Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: I VENTI PERSONAGGI CHE HANNO FATTO L'ITALIA DI SERGIO VALZANIA

Hola readers,
ci sono donne e uomini che hanno cambiato il corso della storia del nostro Paese sempre, figure rivoluzionarie nella mente e nel cuore... siete curiosi di conoscerle? Allora non vi resta che leggere I venti personaggi che hanno fatto l'Italia.

I venti personaggi che hanno fatto l'Italia
di Sergio Valzania e E. Stoinich
                                                      

Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 18,00 (ebook 9,99)
Pagine: 200
Uscita: 16 Aprile 2019

Ci sono donne e uomini che hanno cambiato il corso della storia per sempre, figure rivoluzionarie nella mente e nel cuore. Una contessa che mediò tra un papa e un imperatore; un viaggiatore curioso che ammaliò la Cina; un uomo che costruì una grande cupola e un altro che per primo puntò il cannocchiale verso l'universo; un navigatore che scoprì un mondo nuovo e una regina del nord che scelse Roma come casa propria. L'Italia non sarebbe quella che è oggi se non fosse stata amata da chi, come loro, si è battuto per creare un Paese unito nella geografia e nei valori. Venti vite, venti personaggi coraggiosi, lungimiranti e appassionati, a volte imprudenti o solo fortunati, ognuno dei quali con intelligenza, sensibilità e saggezza ha arricchito la nostra nazione. Età di lettura: da 9 anni.
RECENSIONE

È dai tempi della scuola che amo documentarmi su fatti e protagonisti che hanno contribuito a cambiare il mondo e ormai è quasi diventata un'ossessione... Appena ho visto questa fantastica edizione della Rizzoli quindi, è stato impossibile potergli resistere...
In questo carinissimo libro infatti, troverete venti personaggi, tra donne e uomini, che hanno contribuito a cambiare il corso della storia in Italia.

I venti personaggi che incontrerete, non sono solo figure prettamente nate in Italia o con famiglie legate al nostro Paese, ma personaggi che si sono semplicemente innamorati del bel paese e che per questo, hanno desiderato viverci e talvolta si sono anche sacrificati per migliorarlo.

Ovviamente servirebbero giorni per poterli approfondire tutti quanti, quindi ho deciso di focalizzarmi su quello che mi ha affascinato di più.
MARCO POLO

Viaggiatore e mercante. Nacque a Venezia nel 1254 e lì morì nel 1324. Sin da giovane dimostrò una vivacissima intelligenza e ben presto si mostrò la sua vocazione di scopritore: con il padre e lo zio partecipò dal 1271 al 1295 ad un lungo viaggio che lo portò fino in Cina presso la corte del Gran Khan Kublai. Lì rimase per anni  ricoprendo anche diverse cariche (fu ambasciatore, amministratore e governatore di città). Osservatore di ammirevole perspicacia, conoscitore profondo di quattro lingue orientali ebbe modo di assimilare i costumi e le strutture civili dell'impero del Gran Khan ma nello stesso tempo, per la sua forte personalità, seppe mantenere intatto l'equilibrio e l'innata civiltà dell'occidentale. Tornato a Venezia sposò la nobildonna Donata Badoer e si dedicò agli affari e all'amministrazione del cospicuo patrimonio. Descrisse la sua straordinaria esperienza in un libro che avrebbe avuto una fortuna straordinaria e che più tardi sarebbe stato denominato "Il Milione". Nei codici più antichi il titolo era "Le divisament dou monde" ("La descrizione del mondo"). Si sa per certo che egli lo dettò, nel 1298, nelle carceri genovesi al compagno di prigionia Rustichello da Pisa (era stato imprigionato in seguito ad uno scontro navale tra Venezia e Genova: forse quello di Curzola). È ricordato come "il più grande esploratore terrestre di tutti i tempi e di tutti i Paesi".
 
IL MILIONE
 
Le sue descrizioni dell'Asia hanno ispirato i viaggi di Cristoforo Colombo, che fino alla morte restò convinto di avere raggiunto il Catai.
Le informazioni sulla geografia dell'Estremo Oriente hanno contribuito alla compilazione del cosiddetto mappamondo di fra Mauro.
Più volte trascritto e tradotto, sono almeno centocinquanta i manoscritti documentati prima della diffusione della stampa e in seguito le edizioni non si contano. Codici del Milione sono conservati in tutto il mondo. Celebre per le squisite miniature è il 2810 "Libro delle meraviglie" conservato alla Biblioteca Nazionale di Francia. L'esemplare all'Alcázar di Siviglia esibisce le presunte postille di Cristoforo Colombo.
Fr. 2810, Tav. 88r"Diconmi certi mercanti, che vi sono iti, che v'ha uccelli grifoni, e questi uccelli (...) non sono così fatti come si dice di qua, cioè mezzo uccello e mezzo leone, ma sono fatti come aguglie e sono grandi (...) che l'alie loro cuoprono venti passi, e le penne sono lunghe dodici passi"
La fortuna del testo negli ambienti scientifici ebbe inizio nel XV secolo. Dal 1982 Marco Polo è stato raffigurato sulla banconota da 1.000 lire italiane che hanno avuto corso legale fino al 1995
Marco Polo però è solo una dei tanti personaggi, tra donne e uomini, che troverete all'interno del libro perchè come vi ho detto, qui sono state raccolte storie di protagonisti che con la loro intelligenza, il loro coraggio e la loro caparbietà, hanno contribuito a far crescere l'Italia.

Grazie a queste piccole biografie avrete la possibilità di "incontrare" principi, imperatori, feudatari, politici, scopritori ecc... ogni piccola biografia tra l'altro, sarà accompagnata da una splendida illustrazione.

Perchè leggere I venti personaggi che hanno fatto l'Italia? Perchè a mio avviso non si smette mai di imparare e la storia va ricordata, sempre!


Nessun commento

Powered by Blogger.