Fumettilandia

Cinegatto

RECENSIONE AUTORI EMERGENTI: GRIMACE. THE CROW SERIES DI CHIARA ORLANDO

Hola Gattolettori,
come ogni giovedì ecco qui la recensione della nostra carissima Simon che oggi ci parla di una storia particolare e andrenalinica, Grimace di Chiara Orlando.

Grimace
di Chiara Orlando
                                                      

Genere: Fantasy
Editore: Genesis Publishing
Prezzo: € 10,60 (ebook € 3,99)
Pagine: 218
Uscita: 3 Aprile 2018
“Vampiri, fantasmi, Tatiana… Nulla era più spaventoso di “quello”. Sentiva un terrore ancestrale che le faceva tremare l’animo. Non voleva sapere nulla, non voleva più incrociare quegli occhi.
Quello era il dio della Morte sceso sulla Terra.”

Blair Sharp è una giovane donna disoccupata dal carattere difficile. Pigra, immatura e annoiata dalla vita, non ha grandi ambizioni lavorative nonostante la sua migliore amica, Tess – modella e attrice di successo con uno stuolo di favolosi ammiratori –, cerchi sempre di spronarla e aiutarla come può.
Proprio per agevolare la sua ricerca di lavoro, le fa fare un provino per il ruolo di comparsa nel telefilm in cui recita.
Quello che sarebbe dovuto essere il giorno del cambiamento, dà invece inizio a una serie di pericolose situazioni. Blair verrà presto catapultata in una realtà inquietante popolata da creature fiabesche e oscure. Dovrà vedersela con un fastidioso coinquilino “spettrale”, un potente Principe dei Vampiri intenzionato a completare la propria anima, un lupo mannaro dal cuore infranto e, probabilmente, anche con la Morte stessa.
RECENSIONE

Pronto? Strepitò.
"Blair, no dirmi che te ne stai ancora in panciolle sul divano di casa tua" sentenziò una voce squillante che le fece digrignare i denti. Tennessee, la sua migliore amica. Lei per pigrizia preferiva chiamarla Tess...
Non potrebbero essere più diverse Tess e Blair, due amiche, le migliori amiche. Una bellissima, bionda, elegante, modella e attrice. L'altra buffa, divertente, non tiene alle apparenze, al modo di vestire, alle opinioni altrui, sarcastica, fuori dagli schemi. Malgrado la loro diversità si prendono, si parlano, battibeccano e si vogliono un gran bene.

La loro vita procede come sempre, Tess tra feste, grandi ricevimenti, grandi amori, con uno stuolo di uomini che le cadono ai piedi, Blair sempre a casa, pigra, indolente, alla ricerca di un lavoro che non vuole cercare, senza un uomo... ma poi tutto cambia, tutto questo si interrompe, Blair avrà un incontro, anzi due, anzi tanti incontri, molto, molto particolari...

C'era qualcosa lì, ne avvertiva la presenza. S'irrigidì, alscoltando i battiti del suo cuore farsi sempre più veloci e rumurosi. Un altro fruscio e il peso di qualcosa che veniva poggiata sul materasso, a pochi centrimenti dalla sua schiena. Cominciò a sudare copiosamente...
Blair si ritrova ad avere un fantasma in casa e a parlarci come se fosse un vecchio amico, è circondata da: Vampira-Mucca-Tatiana l'assassina, Lupi Mannari, Cacciatori di Vampiri, Trasformati, Purosangue, e Tess è in pericolo!
Fatevi Largo! Arriva Blair che coraggiosamente sfodera la sua spada, una stilografica, e con grande fervore prova a salvare la sua amica dalle grinfie del Re-Vampiro.
Riuscirà la nostra eroina a non farsi addentare, mordicchiare e dissanguare, con conseguente vampirizzazione?

Il vampiro la teneva così forte da strapparle ciocche di capelli dalla testa. Una lacrima di frustrazione le scese lungo la guancia. Si dimenò, ma invano. La stringeva in una morsa mortale...
Mi aspettavo un libro di vampiri (genere non tra i miei preferiti) oscuro e tenebroso da tenere sul comodino con la luce accesa invece, sorpresa, mi ha proprio divertito, vivace, ironico, al limite del fumetto, sembra una vampir-story-comic, brillante, facile da leggere.
Originale è il modo in cui sono descritti i personaggi, come parlano e interagiscono, come spassosi sono i pensieri e le immagini che fa Blair, pieni di un sarcasmo beffardo e burlesco, accesi di luce propria!

Il raccontro trepidante e scanzonato rende il tutto molto leggero e gradevole.
Le figure dei vampiri sono tratteggiate come degli esseri un po' confusi e sconclusionati che malgrando vogliono sembrare forti, cazzuti e terrorizzanti, basta poco e si ripiegano su se stessi... forte!! Sicuramente leggerò il secondo capitolo.



Nessun commento

Powered by Blogger.