Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: IL GIORNO SPECIALE DI MAX DI SOPHIE ADRI

Buongiorno readers,
oggi, grazie alla collaborazione con altre blogger, abbiamo deciso di parlarvi di un libro meraviglioso e intenso. Piccolo, breve ma dai contenuti enormi.

Il giorno speciale di Max
di Sophie Adriansen
 
                                                      
Genere: Narrativa x ragazzi
Prezzo: € 10,90 (ebook 6,99)
Editore: De Agostini
Uscita: 14 gennaio 2020


Max non ha mai avuto un animale domestico e adesso che c'è Auguste non si stancherebbe mai di guardarlo mentre nuota felice nella sua boccia. Ma il mondo attorno a loro sta cambiando. Ora bisogna andare in giro con una stella d'oro sul petto. Si parla di "discriminazione" e "rastrellamento", ma nessuno spiega a Max che cosa vogliano dire queste parole. Fino a che un giorno a casa Geiger, la casa di Max e Auguste, non arrivano i tedeschi. È il 16 luglio 1942. E la famiglia Geiger deve fare le valigie. Max non sa per dove, sa solo che il pesciolino Auguste non potrà seguirlo. Forse un giorno riuscirà a tornare da lui? Età di lettura: da 8 anni.
RECENSIONE

Max ha ricevuto dall'insegnante un pesciolino rosso con delle macchie gialle. È un premio, perchè a scuola è stato eletto il miglior alunno del mese. Auguste, il nome del pesciolino, è stato sistemato vicino alla finestra della sua camera.
Dopo pochi giorni, Max riceve un altro premio, una stella gialla cucita in bella vista sopra ai suoi vestiti. È una bella stella e non capisce perchè, a causa di questa, i suoi compagni iniziano ad additarlo, in fondo cosa è cambiato? È sempre il solito Max!

Forse sarà perchè il suo compleanno si sta per avvicinare? Chissà, fatto sta che Max riceve anche una tessera magica, la "tessera di razionamento". Ce ne sono di diversi colori. Grazie a queste, i negozianti ti danno le provviste: pane, latte, farina, zucchero ecc...
E tra pochi giorni, visto che compirà otto anni, potrà avere una tessera ancora più importante, la J2...

A questo punto, per il suo compleanno, Max si augura che gli venga regalato un altro pesciolino rosso, cosicché, anche il suo amico Auguste, non rimanga tutto il giorno solo in quella piccola prigione a sfera.
La mamma inoltre gli ha promesso una torta, sono giorni che conserva uova, zucchero e farina, il padre gli regalerà uno dei suoi splendidi disegni e sua sorella... chissà cosa starà architettando.

Finalmente dopo una nottata passata a fantasticare sui possibili regali, ecco che arriva il giorno tanto atteso.
Max però non riceverà nessuno dei doni sperati ma anzi, sarà costretto ad abbandonare anche Auguste.

Il papà e la mamma mi ripetono che essere ebrei non significa aver fatto qualcosa di male. Ma io fatico a crederci. Ho l'impressione che non sia una bella cosa essere ebrei, di questi tempi



Per scoprire cosa accadrà al nostro Max vi basterà leggere questo libro così intenso, drammatico, e commovente.
La storia dell'Olocausto raccontata con gli occhi innocenti di un bambino. Un bambino che come tanti, non si capacita di come la vita possa cambiare a causa di una stella o per delle antipatie di qualcuno.

Oggi 27 gennaio, è il giorno della memoria... spero che almeno in questa giornata, grazie anche all'aiuto di splendidi libri come questo, "Il giorno speciale di Max" scritto da Sophie Adriansen, ognuno possa fermarsi almeno un momento, riflettere sugli sbagli del passato e cercare di capire  che nonostante tutto... continuiamo a farli!
Non dimentichiamoci di Max e del suo pesciolino Auguste. Nessuno dovrebbe avere il diritto di classificare qualcuno per la religione, il colore della pelle, il paese di nascita ecc...
Apparteniamo tutti alla stessa Terra!


Nessun commento

Powered by Blogger.