Fumettilandia

Cinegatto

IL TRONO DI PELLICOLE: #IORESTOACASA - E CUCINO DA CHEF!

Hola readers,
diciamolo pure, una dei piaceri della vita è sempre stato il cibo. Eppure in questo periodo in cui il movimento è limitato dentro casa, mangiare è un po’ meno soddisfacente. Non possiamo esagerare, rischiamo di ritrovarci con parecchia ciccia in più altrimenti … ma! Sicura che il vostro allenamento sia in continua evoluzione e arricchito da ricerche, video, articoli che voi stessi siete andati a cercare sul web (…), è giunto il momento di concedersi un piccolo piacere, preparando una deliziosa cenetta. Are you ready?

#IORESTOACASA - E CUCINO DA CHEF!

La Ratatouille di Remy


Il topo-chef più tenero del mondo, indimenticabile e insostituibile. Parlo del film della Pixar di Brad Bird del 2007 con protagonista Remy, il topino francese con la passione per la cucina e l’olfatto sopraffino. Il piccolo chef aiuterà l’imbranato Linguini alle prese con il primo lavoro nella ristorazione. Famosissima la scena di Remy che “guida” i movimenti di Linguini tirando i capelli del ragazzo da sotto la Toque. Vediamo come si prepara una perfetta ratatouille:


Ingredienti

1 zucchina grande circa 300 gr
1 melanzana lunga
10 pomodori
1 peperone giallo
2 cipolle bianche o rosse piccole
2 - 4 cucchiai di olio
timo
prezzemolo
sale
pepe

Lavare, asciugare e affettare le verdure con uno spessore di 1cm. Insaporire le verdure con due cucchiai di olio, sale, un po’ di timo e prezzemolo (lasciatene un po’ da parte per dopo). Mescolare il tutto e preparare le verdure su una padella antiaderente in cui avrete versato un filo d’olio. Le verdure vanno disposte in modo alternato per formare un cerchio colorato. Aggiungere infine due cucchiai di olio, sale, timo e prezzemolo rimasti, 1 tazzina d’acqua. Cuocere a fuoco medio con coperchio per 15 minuti. Versare un cucchiaio di olio e acqua se il fondo dovesse risultare troppo secco. Completare la cottura per altri 5 minuti.

Maccheroni da Un Americano a Roma


“Maccarone ... m'hai provocato e io te distruggo! Maccarone, io me te magno!”, diceva Nando Moriconi (Alberto Sordi) in una scena intramontabile del cinema italiano di Steno. Una scena che fa venire l’acquolina in bocca e, nonostante la semplicità della ricetta, è decisamente un piatto che non stanca mai!

Ingredienti
500 g di spaghetti
300 g guanciale a cubetti
600 g pelati
2 cucchiai olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere aceto e vino mescolati insieme
120 g pecorino romano grattugiato
sale e peperoncino

Imbiondire il guanciale nell’olio, aggiungere il mezzo bicchiere di vino/aceto e lasciare cuocere a fuoco dolce. Togliere dalla padella i pezzetti di guanciale e mettere nella stessa padella i pomodori e il peperoncino. Cuocere a fuoco vivace per qualche minuto aggiustando il sale. Togliere il peperoncino e rimettere il guanciale, cuocere per qualche minuto. Nel frattempo cuocere in abbondante acqua salata i bucatini. Una volta pronti, scolarli al dente e versateli nella pentola mescolandoli a fuoco basso per qualche minuto con metà del pecorino e tutto il sugo di pomodoro e guanciale. Versare nel piatto e spolverizzare col pecorino rimasto.


 Fagioli alla Trinità


Ricordo ancora la fame che mi pervadeva quando ero molto piccola durante questa scena di Lo chiamavano Trinità, film di Clucher del 1970. In quella scena, Terence Hill mangia con gusto una padella di fagioli, sotto gli occhi increduli degli altri clienti. Lo so, è proprio una gran padella di fagioli, ma sembravano veramente ottimi! Proviamo a rifarli?

Ingredienti
400 g di fagioli
1 bottiglia di passata di pomodoro
Peperoncino q.b.
2 gocce di tabasco
80 g di bacon
1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla bianca
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Lasciare i fagioli in ammollo (se sono freschi, altrimenti scolarli) e farli cuocere in una pentola con abbondante acqua per più di 1 ora. In una casseruola larga con i doppi manici fare soffriggere cipolla tritata e aglio in qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Aggiungere il bacon e lasciarlo cuocere finché non diventerà croccante. Inserire dunque i fagioli e coprirli con la passata di pomodoro. Condire con sale, pepe, peperoncino e qualche goccia di tabasco. Lasciare in cottura il tutto per far insaporire. Rimuovere l’aglio e servire con delle fette di pane tostato.


Crema di crema alla Edgar

Avevamo sempre l’acquolina in bocca per la deliziosa crema che il micino, figlio di Duchessa, assaporava nel film Disney Gli Aristogatti del 1970 di da Wolfgang Reitherman. Proviamo a ricreare una crema pasticcera morbida e soffice, ovviamente senza ingredienti “cattivi” come nel classico Disney!

Ingredienti
250 gr di latte
1 tuorlo d’uovo
1 cucchiaio e ½  di zucchero
½ cucchiaio di farina
buccia di 1 limone

Sbattere il tuorlo d’uovo con lo zucchero con un frusta finché non risulta un composto chiaro e spumoso. In una ciotola, stemperare la farina con un po’ di latte fino a ottenere una crema senza grumi. Aggiungere il resto del latte alle uova e mescolare bene. Incorporare anche la pappetta di farina, unire la scorza di limone e mettere sul fuoco a fiamma bassissima per 8 minuti. Al termine levare la scorza di limone. Lasciar raffreddare e coprirla con pellicola a contatto fino al momento di versarla nelle coppette.
Mac and cheese by Kevin
 

Questa volta un piatto abbastanza diverso di maccheroni, ultra gustoso e goloso, direttamente da Mamma ho perso l’aereo di Chris Columbus del 1990. I maccheroni americani corrispondono alle nostre Pipe rigate, buonissime e sorprendentemente deliziose al forno e ricoperte di formaggio! Kevin McCallister si cimenta in un piatto tipicamente americano che piace a grandi e piccini, e ci fa gioire!

Ingredienti:
200 grammi di formaggio cheddar
400 gr di pipe rigate
80 grammi di burro
40 grammi di farina 00
800 ml latte
50 grammi parmigiano
noce moscata q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
pangrattato q.b.

Tagliare il cheddar a pezzetti piccoli (o a listarelle se lo avete in versione sottiletta). In una casseruola mischiare burro e farina, cuocere a fuoco lento continuando a mescolare fino ad ottenere una crema. Riscaldare il latte e aggiungerlo al composto per portare tutto ad ebollizione. Immergere il cheddar, il parmigiano grattugiato e le spezie (noce moscata, pepe e sale). Continuando a mescolare, man mano, ne verrà fuori una salsa cremosa molto simile alla besciamella che servirà per condire la pasta. Quest’ultima va cotta al dente e riposta in una scodella, ancora fumante, per essere mescolata con la crema di formaggio appena ottenuta. Imburrare una pirofila e spolverarla con del pangrattato. Versare la pasta amalgamata alla salsa e continuare con una seconda spolverata di parmigiano e infornare. Far cuocere per 20 minuti a 200°C fino ad ottenere una superficie croccante.

Il tutto anche questa volta sarà accompagnato da una playlist adatta ai fornelli...



2 commenti

  1. In effetti in questi giorni soprattutto si mangia :D
    Comunque di questi i "maccheroni" ho mangiato certamente, ma mi piacerebbe assaggiare la ratatouille ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi cimenterò proprio in questo piatto! Vediamo che viene fuori... ahha

      Elimina

Powered by Blogger.