Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: DAISY JONES & THE SIX DI TAYLOR JENKINS REID

Buongiorno readers,
come avete passato il week end? Io in total relax e oltre ad essermi regalata qualche altra giornata di mare, sono uscita dalla mia comfort zone e ho letto un libro molto interessante.


Daisy Jones & The Six
di Taylor Jenkins Reid
 
                                                      
Genere: Narrativa biografica
Prezzo: € 17,00 (ebook €9,99)
Editore: Sperling & Kupfer
Uscita: 8 settembre 2020

Daisy Jones & The Six: il gruppo rock più mitico di tutti i tempi. I loro concerti riempivano gli stadi in tutto il mondo, le loro canzoni hanno acceso le notti di un'intera generazione. La loro storia è il racconto di un'ascesa folgorante, dalle prime esibizioni nei peggiori locali di Los Angeles al successo planetario. È l'incarnazione stessa di un'epoca e di uno stile di vita - sesso, droga e rock'n'roll. È la sintesi di un'alchimia perfetta, non solo sul palco: l'amore tra Daisy Jones - la splendida vocalist, spirito libero e inafferrabile - e Billy Dunne, il frontman carismatico e dannato. Eppure, il 12 luglio 1979, dopo un concerto memorabile, il gruppo è scoppiato. Nessuno ha mai saputo perché... Fino a oggi. Musicisti della band, manager, fan, parenti e amanti: sono tutti testimoni di questa storia, ma ognuno ha la sua versione dei fatti. E oggi, a quarant'anni di distanza, sono finalmente pronti a raccontarla. Un romanzo a più voci che crea una leggenda.
RECENSIONE

Istruzioni per l'uso: accendere le casse, cliccare sul tasto play, ascoltate la playlist mentre leggete la recensione...


 
Voglio iniziare con una premessa, a parte i Pink Floyd, che ascolto da quando sono piccola, non sono una vera e propria appassionata di gruppi Rock ma l'entusiasmo di una amica, mi ha spinto ad intraprendere la lettura di questo libro che devo amettere, alla fine mi ha letteralmente affascinata per non dire stupita... ma facciamo prima un passo indietro, chi sono i Daisy Jones and the Six?
 
La storia inizia con una giovane ragazza di nome Daisy Jones, il cui sogno è quello di sfondare nel mondo della musica rock. La sua voce e la sua scrittura diventano ogni giorno sempre più imponenti finchè, agenti e produttori, non iniziano a notarla.
Allo stesso tempo anche un gruppo di Pittsburgh, i The Six, guidato da Billy Dunne, il classico frontman impetuoso e problematico, cominciano a farsi strada.
I due, Daisy Jones e Billy Dunne, grazie ad un produttore che da subito ha l'intuito di farli lavorare insieme, si conoscono e iniziano a collaborare insieme dando così vita ad una delle bande rock più scoppiettanti degli anni '70.

Daisy Jones and the Six noti sia per la loro rapida ascesa ma anche per l'altrettanto repentina caduta, hanno riempito gli stadi di tutto il mondo e le loro canzoni, hanno infiammato le notti di un’intera generazione. 
Da subito l'intesa tra il frontman bello e dannato dei The Six e la voce suadente di Daisy Jones sembra invincibile e intoccabile eppure, il 12 luglio 1979, dopo un concerto memorabile, il gruppo si scioglie per sempre.
Perché un gruppo che stava scalando le vette delle classifiche mondiali ha deciso di abbandonare tutto e tutti? Si è trattato semplicemente di un sogno?


Taylor Jenkins Reid attraverso testimonianze, documenti e interviste, svela quello che per quarant'anni gli amanti del rock si sono sempre domandati.
Sinceramente non pensavo di appassionarmi alla loro storia, fino al mese scorso, non sapevo neanche chi fossero Daisy Jones e i The Six eppure, mi sono ritrovata a divorare le pagine del libro per quanto ormai, la mia curiosità, fosse
diventata insaziabile 
Tra queste pagine infatti non troverete solo la storia di un gruppo musicale ma anche intrecci amorosi, messaggi forti sull'emancipazione delle donne e sulla dipendenza, della serie "sesso, droga e rock n' roll" per non parlare poi degli scandali e delle situazione politica degli anni '70.

Questa di Taylor Jenkins Reid è la storia di una band che voleva cambiare il mondo ma che il mondo probabilmente ha cambiato le loro vite. È sicuramente un libro particolare la cui scelta narrativa può far discutere ma vi assicuro che è un libro che merita assolutamente di essere letto anche perché... il finale vi riserverà una grandissima sorpresa, altro che il viaggo utopico di Dante nella Divina Commedia...

2 commenti

Powered by Blogger.