RECENSIONE: RONALDO CONTRO PAPA' DI EDOARDO MATURO

Buongiorno readers,
quando si parla di calcio eccomi qui che spunto come i funghi... potevo quindi non parlarvi di questo divertentissimo libro uscito per Il battello a vapore in cui un papà e il suo bambino mettono a confronto i campioni più grandi di ieri e di oggi?


Ronaldo contro papà
di Edoardo Maturo
 
                                                      
Genere: Narrativa per ragazzi
Editore: Piemme
Prezzo:  17,00 (ebook 6,99)
Uscita: 17 Settembre 2019

L'influenza è una pacchia, se stare a casa vuol dire giocare alla Play con papà. Tra una partita e l'altra, i campioni più grandi di ieri e di oggi si affrontano in una progressione di racconti... senza esclusione di colpi. 30 storie a tutto campo per chi ha il pallone nel cuore. Età di lettura: da 9 anni.
RECENSIONE

Sono giorni che Riccardo non vede suo padre, a causa del suo lavoro infatti è spesso fuori città e quando si trova in casa è sempre alle prese call conference o altro. Questa volta però il caso ha voluto che entrambi stessero male (si fa per dire) nello stesso momento. E cosa c'è di meglio che prendere un' influenza insieme al proprio papà e rimanere a casa a giocare alla Play con lui?


Ed è così che partita dopo partita, grazie a Riccardo e a suo padre, inizieremo un viaggio alla scoperta dei campioni di oggi e di ieri. Verranno messi a confronto fenomeni come Messi vs Maradona, Pelè vs Mbappè o Ronaldo vs CR7, ma avremo anche il modo di approfondire storie di allenatori del calibro di Ferguson e Zidane o Sacchi e Guardiola... per non parlare di squadre fenomenali, come il grande Torino o i brasiliani del Chapecoense, che hanno purtroppo terminato la loro fortuna a causa di un terribile incidente aereo.
Due generazioni a confronto quindi, quella attuale e più tecnologica di Riccarda e quella più sentimentale e di pancia del padre, ci permetteranno di scoprire storie emozionanti e commoventi, storie di coraggio e di carattere, gioie uniche e indelebili ma anche storie di razzismo e cattiverie.

Purtroppo neanche uno sport così amato e così seguito come il calcio, è riuscito a mettere un punto alla parola diversità e spesso gli stessi stadi sono spettatori di violenza e razzismo.
Ogni storia mi ha lasciato un qualcosa dentro ma quella che mi ha toccato più nel profondo, è stata la stora di Justin Fashanu, un nastro nascente del calcio inglese che isolato per aver dichiato la sua omosessualità, si è suicidato lasciando questo bigliettino:

Certe volte nel calcio non basta avere talento, non basta avere un fisico posse te e il fiuto del gol, non basta nemmeno aver segnato la rete dell'anno contro il Liverpool. Il calcio non è come il pallone, perchè il calcio discrimina, mentre il pallone non fa differenza. Il caldo è un insieme di tante cose, di porte che si aprono e di altre che si chiudono; invece se sei bravi a prendere a calci un pallone , lo sei a prescindere dall'età, dal sesso, dalla pettinatura, dal colore della pelle, dalla maglietta, dal numero do scarpe. E anche dall'orientamento sessuale.

In conclusione posso dirvi con certezza che Ronaldo contro Papà oltre ad essere stata una lettura divertente e piena di nozioni calcistiche, l'ho trovato un libro istruttivo e capace di far riflettere i più giovani.


Mi sento quindi di consigliarlo soprattutto a chi ama lo sport e agli adolescenti... certo Edoardo Maturo si è dimenticato di menzionare il Divin Codino, il grandissimo Roberto Baggio, ma tralasciando questa enorme dimenticanza, almeno per me, è stata una lettura veramente profonda e inaspettata.



Nessun commento

Powered by Blogger.