Fumettilandia

Cinegatto

BLOGTOUR: ESCAPE DI CORINNA CORTI - 3° TAPPA

Buongiorno readers,
è con piacere che oggi vi presento la bellissima tappa del blogtour dedicato a Escape di Corinna Corti. In questo appuntamento infatti, scambieremo due chiacchere con l'autrice.


Escape
di Corinna Corti


Genere: Urban Fantasy
Prezzo:
€ 13,90 (ebook € 2,99)
Pagine:
248
Editore: Over the Rainbow - PubMe
Uscita: 24 aprile 2020

Per diventare allievi della St Patrick, la più esclusiva accademia di tutta l’Inghilterra, occorrono due requisiti fondamentali: essere ricchi ed essere degli psicocineti. Ethan Blake e Dean Wright non solo soddisfano entrambe le richieste, ma sono gli eredi delle famiglie più potenti e influenti nella sanguinosa guerra che da anni divide l’aristocrazia inglese in due fazioni contrapposte: la Rosa Bianca e la Rosa Rossa.
Con la fine del quarto anno scolastico, le responsabilità cominciano ad affacciarsi nella loro spensierata adolescenza. Dean diventa gli occhi e le orecchie della Rosa Rossa all’interno dell’Accademia, ma notti insonni e una stanchezza insolita rischiano di compromettere la sua missione. Per di più, Ethan finisce per trovarsi sempre sulla sua strada e sembra accusare lo stesso affaticamento. Desideroso di far luce sulla faccenda, Dean inizia a indagare in una corsa contro il tempo e contro lo spietato Lord Bucket, leader della Rosa Rossa.
Così, mentre la resa dei conti si avvicina, Ethan e Dean dovranno loro malgrado aprire gli occhi e comprendere la vera natura dell’odio che li separa, rispondendo finalmente all’unica domanda che nessuno ha mai permesso loro di porre: è possibile cambiare il proprio destino?
INTERVISTA A CORINNA CORTI

Prima di tutto benvenuta nel mio piccolo spazio virtuale e partiamo con la domanda di rito...
Chi è Corinna Corti e cosa fa nella vita oltre a scrivere libri.

Grazie per il benvenuto! Sono una ragazza di Como, ho 30 anni e nella vita lavoro come copywriter. Oltre a questo insegno da alcuni anni arti marziali, pratico sport subacquei e nei ritagli di tempo arrotondo come traduttrice editoriale. 

Da dove hai preso lo spunto per questa storia così particolare?
Da che ho iniziato ad appassionarmi di libri, film e fumetti, ho scoperto di avere una particolare predilezione per la figura dell’antieroe. Scrivere di queste personalità un po’ meschine, viziate e suscettibili è per me liberatorio e divertente, perché in un certo senso a loro è permesso essere “scorretti” quanto vogliono, senza limiti e riserve.
Credo che Escape sia un po’ questo: la storia di un antieroe senza coraggio, etica e scrupoli che faticosamente si fa largo in un mondo migliore di lui che alla fine, malgrado la sua insopportabilità, gli salva la vita.

Facciamo un piccolo giochino… Fai finta di essere Dean e chiedi qualcosa di personale a Ethan
“Cosa hai pensato la prima volta che mi hai visto?”

Ovviamente ora vogliamo la risposta di Ethan
“Che il biondo fosse appena diventato il mio colore preferito.”

Come è stato il percorso che ti ha portato a pubblicare Escape? Spiegaci come è andata, siamo curiosi…
Escape è nato in un momento un po’ particolare della mia vita, dove sentivo la necessità di scrivere per il semplice gusto di farlo e spassionatamente, senza preoccuparmi delle conseguenze. Si trattava di un esperimento, giacché non avevo bene in mente trama e personaggi, ma solo alcune immagini forti dell’inizio (come quelle create dall’Incorporatus) e la fine. L’idea di trasformarlo in un manoscritto è nata soltanto poi, quando a quelle prime battute si è aggiunta la curiosità di scoprire cosa potesse venire dopo. Da lì in avanti è cominciato l’inferno di idee, correzioni, ripensamenti e successive rivisite che hanno donato a Escape la forma che ho proposto alla Collana Over the Rainbow.   

Quale messaggio vorresti lanciare ai lettori con il tuo libro?
Solo uno: non abbiate paura di scegliere. Solo scegliendo è possibile interrompere la corrente che costantemente ci trascina da una parte all’altra della vita.

Se potessi avere il potere della Psicocinesi, come lo utilizzeresti?
Credo che mi servirei principalmente dell’Incorporatus. Spesso infatti mi sono ritrovata a chiedermi come gli altri vedano e sentano se stessi, o di come appaia il mondo attraverso i loro occhi. Quale modo migliore per scoprirlo?

Ora ti rivolgo la stessa domanda del libro: È possibile cambiare il proprio destino?
Chi lo sa? Dean avrebbe molto da dire a riguardo…
A me piace pensare che sia possibile farlo ogni giorno, cogliendo le opportunità per farlo malgrado le nostre paure e difficoltà quotidiane. 

Siamo arrivati al momento dei saluti… ma prima di lasciarci ti volevo chiedere una piccola curiosità…Stai già lavorando su un prossimo libro?
Beh, sì! È ancora presto per dirlo, ma spero di potervi dare in futuro mie notizie!
Grazie di cuore per questa intervista e a presto!!

CORINNA CORTI

 
 
Corinna Corti (1989, Como), copywriter di professione, gestisce un sito di scrittura creativa, Asgradel. Ha pubblicato, con alcuni amici nel 2019, il primo libro di una trilogia fantasy Memorie di Theras - Le Campane di Pietra





CALENDARIO



Non perdetevi la prossima tappa sul Blog "Opinioni Librose" che vi parlerà di: Il decriptatore: estratti.


1 commento

Powered by Blogger.