AUTORI EMERGENTI RECENSIONE: IL DIO D'ACQUA DI UGO SESTIERI

Buon pomeriggio Gattolettori,
e anche per questo giovedì ecco qui una recensione della nostra Simon che, attraverso Il Dio d'acqua, ci condurrà verso universi sconosciuti.

Il Dio d'acqua
di Ugo Sestieri


Genere: Narrativa
Editore: Lettere Animate
Prezzo: € 11,00 (ebook € 2,99)
Pagine: 178
Uscita: Gennaio 2018

Una ragazzina orfana, un professore di matematica, una giovane antropologa scoprono una diversa chiave di lettura della Bibbia che decifrano con l’aiuto della cabala ebraica e di un popolo del Mali, i dogon, possessori di una cultura fuori dal tempo e di impossibili conoscenze cosmologiche.Una teoria rivoluzionaria che scardina convinzioni e certezze maturate in migliaia di anni: l’intelligenza umana è un dono di esseri provenienti dalla costellazione del Cane Maggiore, da un mondo orbitante intorno alle stelle Sirio e Sirio B.Un viaggio nel tempo, nello spazio, oltre le quattro dimensioni.
RECENSIONE

Nessuno riusciva a comprenderla. Lara si sentiva proprio stupida, la stima, molto poca per la verità, che provava verso se stessa era ormai quasi svanita.
Lara è una ragazza complicata, diversa dagli altri, si sente inadeguata, sottostimata dai professori e dai suoi compagni di scuola.
Questo è l'errore che fanno tutti, perchè sotto quell'apparente esiguità, Lara nasconde delle doti, delle qualità stupefacenti.
Sarà il suo nuovo professore di matematica e in seguito, una giovane famosa e intraprendente antropologa, a scoprire il talento formidabile di questa ragazza nel risolvere equazioni, problemi e tutto ciò che riguarda i numeri.


Insieme al professore Ivan e all'antropologa Barbara, Lara cercherà di svelare misteri antichi e primitivi, attraverso codici segreti nascosti all'interno della Qabbalah e della Bibbia.
I tre uniranno così le loro forze per intraprendere un viaggio alla ricerca delle origini del bene supremo, dell'Intelligenza e della dimensione Zero.

Si ritroveranno così a sconvolgersi ma allo stesso tempo a entusiasmarsi per le storie dei Nommo, le rosso Monau, o semplicemente quella degli UR.

Una storia che ha inizio un tempo lontano, un tempo in cui sul vostro mondo non c'era ancora vita intelligente. Milioni di anni sono passati.
Dopo un viaggio faticoso attraverso l'Africa, giungeranno nel villaggio dei Dogon, un ceppo della popolazione dei Mali e qui parleranno misticamente e spiritualmente con Ragammall, il vecchio saggio depositario delle antichissime e strabilianti verità.

Una nenia ruppe il silenzio, un canto che proveniva dalle ombre immobili, e lea giovane antropologa articolò un nome ripetuto cinque,dieci volte: Ragammall...Ragammall...Ragammall...
Sono stata attratta in particolar modo, da due concetti di questo libro... Il primo ovviamente a saltarmi all'occhio è il significato di diversità... qui, "esclusa" da tutti, diventa per antonomasia, l'eroina. L'autore quindi rende la diversità uno status positivo,  il valore aggiunto e non la disabilità.
Spesso infatti ci fermiamo davanti all'apparenza senza provare neanche a scoprire le potenzialità dell'altro, specialmente di quelli che appaiono più instabili o deboli rispetto ad altri.
Avendo la fortuna di fare laboratori di teatro integrato nelle scuole, mi sono spesso scontrata in questo meccanismo...quindi so perfettamente di cosa si sta parlando.

L'altro concetto che ho invece trovato molto affascinante, è quello riguardante l'Infinito Universo.
Si può essere così presuntuosi e pensare di essere gli unici esseri viventi a far parte di questo universo infinito? Personalmente ho sempre creduto al contrario...

Il Dio d'acqua l'ho trovato un romanzo veramente ben costruito e scritto egregiamente.  E' scorrevole, fluido e coinvolgente, purtroppo molti avvenimenti accadono un po' frettolosamente e forse, avrei gradito soffermarmi di più su certi passaggi, assaporandone così ogni lato.

Consiglio a tutti di leggerlo soprattutto a professori e studenti e a chi, ha voglia di evadere per un po' da questo mondo ed entrare a far parte di altri universi sconosciuti




Nessun commento

Powered by Blogger.