RECENSIONE: SADIE DI COURNEY SUMMERS

Buongiorno readers,
amate il mistero e i casi complicati? Allora non potete assolutamente farvi scappare Sadie, un libro dalla storia struggente che rimarrà sulla pelle del lettore, ben oltre la sua ultima pagina.

Sadie
di Courtney Summers
                                                      

Genere: Thriller
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 17,00 (ebook 8,99)
Pagine: 366
Uscita: 25 Giugno 2019

Quando il popolare conduttore radiofonico West McCray riceve una telefonata da una donna che lo implora di cercare Sadie Hunter, diciannove anni, scomparsa da alcuni mesi, l’uomo non è davvero convinto che quella sarà una storia da raccontare: è tristemente consapevole che di ragazze scomparse ce ne siano molte, troppe, ogni giorno. Ma quando viene a sapere che Sadie si è allontanata da casa dopo il brutale omicidio irrisolto della sorella Mattie, tredici anni, parte alla volta di Cold Creek, Colorado, per cercare di saperne di più. Sadie non ha idea che la sua storia stia per diventare il soggetto di un podcast di successo seguito da una costa all’altra degli Stati Uniti. Tutto ciò che vuole è vendetta: armata di un coltello a serramanico e del suo lacerante dolore, Sadie colleziona una serie di confusi indizi che seguono le tracce dell’uomo che è convinta abbia ucciso la sorella.Mentre West ricostruisce il viaggio di Sadie, ritrovandosi sempre più coinvolto dalla storia della ragazza e ossessionato dal pensiero di ritrovarla, un mistero inquietante comincia a prendere forma e a svelarsi. Riuscirà West a ricomporre il puzzle della verità prima che per Sadie sia troppo tardi? Alternando le puntate del podcast alla lucida voce di Sadie, che racconta in prima persona la sua caccia all’uomo, Courtney Summers ci regala una storia struggente che resta sulla pelle ben oltre la sua ultima pagina.
RECENSIONE

West McCray un popolare conduttore radiofonico, viene contattato da un'anziana signora, May Beth Foster, che lo implora di cercare Sadie Hunter, una diciannovenne scomparsa alcuni mesi dopo la morte della sorella Mattie di tredici anni.

West McCray sa che non sarà un compito semplice ma nonostante questo, parte per il Colorado, avviando le ricerche proprio da Cold Creek, la piccola cittadina in cui Sadie e Mattie, vivevano da sole. La madre infatti, una donna completamente allo sbaraglio e piena di vizi, le aveva abbandonate anni prima e l'unica presenza adulta nella vita delle ragazze, è stata proprio May Beth Foster, la padrona del campo roulotte dove alloggiavano.

Senza neanche immaginarlo, il podcast sulla sparizione di Sadie diventa da subito una trasmissione di successo, tutti si domandano cosa sia accaduto a Sadie ma soprattutto a Mattie ritrovata morta in un bosco.
L'autrice ci accompagnerà all'interno di questo intenso thriller, attraverso due tecniche narrative sorprendenti. Da una parte il personaggio di West McCray, ci condurrà, avvalendosi di podcast, interviste, dibattiti e incontri, alla ricerda di Sadie e della verità, mentre dall'altra, la stessa Sadie, ci mostrerà la sua verità, ovvero: "trovare e uccidere l'assassino di Mattie".

Riuscirà Sadie a vendicare l'amata sorella? E West sarà in grado di trovare la ragazza prima che sia troppo tardi per lei?


Questo libro è stato per me una vera ossessione... capire dove fosse finita Sadie, chi avesse ucciso Mattie, è diventato un chiodo fisso perenne...dovevo sapere e per questo motivo mi sono ritrovata a divorarne ogni pagina.
La Summers ha saputo dar vita ad una storia sorprendente, agghiacciante, coinvolgente, emozionante e perfetta sotto ogni punto di vista. La scelta narrativa del POV temporale tra Sadie e McCray poi è surreale....
L'autrice infatti oltre che a fornirci due punti di vista diversi, ci presenta la storia su due piani temporali differenti, che non fanno altro che rendere la storia ancora più interessante.

Vengono anche affrontati temi molto importanti e delicati come l'abbandono, l'abuso di un minore, le dipendenze da alcool e droga ecc...
I personaggi poi sono caratterizzati talmente bene che, nonostante Sadie sia un personaggio forte e determinato, sono stata colpita dalla sua fragilità quasi fosse una mia amica... È la prima volta che leggo qualcosa di questa autrice e devo dire che mi ha fatto una buonissima impressione.
Unico rammarico il finale... o meglio, perfetto sotto molti punti di vista ma... mi ha lasciato un po' di amaro in bocca.


2 commenti

Powered by Blogger.