Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: COME TI BANNO IL RUBACUORI DI KRISTIN ROCKAWAY

Hola readers,
se avete voglia di leggere una storia divertente e spensierata, allora non potete farvi sfuggire Come ti banno il rubacuori.

Come ti banno il rubacuori
di Kristin Rockaway
                                                
Genere: Romance
Prezzo: ebook 6,99
Editore: Harper Collins
Uscita: 28 gennaio 2020

Di giorno, Mel Strickland lavora all'helpdesk di Hatch, un incubatore di startup, dove trascorre le giornate ad aiutare i colleghi che non riescono neppure a riparare i propri laptop, nonostante siano considerati la nuova generazione di geniali startupper.
Di notte, invece, passa da un appuntamento disastroso all'altro, districandosi tra uomini deludenti conosciuti sull'App di appuntamenti Fluttr. Ma all'ennesima foto imbarazzante, decide di usare le sue brillanti abilità di programmatrice per creare un'App tutta sua che permette di recensire e segnalare i donnaioli poco raccomandabili che frequentano i siti di dating online. Si chiama JerkAlert e diventa virale in una sola notte.
Quando anche la sua relazione con il collega Alex prende una piega inaspettata, Mel resta impigliata nella stessa rete che pensava di poter gestire.
Per riuscire a superare l'enorme crisi che la travolge si trova di fronte a una scelta decisiva: affidarsi ancora una volta al mondo virtuale o iniziare a dare fiducia a quello reale?
RECENSIONE

A quanto pare ormai, per trovare l'amore della vita, basta switchare a destra o sinistra e decidere in mezzo secondo, se quella persona potrà essere degna o meno, della nostra attenzione.
Tutti sanno che Flutter è un'app per rimorchiare ma non tutti sanno che spesso riserba delle brutte sorprese come la ricezione di foto oscene, appuntamenti disastrosi nelle migliori delle ipotesi o nelle peggiori, clamorose buche.

Sono stato scaricato per colpa del mio profilo su JerkAlert. La roba che c’era scritta non era neanche vera, ma lei non mi ha creduto. JerkAlert è terribile, Fluttr è terribile. Internet in generale è terribile. Alimenta le nostre peggiori paure, suscita paranoia, trasforma il passato in presente e rovina la magia del futuro ignoto.
Mel Strickland che lavora all'helpdesk di Hatch, un incubatore di startup, è stufa di tutto questo. Stufa di lavorare in una realtà completamente maschilista e di essere trattata come una Cenerentola dell'informatica. Ma soprattutto è stanca di collezionare appuntamenti disastrosi e uomini deludenti conosciuti sull'App di appuntamenti Fluttr.

Così in un momento di rabbia e di sconforto ecco che dalle sue abili mani di programmatrice nasce JerkAlert, un'App tutta sua che permette di recensire e segnalare i donnaioli che frequentano i siti di dating online. Un'App create nel delirio del momento e che quindi è destinata ad essere cancellata il giorno dopo ma, con sua grande sorpresa, ecco che JerkAlert diventa virale.


Grazie alle amiche e al successo della sua App, tutto sembra finalmente girare per il meglio, anche la frequentazione con il collega Alex ma quando qualcuno lascia una recensione negativa di Alex su JerkAlert, ecco che Mel inizia ad imparanoiarsi... riuscirà a viversi la magia dell'amore e a costruirsi un nuovo futuro?

Come ti banno il cuore di Kristin Rockaway è un romanzo di poche pretese, divertente e anche molto attuale.
Nonostante infatti si tratti di una storia di finzione, questo libro si avvicina molto alla nostra realtà, sia per quanto riguarda temi seri come le molestie sul lavoro, che quelle più futili come l'uso, a volte smisurato, di app di appuntamenti come Tinder, Bumble o Lovoo.

Se state cercando l'amore, smettete di trascinare foto. Piuttosto, alzate lo sguardo. Guardatevi attorno. Guardatevi attorno. L'amore della vostra vita può essere un collega di ufficio, la persona seduta accanto a voi al bar oppure quella accanto a voi in una strada affollata.
Uscite dal mondo virtuale per un po'. Altrimenti, vi lascerete scappare la persona giusta.
Sicuramente non è una storia che vi farà battere il cuore, il romanticismo infatti non è il punto forte di questo libro, ma certamente vi farà aprire gli occhi su una realtà che spesso cerchiamo di ignorare, ovvero l'uso eccessivo di social, internet e app.


Nessun commento

Powered by Blogger.