Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: IL RE DELLE CICATRICI. GRISHAVERSE DI LEIGH BARDUGO

Buongiorno e buon lunedì readers,
oggi iniziamo subito la giornata con un magnifico libro.
Se avete amato le serie "Sei di Corvi" e
"Shadow and Bone" in cui per la prima volta abbiamo visto in azione il potere dei Grisha, allora non potete assolutamente perdervi il fantastico sequel che vi mostrerà più da vicino, questo mondo così misterioso e particolare in cui luce e oscurità si daranno battaglia fino alla fine.

 


Il re delle cicatrici
Grishaverse
di Leigh Bardugo
                                                 

Genere: Fantasy
Prezzo: € 20,90 (ebook € 10,99)
Editore: Mondadori
Uscita:
15 marzo 2022
 

Affronta i tuoi demoni oppure sfamali Nikolai Lantsov, sovrano di Ravka, corsaro, soldato, secondogenito di un re disonorato, ha sempre avuto un'innata propensione alle situazioni difficili, ma questa volta sembra dover fare i conti con qualcosa di impossibile, qualcosa che nessuno, tra la popolazione di Ravka, potrebbe mai immaginare. Come se non bastasse, per arrestare l'avanzata dei nemici che si assiepano lungo i confini del regno, il giovane re deve trovare un modo per riempire le casse dello Stato, stipulare nuove alleanze e fermare il nuovo pericolo che minaccia quello che un tempo è stato il glorioso esercito Grisha.

Al suo fianco, però, c'è la fedele Zoya Nazyalensky, leggendario generale Grisha, che non si fermerà di fronte a nulla pur di aiutare Nikolai ad affrontare e sconfiggere il potere oscuro che alberga nelle profondità del suo cuore e che, rafforzandosi di giorno in giorno, minaccia di distruggere tutto quello che ha costruito. Zoya sa infatti che, come i Grisha non possono sopravvivere senza Ravka, tantomeno Ravka può sopravvivere a un re tanto indebolito.

Nello stesso momento, nelle terre fredde del Nord, Nina Zenik sta combattendo la sua personale guerra contro coloro che vorrebbero spazzare via per sempre i Grisha. Ma per sconfiggere i pericoli che la attendono, sarà costretta a scendere a patti con il proprio terrificante potere e ad affrontare il dolore profondo e lacerante che porta nel cuore.

Re, generale e spia di Ravka: tutti e tre nel corso del loro viaggio dovranno spingersi oltre i confini tra scienza e superstizione, magia e fede, rischiare il tutto per tutto per salvare una nazione spezzata, e accettare che alcuni segreti non sono fatti per restare sepolti e che certe ferite non sono destinate a guarire.

RECENSIONE

 

AVVISO: Se non avete letto  "Sei di Corvi" e "Shadow and Bone"fermatevi qui o incorrerete nello SPOILER.

 

L'Oscuro è stato sconfitto ma il suo potere ha lasciato un'intera nazione spezzata. Ravka infatti si è indebolita e neanche la bravura e le strategie del giovane Re Nikolai Lantsov, sembrano fermare l'avanzata dei nemici, per non parlare poi della bestia che l'Oscuro ha lasciato dentro la sua anima... tra l'altro sono poche le persone su cui il re può contare ma Zoya Nazyalensky, un severissimo generale Grisha è sicuramente fra questi. La determinazione, la sfacciataggine e la durezza di Zoya, sono per Nikolai una certezza, lei è l'unica in grado di gestire il Second Army, l'esercito dei grisha.
Per il giovane Re arrogante e scapestrato, non c'è più tempo per divertirsi a corte, adesso sa che per salvare la sua nazione, dovrà fare di tutto, anche scendere a patti con se stesso.  

 

Oltre a Nikolai, in parallello seguiremo anche le vicende di Nina Zenik, che dopo aver perso il suo amato Matthias, sta  seguendo la scia della jurda parem, la droga creata dagli Shu che rende i Grisha schiavi e pericolosi per poterla netraulizzare. Nina però è perennemente in coflitto con se stessa, il suo passato la tormenta e il nuovo potere generato dall'assuzione della jurda parem di certo non l'aiuta anzi, la confonde ancora di più.

 

Riuscirà Nikolai a salvare il suo Regno da un imminente attacco e se stesso? Nina finalmente troverà la forza di guardare avanti?

 

In Il Re delle cicatrici saremo nuovamente catapultati all'interno del mondo Grisha, un mondo corrotto, fatto di pericoli e segreti nascosti, di lotte di potere e corse al trono di Ravka.
Tra piani, cospirazioni, legami e segreti, anche Il Re delle cicatrici saprà come tenervi incollati ad ogni pagina del libro. La Bardugo infatti attraverso la sua scrittura ha dato vita, ancora una volta, ad una storia avvincente con dei personaggi forti, singorali, misteriosi e imprevedibili... in pratica protagonisti unici, credibili e invincibili.
 
L'autrice ci ha regalato ancora una volta, una storia ricca di colpi di scena e al cardiopalma. Una storia in cui il lettore sarà messo davanti ad una sfida continua in cui l'incertezza e lo sbalordimento saranno la vostra unica certezza.
Il Re delle cicatrici è si un libro d'azione ma anche di lotte interiori in cui tutti i protagonisti si ritroveranno a dover combattere anche con il proprio io interiore. Nonostante superi le quattrocento pagine, essendo il ritmo molto veloce e incalzante, lo divorerete in un attimo anche perchè gli avvenimenti si susseguono così rapidamente che non vedrere l'ora di leggere subito il prossimo Pov per sapere cosa accadrà al personaggio di turno.

Quindi per concludere posso confermarvi che anche questa nuova uscita, ha rispettato a pieno le mie aspettative Ancora una volta infatti la Bardugo è riuscita a dar vita ad una storia coinvolgente, emozionante e ricca di colpi di scena. Una lettura che inevitabilmente, vi terrà incollati fra le sue pagine, fino alla fine.

 

Nessun commento

Powered by Blogger.