GRAPHIC NOVEL: POVERO PINOCCHIO. STORIA DI UN BAMBINO DI LEGNO DI ALESSANDRO BILOTTA E E. MAMMUCARI

Buongiorno readers,
oggi ho il piacere di parlarvi di un fumetto molto particolare che è stato lanciato proprio in questi giorni dalla Star Comics. Un riadattamento in chiave moderna del nostro amato burattino, Pinocchio.


Povero Pinocchio
di Alessandro Bilotta e Emiliano Mammucari



Genere: Graphic Novel
Editore: Star Comics
Prezzo: € 12,90
LINK acquisto QUI

"Povero Pinocchio - storia di un bambino di legno" non è solo il fumetto di Pinocchio, ma il racconto di un'alternativa che il burattino più famoso del mondo non aveva considerato. E se fosse meglio non diventare mai di carne e ossa? Insomma, non crescere mai... Il personaggio creato dalla penna di Carlo Collodi prende coscienza di sé. Tra le righe della fiaba che tutti conosciamo, sfugge al Gatto e alla Volpe, sopravvive all'impiccagione alla Grande Quercia, ma soprattutto cerca di sottrarsi al pericolo più grande: diventare quello che gli altri vogliono di noi. Forse renderci come loro.
RECENSIONE

Nel 1999 Alessandro Bilotta e Emiliano Mammucari esordivano, pubblicando per la casa editrice  "La nave editrice Montego" Povero Pinocchio. Storia di un bambino di legno. Dopo ventanni anni e un riadattamento ricco di contenuti extra, Povero Pinocchio prende nuovamente vita sotto la direzione della Star Comics.


Questo è decisamente un libro fuori dal comune perchè per una volta, oltre a trovare delle fantastiche tavole in cui la storia di Pinocchio viene raccontata su due piani temporali diversi, ovvero quella del burattino e quella del bambino che si rende conto, che forse era meglio rimanere burattini, avrete il piacere di conoscere anche tutti i retroscena, o meglio il dietro le quinte, legate alla nascita di questo fumetto.
Sarà citato l'incontro con Francesco Nuti che grazie a OcchioPinocchio, ha contribuito ad ispirare Bilotta e Mammucari, la nascita e la triste chiusura della casa editrice La nave editrice Montego e per finire, l'influenza di Collodi e di tutto il mondo intorno a Pinocchio.


“Ci sono alcuni fumetti che, anche se pubblicati, continuano a scavare dentro gli autori e in qualche modo chiedono una pubblicazione definitiva. Per il bisogno di correggere alcune imperfezioni, per quello di poterli analizzare a mente fredda o semplicemente perché la tecnologia consente un’edizione migliore”. Ha dichiarato Bilotta, in vista del lancio della nuova edizione rimasterizzata. “Questo libro della Star Comics è tutte queste cose. Insieme a Emiliano Mammucari abbiamo esordito giovani con una storia sul rifiuto di crescere. Star Comics la ristampa ora che sono passati vent’anni, come a dire che è più facile fare teoria che pratica”.

In conclusione Povero Pinocchio è sia la storia di un burattino che vuole diventare un bambino vero, ma anche quella di un bambino che si ritrova a dover lottare contro una società, che per forza lo vuole "educare" a propria immagine e somiglianza.
Si scontreranno così il desiderio di voler diventare grandi con la paura di non essere più bambini, la consapevolezza del doversi responsabilizzare ma allo stesso tempo il terrore di non voler perdere quella spensieratezza tipica della gioventù.


Una storia che, seppure in chiave moderna e completamente diversa dal burattino che conosciamo, ancora oggi fa riflettere ma soprattutto ci pone davanti ad un enorme quesito... come sarebbe poter rimanere per sempre bambini e liberi da ogni convenzione sociale?



Nessun commento

Powered by Blogger.