Fumettilandia

Cinegatto

GRAPHIC NOVEL: CHESHIRE CROSSING DI ANDY WEIR E SARAH ANDERSEN

Buongiorno readers,
oggi è con grande piacere che io e le mie colleghe blogger, vi parleremo di una graphic novel stupenda anzi no magnifica nata dalla collaborazione di due menti geniali Andy Weir e Sarah Anderson in uscita oggi per Oscar Ink.



Cheshire Crossing
di Andy Weir - Sarah Andersen
                                                    

Genere: Graphic novel
Prezzo: € 18,00 (ebook 9,99)
Editore: Oscar Ink
Uscita: 17 Novembre 2020

Sono passati anni da quando Alice, Dorothy e Wendy hanno compiuto i loro favolosi viaggi nel Paese delle Meraviglie, a Oz e sull'Isola-che-non-c'è. Ora eccole qui, ormai adolescenti, a Cheshire Crossing: una scuola molto speciale dove impareranno a gestire le loro straordinarie esperienze e il loro dono di attraversare mondi magici.
Ma proprio non sanno starsene buone buone sedute al banco, e iniziano di nuovo ad attraversare le dimensioni, lasciandosi dietro una scia di caos completo. E se fosse solo un po' di confusione il problema, poco male. Il fatto è che, senza volerlo, fanno incontrare la malvagia Strega dell'Ovest e Capitan Uncino, unito ora in una coppia davvero diabolica.
Per fermarli le tre ragazze dovranno fare ricorso a tutti i loro poteri e mettere insieme una squadra di improbabili alleati da tutto il multiverso!
Cheshire Crossing è un viaggio vertiginoso, divertentissimo e sconfinato attraverso i classici della letteratura e i loro mondi fantastici come non avete mai osato immaginarli.

RECENSIONE

 

Quante volte vi è capitato di fantasticare su determinati personaggi, collocandoli magari in altri mondi o nella nostra realtà? A me sinceramente è accaduto diverse volte, forse anche io soffro di qualche disturbo dissociativo come le protagoniste di cui vi andrò a parlare tra poco?

 

Quando infatti mi è stata data la possibilità di leggere Cheshire Crossing non ho potuto assolutamente dire di no! Finalmente infatti qualcuno aveva dato seguito ai miei deliri e grazie alla bravura di due mostri, come Andy Weir e Sarah Anderson, le mie fantasie più "perverse" sono state avverate... vedere riunite Alice, Wendy e Dorothy.

 


Ovviamente le tre ragazze non hanno assolutamente bisogno di presentazioni ma a causa dei loro bellissimi viaggi "immaginari: Paese delle Meraviglie, Regno di Oz e Isola che non c'è, gli è stato attribuito un disturbo di psicosi dissociativa, che ha fatto in modo che passassero la loro adoloscenza tra una struttura e l'altra per malati mentali, finché, un certo Dott. Ernest Rutherford, deciso ad aiutarle, le ha tutte riunite qui alla Cheshire Crossing.

 

Il Dottore è infatti convinto che le ragazze non siano affatto "matte" ma che anzi, ognuna di loro, nasconda delle particolari qualità per trasmigrare in altri mondi fantastici.
Wendy, Dorothy e Alice però non sono più quelle dolci bambine indifese che abbiamo imparato a conoscere, ora sono delle vere e proprie donne, intelligenti, combattenti e dinamiche soprattutto Alice Liddle che a quanto pare con il crescere ha sviluppato un caratterino abbastanza impetuoso e caparbio. Sarà infatti proprio il suo caratteraccio a mettere nuovamente nei guai, lei e le sue compagne che, in un battito di ali, anzi no di scarpette, si troveranno nuovamente a viaggiare in quei mondi fantastici che tanto ci hanno accompagnato durante la nostra infanzia.

 

Ma se a causa delle loro interferenze questi mondi fantastici venissero a collidersi tra di loro? Cosa accadrebbe se la strega dell'Ovest stringesse un patto con Capitano Uncino per liberarsi definitivamente di tutti i buoni?

 

Lettori miei, non potete neanche capire quanto abbia gongolato leggendo questa fantastica graphic novel. Ma vi rendete conto? Finalmente tre delle fantastiche protagoniste dei classici per ragazzi più amati in assoluto, INSIEME. Grazie a loro sono stata trasportata nel Paese delle Meraviglie, nel Regno di Oz e nell' Isola che non c'è...Meraviglioso.

 

 

Vogliamo commentare invece i disegni di Sarah Andersen? No perché sono completamente di parte,  adoro infatti tutte le sue strisce di Sarah's Scribbles ma devo dire che in questo lavoro, Sarah si è veramente superata. Le tavole infatti sono ricche di colori, piene di vita e di dinamicità tanto che ho avuto l'impressione di guardare un corto animato piuttosto che leggere un fumetto.

 

Cheshire Crossing è un prodotto veramente eccezionale che tutti gli amanti dei classici, anche se non hanno mai letto un fumetto, dovrebbero collezionare. E poi chissà... tra le pagine potreste trovare anche una bellissima sopresa, una certa tata con l'ombrello... 




2 commenti

  1. Molto curioso di quest'opera, anche per vedere Sarah Andersen alle prese con un "graphic novel"... quando esce in Italia lo ordino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È uscito oggi in Italia :-) A me è piaciuta tantissimo vederla in queste nuovi vesti, non sembra neanche lei

      Elimina

Powered by Blogger.