RECENSIONE: LA POSTA DEL CUORE DI MRS BIRD DI AJ PEARCE

Buongiorno Gattolettori,
come state? Ormai con questo tempo non si capisce più niente... un giorno è estate e quello dopo diluvio universale... ambientazione giusta quindi per trasportarci a Londra e conoscere Emmeline Lake la protagonista di questo carinissimo libro targato Sperling & Kupfer

La posta del cuore di Mrs Bird
di AJ Pearce
                                                      

Genere: Narrativa
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: € 17,90 (ebook 9,99)
Pagine: 310
Uscita: 9 Aprile 2019

Nessuno può infrangere i sogni di una ragazza. Londra, 1940. Il sogno di Emmeline è diventare una giornalista. O meglio, una reporter. In quei difficili tempi di guerra, a soli ventitré anni, si guadagna da vivere come segretaria presso uno studio legale e contribuisce allo sforzo bellico facendo il turno di notte come centralinista presso la stazione dei vigili del fuoco. Ma già si vede indossare i pantaloni e guidare un'auto tutta sua, sigaretta tra le labbra, a caccia di notizie. Così, quando sul London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, si candida senza esitazione. Ben presto, però, si rende conto che è un terribile equivoco. Si tratta semplicemente di un ruolo da dattilografa, al servizio della direttrice di una rivista femminile in crisi di vendite: la temibile Mrs Henrietta Bird. Per lei, Emmeline deve anche vagliare la corrispondenza delle lettrici che le scrivono in cerca di consigli e cestinare prontamente quelle contenenti «sgradevolezze». Esiste un lungo elenco di argomenti giudicati impubblicabili: le relazioni extraconiugali così come i rapporti matrimoniali, senza contare parole come «baci» e «abbracci». Insomma, una posta del cuore in cui non si può parlare dei veri problemi di cuore. Perché, secondo l'arcigna e insensibile Mrs Bird, le nuove generazioni si stanno troppo lasciando andare, ed è giunto il tempo di riportare un po' di rigore. Ma Emmeline non può restare indifferente ai messaggi disperati di tante sue coetanee, in cui rivede la vita delle sue amiche, e in fondo anche la sua. Sa sulla propria pelle quanto possa fare bene una semplice parola di conforto ed è disposta a tutto pur di aiutare quelle ragazze in difficoltà. Persino a rispondere al posto di Mrs Bird. Dopotutto, se la battaglia volge alla sconfitta, non vale forse la pena tentare il tutto per tutto? Nel coraggio ribelle di Emmeline rivive lo spirito delle ragazze che nel corso della Storia hanno cercato la propria strada a costo di sfidare le convenzioni. La sua storia, che ha già conquistato le classifiche e i cuori delle lettrici inglesi e diventerà presto una serie tv, è un'indimenticabile lettera d'amore al potere salvifico dell'amicizia, alla gentilezza degli sconosciuti e al valore delle persone comuni in momenti fuori dell'ordinario.
RECENSIONE

1940 Londra, siamo nel pieno della seconda guerra mondiale, gli uomini, soprattutto i giovani, vengono spediti al fronte e mentre l'Europa è martoriata da un pazzoide, la Gran Bretagna è impegnata al massimo per mantenere viva la speranza di un mondo ancora vivibile.
Nonostante questo drammatico scenario, c'è chi, come la nostra protagonista, Emmeline Lake, non ha smesso neanche per un attimo di inseguire il proprio sogno, quello di diventare un'affermata giornalista. Le opportunità, soprattutto per una donna, sono poche ma quando sul giornale del London Evening Cronicle trova l'annuncio per un posto da praticante, Emmeline si candida immediatamente.

Immaginate quindi la sua gioia quando viene chiamata per il colloquio, non sta più nella pelle, amici e parenti sono stati informati del suo nuovo futuro da reporter... finalmente diventerà una giornalista, sempre pronta in prima fila a distrecarsi tra il fuoco nemico...
Il primo giorno di lavoro tanto atteso è arrivato ma da subito Emmeline si rende conto che non è stata assunta come giornalista del London Evening Cronicle, dovrà infatti ricoprire il ruolo di dattilografa al servizio della temibile Mrs. Bird, la direttrice della rivista femminile, Woman’s Friend.
È possibile che sia stata solo vittima di uno spiacevole equivoco?   

«Non voglio più vedere certe lettere. Non intendo leggerle. Non intendo rispondervi.» Sembrava tutto chiarissimo: mi sarei messa al lavoro di buona lena, avrei seguito rigorosamente le istruzioni di Mrs Bird e non le avrei mai più mostrato una lettera che non soddisfacesse in pieno i suoi criteri. E, se lei non intendeva rispondere alle lettrici, lo avrei fatto io. Era rischioso, certo. Enormemente rischioso. D’altro canto, avevo già scritto a Smarrita falsificando la sua firma, e non era successo nulla di terribile.

Fortunatamente Emmeline a soli ventitré anni non è una ragazza che si scoraggia facilmente, decide quindi di rimanere e quando si rende conto che tra le manzioni assegnatele da Mrs. Bird, c'è il compito di cestinare tutta la corrispondenza non idonea con il pensiero rigido e bigotto della direttrice, Emmeline inizia a rispondere ai messaggi disperati di tante sue coetanee, firmandosi proprio Mrs. Bird.
Riuscirà la nostra protagonista ad aiutare quelle ragazze che in un periodo storico così difficile, hanno solo bisogno di una voce amica senza farsi scoprire dalla terribile Mrs. Bird? 


La posta del cuore di Mrs Bird è stata proprio una lettura divertente ma al tempo stesso emozionante e commovente, ricordo infatti che è in corso la seconda guerra mondiale. 
Già dalle prime pagine però non potrete fare a meno di adorare Emmeline che, con il suo coraggio, la sua testardaggine e la sua "umanità", è riuscita a dare una parvenza di speranza e dolcezza, a persone che pur di sfidare le convenzioni, sono rimaste sole o abbandonate.

Dalle pagine di questo libro traspare coraggio... gentilezza... tutte forme che purtroppo al giorno di oggi sembrano essere state poste nel dimenticatoio, soprattutto quando devono essere rivolte a degli sconosciuti. Emmeline è un personaggio forte, audace e ho apprezzato molto l'ottimismo, la cura, la gentilezza e la positività che ha mantenuto durante un momento così delicato come quello della guerra e della depressione che ne segue.
Emmeline non sa chi si cela dietro alle lettere che vengono inviate in redazione, eppure, per loro si batte, si mette nei guai...

Ho anche apprezzato molto lo stile dell'autrice che, pur avendo ambientato la storia durante una delle guerre più atroci nel mondo, è riuscità con ironia, a coinvolgere, stupire e divertire.
La posta del cuore di Mrs Bird è stata a tutti gli effetti una lettura spensierata e interessante.

Perchè leggere La posta del cuore di Mrs Bird? Perchè da una lettura leggera e piacevole si possono imparare tante cose e poi, leggendo le note dell'autore, scoprirete che questo libro è stato ispirato da vere e proprie lettere e articoli di riviste di guerra.


2 commenti

  1. Bello bello, lo aggiungo in lista mi attira tantissimo :D

    RispondiElimina

Powered by Blogger.