Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: MENTIRE ALLE STELLE DI ALEXANDRE CHARDIN

Buongiorno readers,
oggi vi voglio parlare di un dolcissimo libro, del rapporto tra madre e figlio e delle complicazioni del SDA, il disturbo da deficit di attenzione.

Mentire alle stelle
di Alexandre Chardin 
                                                    

Genere: Narrativa per ragazzi
Prezzo: € 12,50
Editore: Il Barbagianni
Uscita: 6 dicembre 2018

Undici anni e l'inizio di una nuova scuola non sono facili per nessuno. Per Leon sembrano ancora più difficili, per lui che ha una grande sensibilità, che ha spesso la testa tra le nuvole e qualche problema di attenzione in classe. Così diventa bersaglio dei ragazzi più grandi, finché non incontra una nuova amica, Salomè, giunonica e protettiva, che non ha paura di niente e di nessuno. Ma Salomè è davvero chi dice di essere? Grazie a lei Leon riuscirà a ribellarsi e, acquisendo gradualmente confidenza in se stesso, ad emanciparsi nel rapporto con una madre troppo protettiva.
RECENSIONE

Non è affatto semplice lasciare gli anni della spensieratezza, dei giochi, degli scherzi, gli amici di cinque anni se non di più e approdare alle medie. 
Una nuova scuola, nuovi compagni, nuovi insegnati, per chiunque è un passaggio traumatico figuriamoci per un bambino con una grande sensibilità come Leon che oltre ad essere traumatizzato dalle asfissianti preoccupazioni della madre, soffre anche del disturbo da deficit dell'attenzione.


Leon infatti si assenta, per brevi o lunghi periodi, con la sua mente, viaggia verso realtà più semplici e si perde nelle piccole azioni come il volo di una rondine, il cammino di una squadra di formiche o il frusciare di un albero.

I supereroi sanno vedere attraverso i muri, volare o sollevare un transatlantico con un dito solo. Io… io sparisco.
Leon ha undici anni e a quell'età, a causa di mancanze, insicurezze, rabbie represse, i bambini sanno essere anche molto cattivi e se sei una persona "fuori dal comune" come Leon, ecco che si finisce per essere bullizzati da quelli più grandi.

Fortunatamente in suo soccorso arriva Salomè, una ragazza più grande, sboccata (come direbbe la madre di Leon), simpatica, dura ma anche molto protettiva nei suoi confronti.
I due finiscono per diventare amici, Salomè non ha paura di niente e presto riesce a trasmettere questa sicurezza anche a Leon che inizia così a scontrarsi con le insicurezze e le paure della madre.
Leon infatti è stanco di essere trattato come un bambino piccolo e delicato, ha bisogno di fare le sue scelte e i suoi sbagli senza essere continuamente protetto dalle braccia materne.
Grazie a Salomè quindi, Leon impara ad affrontare il prossimo, a non aver paura della vita... ma chi è realmente questa ragazza che tutti sembrano voler dimenticare?

Mentire alle stelle è un libro di una grandezza poetica infinita. Tutto mi sarei aspettata di trovare tra le pagine di questo libro, tranne che imbattermi in una storia così dolce, pura, vera ed emozionante.
Leon mi ha ricordato quegli anni bui dei cambiamenti, delle scelte, degli errori ma anche di quella consapevolezza che ogni decisione presa, non dipendeva più dagli altri, ma da me.
Alexandre Chardin ci mostra infatti attraverso Leon, come sia importante camminare sulla propria strada e non quella creata degli altri perchè anche se la nostra all'inizio sembrerà più ripida e tortuosa, prima poi, quella discesa tanto ambita, arriverà anche per noi.

Sarà notte, le stelle saranno sopra di me. Dovrò alzare le braccia per toccarle, ma non lo farò. Ascolterò. Non farò altro che ascoltare le stelle, e non avrò più paura di niente.
Mentire alle stelle è un libro che affronta anche tematiche che purtroppo al giorno d'oggi, sono diventate molto frequenti come il bullissimo o l'ADHD. 
È un libro dunque che consiglio sia ai ragazzi (dai nove anni in su) ma soprattutto a chi è già genitore.


Nessun commento

Powered by Blogger.