Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: INTORNO AL FUOCO NEL BUIO DI AQUILINO

Buongiorno readers,
come state? Come avete passato le vacanze? Io in totale relax anche, purtroppo, dai miei amati libri... È arrivato però il momento di rimettersi in carreggiata e lo faccio con questo carinissimo libro.


Intorno al fuoco nel buio
di Aquilino


Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Lapis
Prezzo: € 12,00
Pagine: 184
Uscita: 19 maggio 2022

Nel silenzio ostinato che separa Ben dai genitori c’è tutta l’inquietudine dei suoi quindi anni: la rabbia, le incomprensioni, i cambi di scuola e il desiderio di sottrarsi ai pensieri più scomodi. Quando la mattina di un giorno qualunque ha l’occasione di tagliare la corda, la libertà gli appare a portata di mano; poco importa che al termine del viaggio lo aspetti una settimana di volontariato. L’incontro con Milo, Achille, Gilda e Carlotta sarà l’inizio di un’avventura sconvolgente. Nel folto del bosco, una domanda risuona martellante nella sua testa: chi è il vero Ben? Età di lettura: da 11 anni.
RECENSIONE
 
Ben è un ragazzo irrequieto, voi direte... come tutti i quindicenni della sua età, ma è diverso. Ben è sempre scontroso, arrabbiato, strafottente e negli occhi gli si legge chiaramente questa insoddisfazione voglia di ribellione verso il prossimo. A scuola non fa che mettersi nei guai ma questa volta il padre ha deciso di spedire Ben lontano dalle mura di casa e da una madre permissiva.

Per Ben tutto ormai ha il sapore di una punizione, per questo non batte ciglio quando viene caricato su un pullman che ha come destinazione l'ignoto. Dopo ore di viaggio, Ben si ritrova davanti ad una grande struttura dalle caratteristiche... normali, chissà perché nella sua mente, si era già immaginato di rimanere rinchiuso, per mesi, in una prigione per ragazzi problematici, invece la direttrice del posto, lo informa che lì,  sarà libero di andarsene quando vuole.

La cosa più assurda di tutto questo viaggio/punizione, è che Ben dovrà aiutare la direttrice, in una sorta di volontariato, seguendo dei ragazzi al quanto speciali... Achille costretto sulla sedia a rotelle a causa di una malformazione fisica e motoria, Carlotta e Gilda due ragazze con la sindrome di Down e per finire Milo, un bambino autistico. Ma come può, Ben, occuparsi di loro se non riesce neanche a guardare più in là del suo naso? Sarà la vita a costringerlo... Costretto infatti a prendere in mano la situazione dopo che dei tipi loschi hanno accoltellato il loro accompagnatore, Ben si ritroverà a fuggire su di un furgoncino con  Milo, Achille, Gilda e Carlotta.
 
Grazie a questa fuga così rocambolesca ma tanto istruttiva, Ben avrà modo di riflettere e capire il vero senso della vita. Vita dalla quale a volte non si è per niente contenti ma a cui basta poco per essere realmente felici.
 

Intorno al fuoco nel buio è una storia semplice ma allo stesso tempo dolce e delicata in cui le insicurezze, le paure e le problematiche fisiche e mentali di alcuni ragazzi, vengono trasformate in una splendida amicizia. Lo stile di Aquilino, è molto coinvolgente e ammaliante tanto che, non sono riuscita a staccarmi dal libro e l'ho completamente divorato in una mattinata.
Intorno al fuoco nel buio non è sicuramente una lettura semplice, ma libri così andrebbero letti spesso per ricordarci che la diversità non deve essere un ostacolo ma bensì un mezzo per evolverci ancora più in alto.

Perché leggere Intorno al fuoco nel buio? Perché pur essendo una lettura emotiva e dura, vi troverete tra le mani anche una storia di coraggio, speranza e resilenza qualità che spesso, dimentichiamo di dimostrare.

 

Nessun commento

Powered by Blogger.