Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE: SEGRETI E IPOCRISIE DI SVEVA CASATI MODIGNANI

Buongiorno readers,
eccomi qui con un'altra letture piacevole fatta proprio in questi giorni di inizio Ottobre. Segreti e Ipocrisie un libro di Sveva Casati Modignani che parla di nuovi inizi, di seconde possibilità ma soprattutto di donne e di una grande amicizia.

Segreti e Ipocrisie
di Sveva Casati Modignani
                                                      

Genere: Narrativa
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 15,90 (ebook 9,99)
Pagine: 240
Uscita: 24 Settembre 2019
Un anno volge al termine e uno nuovo sta per cominciare, carico di speranze, buoni propositi e qualche rimpianto. Mentre cerca un po' di pace nella bellissima Villa Sans-souci a Paraggi, che ha ricevuto in eredità dalla nonna materna, Maria Sole ripensa al grande inganno che ha determinato la fine del suo matrimonio poche settimane prima. Si chiede come abbia fatto a non accorgersi che suo marito non era quello che sembrava, pur conoscendolo sin dall'infanzia, e come i genitori di entrambi, che sospettavano da sempre, abbiano potuto tacere. Ripercorrendo i ricordi racchiusi nelle stanze della villa, la giovane donna si rende conto che la sua famiglia è sempre vissuta di segreti, per non sporcare l'immagine della propria rispettabilità. Ma ora Maria Sole vuole scrollarsi di dosso tante ipocrisie e riprendere in mano la vita, anche per amore del suo bambino. Per fortuna, ha accanto le sue tre amiche soccorrevoli: Carlotta, Andreina e Gloria, pronte a sostenersi vicendevolmente nei momenti di difficoltà. Ognuna delle quattro «amiche del giovedì» - così le chiama la proprietaria del ristorante dove s'incontrano una volta a settimana - si affaccia al nuovo anno con una sfida da affrontare: chi un ritorno di fiamma, chi una gravidanza inattesa, chi una scelta d'amore che sconvolge ogni certezza. Di fronte a quelle svolte, la loro forza sarà il legame che le unisce come sorelle. Come una famiglia sincera. Le protagoniste di "Festa di famiglia" tornano in questo romanzo. Una storia di nuovi inizi e di affetti da custodire come tesori preziosi
RECENSIONE

Questa è la storia di Maria Sole ma anche di Carlotta, Andreina e Gloria. Quattro amiche inseparabili, ognuna con la sua vita, i propri sogni e i propri problemi da risolvere, eppure sempre pronte ad aiutarsi ad affrontare i problemi quotidiani.
Maria Sole è la protagonista indiscussa di Segreti e Ipocrisie. Innamorata da sempre di Mariano, il suo migliore amico già ai tempi delle medie, hanno coronato il loro amore sposandosi e avendo un figlio, del resto, era questo che avevano sognato soprattutto le loro madri. Tutto sembra andare alla perfeizione, se non fosse però che Mariano improvvisamente, sente il bisogno di fare coming out ed entrare ufficialmente a far parte del mondo LGBT.

Così con un matrimonio fallito e un bimbo piccolo al seguito, Maria Sole decide di allontanarsi da tutti e di passare il Natale, in compagnia della sua amica Andreina, a Villa Sans-souci a Paraggi, la casa estiva di famiglia.
Qui Maria Sole avrà modo di riflettere sul suo futuro ma soprattutto sul suo passato che, a quanto pare, è sempre stato avvolto da una patina fatta di inganni e ipocrisie. Ne sono un esempio calzante i suoi genitori, che nonostante le infedeltà, per non alimentare pettegolezzi in società, hanno cresciuto i figli nell'ombra delle ipocrisie e degli inganni e delle cose non dette.

Incapace quindi di accettare il suo fallimento come moglie ma soprattutto come donna, Maria Sole è sempre più convinta di non poter mai più provare qualcosa per un uomo, finché Alberto, un amico d'infanzia del fratello, morto proprio a causa del perbenismo sociale, busserà al suo cuore.


Segreti e ipocrisie è una storia tutta al femminile in cui l'apparenza e la rispettabilità della società borghese in cui vivono, viene prima di qualunque cosa.
Attraverso Maria Sole, faremo la conoscenza anche di altre tre protagoniste, Andreina, in attesa di un figlio predestinato a non conoscere, come è accaduto anche a lei, suo padre. Carlotta, un brillante avvocato in carriera che  fino a questo momento si è imbattuta solo in storie d'amore catastrofiche e che quando finalmente l'amore sembra aver bussato alla sua porta, ha paura di lasciarsi andare. E per finire Gloria, apparentemente una donna piena di certezze, dal rapporto solido e difficile da scalfire, ma che un incontro casuale, riuscirà a farlo vacillare in un attimo.

Cosi conobbe Carlotta, una donna in carriera, che la prese sotto la sua ala protettrice e la presentò alle sue amiche Andreina e Gloria. La accolsero nel loro trio e nacque il quartetto delle amiche del giovedì sera. Non si incontravano per fare pettegolezzi, per andare in giro a fare acquisti o a raccogliere fondi per eventi benefici. Stavano insieme per il piacere di ascoltare ognuna le storie dell'altra, per aiutarsi a vicenda nei momenti di difficoltà
Con uno stile che ha fatto innamorare milioni di lettrici e con una scelta narrativa inequivocabile che ormai la contraddistingue da anni, Sveva Casati Modignani, ha dato alla luce un libro in cui la solidarietà femminile e l'amicizia tra donne sono il punto forte della storia. Incontreremo infatti protagoniste moderne, vere e piene di spirito che nonostante la rigidità nella loro educazione, in primis Maria Sole, sapranno distaccarsi con "classe" da quel mondo.

Sicuramente mi aspettavo una conclusione più soddisfacente della storia, il finale infatti non ci ha regalato un vero e proprio epilogo ma chissà, magari avremo il piacere di ritrovare le nostre quattro amiche. 
Un libro che consiglio a tutti soprattutto a chi ama affacciarsi in quel mondo "aristocratico" e perbenista delle nostre nonne.


5 commenti

  1. adoro Sveva ma questo non può averlo scritto lei ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finito adesso di leggerlo,che delusione!!!Sono una lettrice assidua della Modigliani ,ma questo libro sembra un Harmony

      Elimina
    2. Anche a me non è piaciuto e mi sembra un libro già letto suo ma non ricordo il titolo. Delusione

      Elimina
    3. Essendo stato il primo libro che ho letto di questa utrice mi sono basata solo su questo ed effettivamente anche io mi aspettavo qualcosa di più

      Elimina
  2. Dovrebbe continuare con lavseconda parte perché il finale mi ha deluso, non può finire così.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.