Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: OLTRE IL BOSCO DI MELISSA ALBERT

Buongiorno Gattolettori,
come è andato il week end? Io non vedevo l'ora di dormire e riposarmi invece ho fatto tutto tranne quello... Ricomincia quindi la settimana e lo faccio parlandovi di un libro STREPITOSO.

Oltre il bosco
di Melissa Albert
                                                       

Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 17,00 (ebook € 5,99)
Pagine: 330
Uscita: 13 Febbraio 2019

Alice non ha mai avuto una casa. Da sempre, lei e la madre Ella sono perennemente in fuga, perennemente in cerca di qualcuno che le ospiti per sfuggire alla sfortuna nera che le perseguita. Sullo sfondo la figura affascinante della nonna, Althea Proserpine, che Alice non ha mai conosciuto e che Ella non vuole nemmeno nominare: misteriosa e seducente autrice di una raccolta di racconti neri fuori catalogo ma ricercatissimi dai collezionisti, vive da anni reclusa ad Hazel Wood, una villa celata in mezzo a un bosco ignoto, sfuggendo alla curiosità dei fan. Quando Ella viene rapita, ad Alice non resta che andare alla disperata ricerca di dove sia Hazel Wood.
RECENSIONE

Appena ho ricevuto il libro della Rizzoli, Oltre il bosco mi sono subito innamorata della sua copertina... una veste grafica magnifica sia per quanto riguarda l'esterno che l'interno. Vi assicuro che è uno di quei libri che proprio non può assolutamente mancare nella libreria del lettore compulsivo.
Quindi senza conoscere la storia ma completamente colpita dalla sua bellezza, ho iniziato a leggere il libro.
Oltre il bosco è la storia di Alice una ragazza di diciasette anni che, anche se non ha niente a che vedere con la dolce e svampita bambina di Lewis Carrol, che viene catapultata nel Paese delle Meraviglie, con la nostra protagonista ci andremo molto vicino.

Alice infatti apparentemente è una ragazza come tante, orfana di padre, vive con la madre Ella. Fino ad oggi Alice e Ella non hanno mai avuto bisogno di una fissa dimora, o meglio, la sfortuna sembra averle sempre perseguitate e proprio per sfuggirle, non si sono mai fermate a lungo nello stesso posto finchè Ella non incontra Harold. Per una volta quindi sembra che la sfortuna abbia dato tregua ad entrambe, Ella e Harold si sposano e Alice si ritrova a vivere in un bellissima casa.
Finalmente sembra che la vita di Alice abbia preso una svolta positiva, ha una casa sulla testa, frequenta un ottima scuola e ha un piccolo lavoro come cameriera nel fast food di città.
Quello di cui non siete a conoscenza però è che la nascita di Alice sembra essere avvolta dal mistero, per non parlare dell'identità misteriosa della nonna, Althea Prosperine, la famosissima scrittrice femminista diventata famosa grazie ai "Racconti dall’Oltremondo" e di cui, causa l'impossibilità di reperirne una copia, Alice non ha mai avuto la possibilità di leggerlo.
Inoltre Alice da tempo ha la strana sensazione di essere sempre osservata e seguita da qualcuno e poi, vogliamo parlare dell'assoluta segretezza che si nasconde dietro l'abitazione della nonna, Hazel Wood?

Abbandonò la testa in avanti, finché la sua fronte non sfiorò la mia. «Esistono fiabe migliori» sussurrò. «Se l’Oltremondo è reale forse lo sono tutte. Potremmo cercare l’Isola Che Non C’è.O Narnia.»
Non piangevo dalla notte in cui Ella aveva annunciato il fidanzamento,ma adesso mi veniva di farlo. «Ella non è sull’Isola Che Non C’è» gli risposi con un sussurro. «E nemmeno a Narnia.»
«Ma forse non è neppure a Hazel Wood.»
Nonostante quello che vi ho appena detto però, Alice continua a trascorrere le giornate con la sua solita routine, riuscendo anche a fare amicizia, un fatto al quanto insolito per lei, con un tipo strano conosciuto a scuola, Ellery Finch, un ragazzo tanto ricco quanto solo e che sembra avere una spasmodica passione proprio per il libro scritto da Althea, i Racconti dall’Oltremondo

Un bel giorno però Ella scompare in circostanze misteriose e Alice si ritroverà a chiedere aiuto proprio a quello strambo ragazzo, Finch. Chi ha rapito sua madre? Perchè un innocuo libro come i "Racconti dall’Oltremondo" sembra avere a che fare con la sua sparizione?  L'oscurità e la segretezza di Hazel Wood è davvero così impenetrabile?


Parlarvi di questo libro senza incorrere in spoiler è stata un'impresa alquanto ardua e forse neanche ci sono riuscita ma ogni cosa detta su queso libro vi assicuro che è di troppo... Vi basterebbe semplicemente sapere che è un libro che va letto e scoperto piano piano.

Melissa Albert ha infatti dato vita ad una storia straordinaria, incredibile, affascinante e veramente sorprendente. La sua scrittura così fluida, naturale e scorrevole, mi ha dato l'opportunità di innamorarmi di questo mondo magico e di desiderare fin da subito di essere Alice perchè vi assicuro che vivere un'avventura così, non capita tutti i giorni.

Oltre il bosco è quindi una storia "magica", al limite trà il Fantasy e l'horror visti i ripetuti aspetti macabri delle storie dentro la storia. La forza di questo libro infatti è data proprio dalle storie dei  "Racconti dall’Oltremondo" che accompagneranno la nostra protagonista in questo lungo viaggio pieno di sorprese. 
Mi sento di dire di aver amato ogni personaggio incontrato, sia se si trattasse di un buono o un cattivo, ognuno, a modo suo, ha saputo affascinarmi e conquistarmi.

Purtroppo come tutti i libri belli per il finale definitivo dovremmo aspettare il secondo volume ma non preoccupatevi, perchè già leggere questo primo volume, vi farà entrare nella magia di Hazel Wood.


4 commenti

  1. Ho sentito tanto parlare di questo libro e sembra davvero promettente!
    Lo recupererò sicuramente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      si ti assicuro che è una storia veramente molto affascinante :-)Te lo consiglio!

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di leggerlo! Horror e fantasy connubio perfetto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo leggilo che poi sono curiosa di conoscere il tuo parere :-)

      Elimina

Powered by Blogger.