Fumettilandia

Cinegatto

GRAPHIC NOVEL: DUE ATTESE DI MAURIZIO LACAVALLA

Hola readers,
oggi vi voglio parlare di una graphic novel molto particolare presentata all'edizione dell'Etna Comics.
Maurizio Lacavalla infatti fa il suo esordio con Due Attese.


Due Attese
di Maurizio Lacavalla


Genere: Graphic Novel
Editore: Edizioni BD
Prezzo: € 15,00
LINK acquisto QUI

La signora Maria nel 1945 a Barletta perde le tracce di suo marito Emilio, partito per la guerra sul confine nord-est. Dopo essersi rivolta a indovine e soldati tornati dal fronte, viene a conoscenza di una particolare agenzia investigativa americana. La lista di attesa è lunghissima e quando arriva il suo turno, Maria è morta da due anni, novantaduenne. Inizia il lungo viaggio alla ricerca dei resti di Emilio, tra tracce e informazioni tramandate da due generazioni e crudeli verità, fino ad arrivare al suo carnefice: Karl, un ex-gerarca ora ultra novantenne, senza braccia ma con ancora i gradi da militare appesi alla camicia, ultimo ponte tra due epoche.

RECENSIONE

La lettura di Due Attese di Maurizio Lacavalla, mi ha lasciato un bel po' sconcertata... La storia infatti è molto particolare, parla di tempo o meglio di attesa... di una donna, la signora Maria, che dal 1945 aspetta di avere notizie sulla sparizione del marito Emilio, partito per la guerra sul confine nord-est.

La donna si rivolge a indovini che le comunicano che Emilio è felice ma senza memoria, a soldati tornati dal fronte, ma nessuno, sa con certezza chi sia e dove si trovi suo marito, finchè, le sue ultime speranze di ritrovare il marito vivo, vengono riposte in un'agenzia investigativa americana, particolarmente in voga a quel tempo.

I casi sono molti e gli anni passano, finalmente è arrivato il turno della signora Maria, ma la donna è morta già da due anni all'età di novantaduenne anni. L'investigatore assegnato al caso però, parte lo stesso alla ricerca di Emilio e dopo un lungo viaggio fatto di informazioni tramandate da due generazioni riesce a trovare l'assassino di Emilio: Karl, un ex-gerarca ora ultra novantenne ancora strafottente e con la sete di potere e vendetta.
Infatti Karl pur essendo un uomo in attesa della morte, senza braccia e costretto su una sedia a rotelle, non si è mai pentito dei suoi crimini ma alla fine, troverà anche lui una morte crudele. 


Come vi dicevo la storia è molto particolare, i dialoghi nelle tavole sono pochi in alcuni casi anche assenti, ma ciò che mi ha turbato di più sono stati i disegni che purtroppo spesso, ho trovato confusionari e troppo "impregnati" di nero. Quella di rendere i volti poi ,quasi irriconoscibili sarà stata senz'altro una scelta dell'autore ma personalmente questo a fatto sì, che la mia, non sia stata una lettura serena.
Sono sincera... non so se è dipeso da me o no ma se ad accompagnare questa graphic novel, non ci fosse stata la trama, probabilmente solo con i disegni e la narrazione, non ne avrei mai capito la vera essenza e ancora adesso, ho i miei forti dubbi che l'abbia capita veramente...

Indubbiamente il messaggio che si vuole trasmettere è forte... si parla di verità e di quante a volte l'attesa sia lunga affinchè questa, possa venire a galla ma nonostante la storia, questa prima opera dell'autore non mi ha convinta per niente.


Storia: 6/10
Disegni: 5/10



Nessun commento

Powered by Blogger.