Fumettilandia

Cinegatto

BLOGTOUR: UNA VITA AL GIORNO DI MASSIMO VITALI - 4° TAPPA

Buongiorno gattolettori,
grazie a questo Blogtour ho avuto il piacere di fare quattro chiacchere con Massimo Vitali, autore di Una vita al giorno. Bhè che dire se non che l'ho trovata una persona simpaticcissima e divertente?


Una vita al giorno
di Massimo Vitali

Genere: Narrativa
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 15,90
Pagine: 260
Uscita: 22 Gennaio 2019

Cos'è che dà senso a una vita? Cosa ci rende felici davvero? Come si cura una storia d'amore? E una piantina di basilico? A trentanove anni quasi quaranta, Massimo si ritrova alle prese con gli inevitabili bilanci della fatidica soglia degli «anta». Senza farsi prendere dal panico, decide di mettere in atto una filosofia tutta sua e inaugura il nuovo anno guardando la vita in maniera diversa: facendo attenzione a episodi, emozioni, frammenti di quotidianità capaci di rendere speciale ogni giorno. Le risposte che trova hanno il sapore dei baci a dodici anni, di cipolle tagliate senza lacrime, di abbracci spiati alle fermate degli autobus, sorrisi che portano il buongiorno, sguardi che raccolgono il tempo all'orizzonte, canzoni che ti accompagnano a casa pedalando nella notte. Una serie di «memorabili casualità» per cui vale la pena vivere: perché ogni giorno può contenere il senso di una vita, basta solo farci caso. Massimo Vitali ci accompagna in un viaggio che trasforma il quotidiano in felice spiazzamento e la malinconia in una fonte di grazia necessaria, per cogliere verità e paradosso di tutto ciò che abbiamo intorno ma non vediamo, e scoprire il potere nascosto delle piccole cose.
intervista


Ciao Massimo prima di tutto benvenuto nel mio piccolo spazio virtuale e partiamo subito con la domanda di rito...Chi è Massimo Vitali e cosa fa nella vita oltre a scrivere...
Intendi cosa faccio per pagare il mutuo? Insegno scrittura creativa a Bologna, Reggio Emilia e da quest’anno anche a Firenze. Conduco laboratori sulla fantasia nelle scuole elementari e medie. Insegno nuoto in piscina ai bambini e conduco un programma radiofonico che si chiama Ufficio Reclami, dove accolgo le lamentele di tutti, comprese le tue 😀

Quanto c'è di te e di vero nelle storie raccontate dal Massimo Vitali del libro?
Diciamo che questo libro cerca di ribaltare il concetto di “ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale”. Qui di casuale non c’è nulla, sia in termini di persone esistenti che di fatti realmente accaduti. Naturalmente, con qualche piccolo accorgimento letterario, perché è pur sempre un romanzo.
Citando il libro... In quale momento preciso della vita potrebbe avere senso fermare il tempo?
Proprio a me fai questa domanda? Come ho avuto modo di spiegare, agli esseri umani non conviene fermare il tempo. L’infinito è meglio lasciarlo solo a certi bagnoschiuma.

Quali sono i punti fondamentali che non devono mai mancare nei suoi libri?

Questo romanzo raccoglie aspetti di vita quotidiana che sviluppano riflessioni. Ma anche oggetti. Ad esempio, partendo da un tergicristallo si può parlare d’amore. Nei miei libri non mancherà mai l’attenzione al quotidiano. A tutta quella serie di casualità che ci passano davanti ogni giorno, a cui spesso non diamo valore e invece fanno parte della vita (e qualche volta anche dei romanzi).  
Siamo arrivati al momento dei saluti… ma prima di lasciarci volevo chiederti una piccola curiosità… Quali sono i tuoi buoni propositi per questo 2019?

Sembrerà banale ma lo dico lo stesso: trovare più tempo per leggere. Ancora meglio: passare meno tempo a leggere il telefono, per leggere i libri! A meno che, dentro lo spazio virtuale di un telefono, ci sia qualcuno che consiglia libri bellissimi. Ogni riferimento a persone e blog esistenti non è puramente casuale 😀

Dopo questa divertentissima intervista non perdetevi l'appuntamento di domani sul Blog Harem's Book... parleremo delle causalità della vita.


1 commento

Powered by Blogger.