Fumettilandia

Cinegatto

PROGETTO INFANZIA: LA BAMBINA CON DUE PAPA' DI MEL ELLIOTT

Buongiorno mamme e papà,
eccoci qui con l'appuntamento dedicato ai piccoli lettori, oggi Alessandro attraverso il libro, La bambina con due papà, affronterà un tema molto attuale e importante: la diversità!
Mel Elliot infatti con questo libro molto attuale edito Dea Planeta, ci spiega come sia necessario affrontare insieme ai più piccoli, il tema della diversità nelle famiglie.


La bambina con due papà
di Mel Elliott


Editore:  De Agostini
Prezzo: € 12,90
Consigliato: 4 anni

Ironica, divertente e soprattutto tenera: la storia di una bambina con una famiglia particolare e bellissima.

Pearl ha una nuova compagna di scuola ed è super fantastica. Si chiama Matilda, corre velocissima, si arrampica sui rami più alti, sguazza nelle pozzanghere e soprattutto... ha due papà! Chissà come ci si diverte, a casa sua, pensa Pearl, che si immagina già cene a base di torte e caramelle e serate a saltare sul letto. Quando però va a trovare Matilda, Pearl si accorge che la vita dell’amica è esattamente come quella che fa lei: piena di regole e di raccomandazioni. Insomma, avere due papà è... noioso quanto avere una mamma e un papà!

Un libro attuale e necessario per raccontare l’amore.
RecensionE

Un libro con una copertina importante. Un testo che cerca di affrontare una tematica attuale:
Che cos’è la normalità?

Matilde, nuova arrivata nella scuola romperà il concetto di famiglia introducendo una novità: “Mi chiamo Matilda e ho due papà!
Piena di curiosità Pearl (bambina della scuola) vorrà conoscere la nuova arrivata per vivere avventure fantastiche in una famiglia che profuma di avventura.


I bambini acquistano sicurezza quando intorno a loro fluttua amore. Compito della scuola è accogliere ogni piccolo uomo senza nessun tipo di pregiudizio.
La Diversità non è altro che la possibilità di acquisire sempre più conoscenze utile a formare il proprio bagaglio culturale.
Picasso dipingeva gli uomini di blu, Pollock creava le due opere schizzando colore e Monet amava disegnare all’aperto. A volte rompere degli schemi preesistenti è faticoso ma porta a risultati inaspettati.

I papà di Matilda non sono così forti. Anzi, direi che sono davvero noiosi... proprio come te e papà”.


1 commento

  1. Eccomi, complimenti per questo tuo blog e questa rubrica che mi incuriosisce molto. C’è tanto da leggere, grazie. Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina

Powered by Blogger.