosto 1982), è una cantante e attrice italiana.
Dopo aver vinto nel 2008 il concorso SanremoLab, ha raggiunto il successo partecipando al 59º Festival di Sanremo nel 2009 con il singolo Sincerità, vincitore della categoria "Nuove Proposte".

Nel corso della sua carriera Arisa si è aggiudicata in due occasioni la vittoria al Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2009, anno in cui ha vinto come esordiente, e nel 2014, trionfando nella categoria "Campioni" con il brano Controvento. Ha inoltre partecipato, sempre nella categoria "Campioni", rispettivamente nel 2010 con Malamorenò (9º posto), nel 2012 classificandosi seconda con La notte, vincitore di un Sanremo Hit Award come singolo sanremese più venduto di quell'edizione, nel 2016 con Guardando il cielo (10º posto) e nel 2019 con Mi sento bene (8º posto). Ha inoltre ottenuto vari riconoscimenti quali un Premio Assomusica e un Premio della Critica "Mia Martini" al Festival di Sanremo 2009, un Premio Sala Stampa al Festival di Sanremo 2012, due Wind Music Awards, un Venice Music Awards, un Premio Lunezia e un Premio TV - Premio regia televisiva, oltre ad una candidatura al Premio Amnesty Italia e due al Nastro d'argento nella categoria migliore canzone originale, rispettivamente nel 2017 per Ho perso il mio amore e nel 2018 per Ho cambiato i piani.

Dal 2010 ha avviato la sua attività televisiva, come presenza fissa al programma televisivo Victor Victoria - Niente è come sembra e come giudice della quinta, sesta e decima edizione italiana del talent show X Factor, e dal 2011 ha lanciato la sua carriera cinematografica, debuttando sia come attrice che come doppiatrice. Nel 2015 è stata invece co-conduttrice della 65ª edizione del Festival di Sanremo.



11 commenti

  1. Bellissima intervista! Sei una bravissima acchiappavip :), brava gattona :D
    Sorpreso nel vedere che anche Arisa sia stata fan degli 883..Tanto criticati da una parte di opinione pubblica all'epoca, ma alla fine quasi tutti li abbiamo ascoltati e amati.
    Non hanno mai cantato poesia o brani musicalmente eccezionali, però dal punto di vista della cultura pop gli 883 sono stati..un mito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha grazie mille :-) E si dai chi non ha amato alla fine gli 883? Io ho ancora tutti i loro cd ahahah

      Elimina
  2. Complimenti all'acchiappavip! ;) Splendida intervista.

    RispondiElimina
  3. Ma come fai ad acchiapparli? sei proprio una brava felina ;)
    Ma lo sai che ho letto le sue risposte con la sua voce? Non so perché però :D
    Comunque Arisa mi piace :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimango lì in attesa pazientemente e poi tack li acchiappo ahahaha

      Elimina
  4. Altro grande acchiappo... e come sempre intervista top... complimenti

    RispondiElimina
  5. E che acchiappavip!
    Grandissima!
    -Asia

    RispondiElimina
  6. Ma sei sempre pronta a fiondarti sui vip, come fai?! 🔝

    RispondiElimina

Powered by Blogger.