Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: NELLA PANCIA DEL GATTO DI MAGDALENA HAI

Buongiorno readers,
oggi iniziamo subito la giornata con un magnifico libro che parli di gatti o meglio di un super gatto gigantesco.
Se amate il fantasy e le fiabe
allora non potete assolutamente farvi sfuggire questo bellissimo libro edito Terre di Mezzo

 

Nella pancia del Gatto
di Magdalena Hai - Teemu Juhani
                                                 

Genere:
Narrativa per ragazzi
Prezzo: € 18,00
Editore: Terre di Mezzo
Uscita: 10 giugno 2022
 
Una terra arida e deserta, una bimba minuscola e un gatto gigantesco che divora tutto quello che incontra. I due stringono un patto: se la piccola troverà un modo per saziare il felino, avrà salva la vita. Ma intorno a loro non è rimasto più nulla, tutto è finito nella pancia del gatto. C’è qualcosa, dentro di lui, che lo spinge a riempirsi ancora e ancora. Solo un animo generoso potrà placare la sua fame. Una fiaba dall’incanto nordico, una storia di coraggio, speranza e amicizia oltre ogni immaginazione. Età di lettura: da 8 anni.
RECENSIONE

 

Nella pancia del gatto di Magdalena Hai, con illustrazioni di Teemu Juhani, è una fiaba molto particolare: ambientata come tutte le fiabe in un passato remoto ed in un luogo indefinito (Tanto tempo fa, in un posto lontano)in realtà non è altro che la proiezione di un futuro distopico ma non così lontano quanto si potrebbe credere. Un mondo arido prosciugato dalla siccità, in cui gli abitanti sono così poveri da nutrirsi soltanto dei loro sogni.


Dopo la serie La bottega degli incubi, degli stessi autori arriva in Italia libro vincitore del Finnish Litetature Export Prize 2018 edito da Terre di Mezzo nella collana Acchiappastorie.
Otto brevi capitoli, animati da illustrazioni in bianco e nero come nero è lo sfondo di alcune pagine.
In questo mondo abita una bambina, sola e malnutrita, che incontra un gattone fagocitatutto. Che mangerebbe subito anche lei, se non lo implorasse di attendere almeno fino a sera, mentre si adopera alla ricerca di una soluzione. Da qui in poi inizia il loro viaggio insieme: alla bambina, il cui pugno è grande quanto un trifoglio, l'ardito compito di sconfiggere l'impulso distruttivo del gatto e scongiurare la catastrofe.

 

Una fiaba che fa riflettere sulle amare conseguenze dell'ingordigia umana e sulla necessità di saperla riconoscere ed intervenire in maniera urgente, scovando il mostro che abita in noi per imparare quantomeno a tenerlo a bada.

 

Perché alcuni mostri non si possono sconfiggere definitivamente ma bisogna accertarsi che non prendano il sopravvento.


Nessun commento

Powered by Blogger.