Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: MIRABELLA. LA STORIA RACCONTATA DA UN ALBERO DI CEZARY HARASIMOWICZ E MARTA KURCZEWSKA

Buongiorno Gattolettori,
oggi vi voglio parlare di una storia intensa, meravigliosa. Un viaggio nella memoria che saprà sorprendervi ma anche emozionare.



Mirabella
La storia raccontata da un albero
di Cezary Harasimowicz - Marta Kurczewska 
                                                      

Genere: Narrativa x ragazzi
Editore: Mimebù
Prezzo: € 15,50 
Pagine: 214
Uscita: 25 novembre 2021
 

La casa del signor Friedman non c'è più, non c'è più la fabbrica dei fratelli Alfus e ora non c'è più neanche Mirabella. Mirabella è cresciuta a Varsavia e ha visto fiorire speranze e amori. È rimasta in piedi quando è arrivata la guerra, quando i soldati hanno trasformato in un ghetto il cuore della sua città, quando sono venuti a prendere i bambini cresciuti alla sua ombra. Mirabella ha visto cominciare e finire una guerra, sorgere e cadere due tiranni, ma non è sopravvissuta alla modernità. Mirabella era un albero di susine. La Storia, quella con la "S" maiuscola, è passata sotto le sue fronde, ma ora al suo posto è stato costruito un condominio. Eppure lei vive ancora, nel ricordo di chi si è sentito al sicuro sotto i suoi rami, ma anche nei semi che qualcuno ha portato con sé, e ha piantato in un Paese lontano. L'importanza della memoria nelle parole di una narratrice insolita, capace di darci una nuova prospettiva sulla Storia. Età di lettura: da 8 anni.
RECENSIONE

 

Quella di Mirabella. La storia raccontata da un albero, è una storia triste, drammatica, sofferta ma anche tanto bella e poetica. Ci troviamo in quel periodo storico in cui i sogni, gli amori e i progetti non vedranno mai la luce a causa di una guerra assurda, crudele e insensata.

 

Questa volta però abbiamo una narratrice insolita a mostrarci il contesto storico e i personaggi che ne susseguono, sarà infatti un albero, un Mirabella, una pianta che produce dei frutti buonissimi che tutti amano raccogliere per fare delle marmellate squisite, a narrarci la storia.

 

Sotto i suoi rami sono nate storie d'amore, progetti, idee ma ora a causa della guerra il posto in cui vive Mirabella è stato trasformato in un ghetto. Grazie a Mirabella quindi ritorneremo a ricordare quei giorni tristi che purtroppo troppo spesso vengono dimenticati. La memoria è importante e Cezary Harasimowicz ce lo dimostra attraverso le sue parole.

 

Mirabella non è affatto una lettura semplice... è intensa, a tratti anche difficile, ma è riduttivo dire che è stata meravigliosa e perfetta. Un libro a mio avviso non per tutti ma sicuramente per tutte le età, grandi e piccini infatti lo troveranno delizioso e istruttivo. Le illustrazioni che accompagnano la storia sono poi magnifiche. Colorate, ricche di dettagli e energia positiva, sono la giusta cornice a questa storia della Memoria.


Grazie alle parole, magiche e poetiche, alle illustrazioni, delicate e candide, sarà quasi impossibile non gustare i frutti della Mirabella e sentire i profumi del Seder e del Matzah. Vi assicuto che questo viaggio nella memoria sarà qualcosa di indimenticabile.

Nessun commento

Powered by Blogger.